Maria Sofia Tarana
| Categoria Notizie Vino | 1458 letture

3° Forum Nazionale sul Metodo Classico. Bosca: “Si beve a tutto pasto”

Abitudini Di Consumo Metodo Classico Classico Spumante Canelli Metodo Forum Bosca Pasto Nazionale

Nazionale Metodo Metodo Classico Classico Forum Abitudini Di Consumo Pasto Bosca Spumante Canelli

«Stiamo riscontrando un cambio di abitudini nell’uso delle bollicine e in particolare del Metodo Classico, che oggi si beve a tutto pasto»: – sono le parole di Pia Bosca, intervenendo al 3° Forum nazionale sul Metodo Classico, ospitato oggi tra le colline del Monferrato, in occasione di “Canelli Città del Vino”.

 

«Si stanno sgretolando i vecchi schemi secondo i quali con la carne si bevono i rossi, con il pesce i bianchi e con il dessert le bollicine – prosegue Pia Bosca, insieme ai fratelli Polina e Gigi sesta generazione a capo di una delle più antiche case spumantiere italiane -. Oggi per fortuna ciascuno fa gli abbinamenti che meglio gli si addicono. Questo denota una maggior attenzione alla qualità e alle cose naturali. Un trend generale che riguarda tutti i prodotti e premia il Metodo Classico, che è fatto a mano in tutte le sue fasi di produzione e, tra le bollicine, è quello che sembra marcare il maggior aumento».

Il Forum, ospitato quest’anno nelle Cattedrali Sotterranee Bosca, è stato l’occasione per fare il punto anche sui dati del comparto.

«In Italia la produzione di spumante è di circa un miliardo di bottiglie all’anno, di cui 40 milioni ottenute con il Metodo Classico – spiega Giuseppe Martelli, presidente emerito del Comitato nazionale vini -. L’obiettivo è di aumentare la produzione e l’impatto dell’export. Il mercato estero rimane ancora limitato, ma ha buone potenzialità, soprattutto guardando al valore delle nostre aree a denominazione che si distinguono per un livello di qualità estremamente alto».

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

«Canelli è da sempre un punto di riferimento per il Metodo Classico – sottolinea il sindaco di Canelli Marco Gabusi -. Qui oltre 150 anni fa è nato il primo spumante italiano nelle Cattedrali Sotterranee oggi Patrimonio Unesco. Ma non vogliamo restare ancorati a un ricordo. Guardiamo al futuro consapevoli che i prodotti di questa terra e i nostri imprenditori sono il valore aggiunto di un’intera comunità».

Bosca produce spumante e vino a Canelli dal 1831. Da sempre sente il richiamo dell’innovazione attraverso la costante ricerca di nuovi prodotti e nuovi mercati. Le Cattedrali Sotterranee dello spumante, nominate Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco nel 2014 e arricchite con il sistema di luce fotonica nel 2015, sono le silenziose testimoni nelle generazioni di questo credo e ancora oggi luogo in cui si produce la Riserva del Nonno, lo spumante metodo classico.

 

+INFO: www.bosca.it
giorgia.brescia@laeffe.eu 
ju@joseurso.it

Scheda e news: Bosca S.p.A.


+ COMMENTI (0)

Distillerie, Fabbrica della Birra, Tenute Collesi

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Pasto Forum Bosca Spumante Metodo Classico Canelli Abitudini Di Consumo Nazionale Classico Metodo


ARTICOLI COLLEGATI:

Berliner Wein Trophy 2019, medaglia d’oro per gli spumanti Bosca

Berliner Wein Trophy 2019, medaglia d’oro per gli spumanti Bosca

27/03/2019 - La Germania ama lo spumante di Canelli, capitale delle bollicine italiane, e ne ha dato conferma pochi giorni fa. Il Berliner WeinTrophy, la più importante degustazione d...

Vermouth di Torino e Asti Secco: la coppia del momento! Bosca propone due nuovi cocktail

Vermouth di Torino e Asti Secco: la coppia del momento! Bosca propone due nuovi cocktail

18/03/2019 - Il tradizionale Vermouth di Torino e l’innovativo Asti Secco DOCG si incontrano per stupire. Al riguardo Bosca è lieta di presentare  due nuovi cocktail. Chi avrebbe scom...

Una pioggia di premi per vini e spumanti Bosca

Una pioggia di premi per vini e spumanti Bosca

27/08/2018 - Un’ottima annata in termini di wine awards per Bosca, la storica etichetta di Canelli (AT), che dal 1831 produce spumanti e vini celebri in tutto il mondo. Le giurie dei ...

Asti Secco, la novità di Bosca nel mondo degli aperitivi

Asti Secco, la novità di Bosca nel mondo degli aperitivi

02/05/2018 - Si deve all’estro degli enologici e cantinieri della casa spumantiera Bosca la nuova proposta della bollicina perfetta per l’aperitivo: è infatti arrivato sul mercato l’A...

Bosca, le bollicine diventano bio

Bosca, le bollicine diventano bio

17/04/2018 - Un mercato in forte espansione, all’insegna della sicurezza e dell’attenzione all’ambiente. Pia Bosca: «Abbiamo studiato un prodotto di qualità e accessibile, estremament...

Bosca sbarca a Dubai con le sue bollicine analcoliche

Bosca sbarca a Dubai con le sue bollicine analcoliche

07/02/2018 - Debutto in grande stile sul mercato arabo per “Toselli”, le bollicine senza alcol prodotte da Bosca e destinate a chi l’alcol non può o non vuole berlo.  ...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

tredici + 12 =