0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

È tempo di quarantena, è tempo di isolamento e di emergenza Coronavirus. Ma c’è comunque una nuova sfida all’orizzonte per barmen (o aspiranti tali): “Ego Circus”, il grande circo della mixology che anima la città già dallo scorso anno, ha lanciato #40secondstomix!

Una vera e propria challenge per tutti gli amanti della nobile arte della miscelazione, organizzata da Gabriele Frongia, F&B Manager del Plaza Hotel Lucchesi nonché ideatore della manifestazione, e dal suo staff con l’obiettivo di tenere vivo quel sano spirito di competizione, insieme alla fratellanza umana/professionale, che da sempre contraddistingue in modo positivo il mondo del bar fiorentino e non solo. Una challenge social, ma anche sociale, visto che per ogni video condiviso “Ego Circus” dona 2 euro alla Croce Rossa Italiana. Inoltre, per chi lo desidera, sarà possibile fare una donazione libera tramite la suddetta raccolta fondi sulla pagina Facebook di “Ego Circus”.

@Martino Dini

Perché partecipare? Semplice, per vivere un momento di spensieratezza, per fare del bene e anche perché, quando #AndràTuttoBene, il vincitore sarà premiato con un suggestivo aperitivo in terrazza, più cena e pernottamento direttamente al Plaza Hotel Lucchesi.

Come partecipare? Dietro al bancone è tutto più semplice, ma in quanti di voi sono in grado di mixare un cocktail di livello con le provviste della quarantena? Beh, è arrivato il momento di dimostrarlo! Le regole sono essenzialmente tre:

1. La challenge è aperta a tutti, bartender e non;
2. Il “solito” Spritz non vale;
3. 40 secondi (e non uno di più) per mixare la propria creazione fatta e finita.

Ogni aspirante partecipante è chiamato così a condividere il video della preparazione sul suo account Instagram in forma di post (N.B.: non si può montare, tagliare o accelerare la clip!), elencando nella descrizione tutti gli ingredienti che ha utilizzato e dando un nome al suo drink, prima di nominare almeno altri due bartender da sfidare e che saranno a loro volta partecipanti della challenge. Senza dimenticarsi, ovviamente, di taggare l’account ufficiale: @ego.circus. I cocktail saranno giudicati da una giuria di esperti secondo i seguenti criteri: originalità della ricetta; skill della preparazione; creatività del video.

“Ego Circus è un format ideato per creare un momento di scambio e condivisione per la bartender community, che per una serata lascia a casa l’ego, appunto, e pensa solo a bere ottimi cocktail in compagnia. Siccome ci mancano i momenti goliardici, abbiamo pensato: ‘Cerchiamo un’idea per stare vicini, seppur lontani’. E quindi #40SECONDSTOMIX! Non la solita challenge, ma un modo di far interagire bartender e amanti della mixology, che, in 40 secondi, devono miscelare un cocktail con le provviste della quarantena, possibilmente strappandoci un sorriso!”, è l’appello direttamente via Beverfood.com dell’organizzatore di questa divertente iniziativa, Gabriele Frongia.

Sono oltre 100 i video già raccolti, con partecipazioni da tutta Italia e tutto il mondo, inclusi contributi da Russia, Singapore, Stati Uniti, Londra, Brasile, Cina, Spagna e Cipro. Ecco, di seguito, qualche nome: Karem Pasqualetti (Magnolia – FS Firenze, Firenze), Virginie Doucet (MAD, Firenze), Enrico Cascella (Empireo – Hotel Lucchesi, Firenze), Federico Pempori (Osteria del Pavone, Firenze), Denis Paonessa (La Menagere, Firenze), Simone Cipriani (Essenziale Firenze, Firenze), Cosimo Tarducci/Emanuele Cosi (MAG Cafè, Milano), Andrea Sterpino (San Rocco, Celleno), Maurizio Zanni (L’Antiquario Napoli, Napoli), Giovanni Torre (Circus, Catania), Federico Diddi (The Barber Shop, Roma),  Andrea Tomasi (Gradisca Cafè, Genova), Gabriele Sarritzu (Aquatica, Alghero), Corey Squarzoni (The Soda Jerk, Verona), Simone Alocci (Sparkling, Porto Santo Stefano), Carlo Murgia (Antico Caffè 1855, Cagliari), Mattia Cipriani (La Bottega del Folle, Capalbio), Raffaello Fanteria (Bibar, Porto Ercole), Francesco Paita (L’Essentiel, Champoluc), Alanajade Romano (Jade Square Cafè, Orbetello), Ronan Keilthy (28HKS, Singapore), Gregorio Soriente (The Savoy, Londra), Slava Lankin (Delicatessen, Mosca), Ilia Gorshkov (Revolucion Cocktail, Shanghai), Daniel Munari (Royal Quality Coffee, Curitiba), Cristina Bini (Ciccio, New York), Leonardo Scorza (Cocktails for Florence, Barcellona), Andrey Venkov (Negroni Club, Murmansk), Roberta Gasparro (Steigenberger Wiltcher’s, Bruxelles), Bogdan Bochkarev (Barstreetbox, Mosca), Victory Lykov (Fiddler’s Green SPB.L.B, San Pietroburgo), Gabriele Giotti (DìWine, Firenze), Umberto Carovani (Calonaci, Firenze), Ginevra Chioccioli Altadonna (Winestillery, Firenze), Stefano Cicalese (Peter in Florence, Firenze), Artyom Rodin (Beluga Group, Mosca), Boris Ivanov (Amaro Montenegro, Mosca).

Che dire di più? A voi la sfida!

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

dieci + 18 =