distribuzione-alimentare-in-italia-2015-agra-editrice

Distribuzione Alimentare in Italia 2015

Edizione: Agra
Data pubblicazione: 2015/2016
Figure: bianco/nero
Formato: 17 x 24
Primo volume disponibile subito, (secondo volume su super e iper in omaggio verà inviato non appena disponibile)

VAI AI CONTENUTI–>


Iva già assolta dall'Editore
Totale: 100,00€
Dal 1993 Agra pubblica l’Annuario della Distribuzione Alimentare in Italia. Da quella data molte sono state le novità che hanno interessato il settore, seguite nelle varie edizioni nella maniera più dettagliata possibile, senza però perdere il quadro d’insieme per poter così comprendere le tendenze in atto nel settore distributivo. Questo lo scopo di una pubblicazione che da oltre vent’anni accompagna gli operatori della filiera alimentare come uno strumento di lavoro.
Come già nell’edizione 2014, l’Annuario è suddiviso in due volumi: il primo, oltre a un report che rappresenta le tendenze in atto nella distribuzione alimentare, fornisce dati e informazioni sulle centrali di acquisto, i gruppi nazionali e le aziende presenti sul territorio (da dati generali quali ragione sociale, indirizzo, telefono, fax, e-mail, sito internet a specifici come numero di punti vendita, giro di affari, area di competenza, management aziendale); una novità dell’edizione 2015 è l’inserimento di aziende specializzate in alcune categorie di prodotti come surgelati, biologici, vegani; il secondo volume, in uscita nei primi mesi del 2016, riporta invece l’anagrafica dei punti vendita (oltre 9.000 supermercati e ipermercati con insegne, indirizzi, superfici, numero di casse, gruppo di appartenenza).

 

I CONTENUTI DELL’ANNUARIO

 

Prefazione e presentazione

di Sergio Auricchio

 

Per la distribuzione la luce fuori dal tunnel?

di Sergio Auricchio

 

Censimento
Strutture nazionali, catene, gruppi di acquisto e supercentrali di acquisto

a cura di Agra

 

Le aziende
per regione e provincia

a cura di Agra

 

Valle d'Aosta
Piemonte
Lombardia
Trentina Alto Adige
Veneto
Friuli Venezia Giulia
Liguria
Emilia Romagna
Toscana
Marche
Umbria
Lazio
Abruzzo
Molise
Campania
Puglia
Basilicata
Calabria
Sicilia
Sardegna

 

Torna sopra
TRANSLATE