Giacomo Iacobellis
| Categoria Notizie Distillati, Liquori, Vino | 1489 letture

Alex Siliberto è la nuova immagine di Wine, brand fiorentino dal profumo dantesco

Immagine Abi Professional Alex Profumo Siliberto Wine Fiorentino Dì Wine Dantesco Brand Alex Siliberto

Fiorentino Immagine Abi Professional Alex Profumo Dì Wine Brand Dantesco Siliberto Wine Alex Siliberto

© Riproduzione riservata

Alex Siliberto, campione italiano di mixology, presta il volto a Dì Wine, brand fiorentino dal profumo dantesco. Barman pluripremiato, uomo di stile, elegante e preparatissimo nel suo mestiere, Siliberto legge libri di architettura, si diverte col suo pianoforte e anche in cucina ha doti davvero sensazionali.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

“Ho scelto di accettare la collaborazione con Dì Wine per diversi motivi – racconta Siliberto in esclusiva per Beverfood.com all’interno del suo studio -. Prima di tutto perché mi ha affascinato la ricetta di famiglia che risale addirittura a fine 1800 e resta ancora oggi segreta, ma anche per le grandi ambizioni del progetto. Chapeau a Gabriele Giotti, bisnipote dell’inventore di questo ottimo vino liquoroso che in poco tempo è già riuscito a dargli un’impronta moderna e universale”.

 

 

Chi, meglio di Siliberto, per dirlo? È tra i più importanti barmen italiani, nonché personaggio di spicco di A.B.I. Professional (Associazione Barmen Italiani), la sua carriera parte dai grandi alberghi milanesi e prosegue nei cocktail bar di successo. Le suggestive collaborazioni con lo chef stellato Andrea Berton e con lo chef Sergio Mei, le sue lunghe chiacchierate con Gualtiero Marchesi seduto al banco del “Trussardi” a Milano, i drink per personaggi del calibro di George Clooney e David Beckham. E ancora… Il Martini preparato a Naomi Campbell per arrivare fino a New York a parlare del suo “The Towers”, programma didattico sulle torri più importanti del mondo, con architetti di fama internazionale all’interno del progetto Libeskind. Questi e molti altri i motivi per i quali un marchio giovane, fresco e in rampa di lancio come Dì Wine ha scelto Alex Siliberto come nuovo testimonial brand. Ma lui, timido e riservato, ci risponde sempre senza montarsi la testa: “Penso che Dì Wine mi abbia scelto perché svolgo il mio lavoro con amore e dedizione. Spero naturalmente anche per la professionalità e la serietà che esprimo in quello che faccio. Quando una grande azienda come questa si avvicina a te con così tanto interesse c’è solo da esserne orgoglioso”.

 

 

Un binomio perfetto, quello tra il curriculum illustre di Alex Siliberto e la spinta rivoluzionaria di Dì Wine, destinato sicuramente a far parlare a lungo di sé. Da Firenze a Milano, fino agli States, senza porsi limiti… Un prodotto dinamico e trasversale, di cui la maestria di questo fuoriclasse della mixology riesce a esaltare ogni singolo aroma e sfumatura. Alla base, d’altronde, c’è un grande lavoro quotidiano, lontano dagli eventi di settore ma con obiettivi ben chiari nella propria mente: “Faccio tutto dietro le quinte, puoi fare tante cose senza per forza essere sempre in giro solo per apparire. L’importante è fare il nostro mestiere con passione e rispetto degli altri”. Valori che accomunano Alex Siliberto e Dì Wine, nella vita e dietro al bancone di un grande albergo.

 

 

+info: www.di-wine.com
Facebook

Scheda e news: A.B.I. Professional | Associazione Barmen Italiani


Scheda e news: DÌ WINE - CHIARA PETTINI


© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Gosling Rum - Distribuito da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Alex Siliberto Siliberto Profumo Dì Wine Wine Fiorentino Alex Brand Dantesco Immagine Abi Professional


ARTICOLI COLLEGATI:

Primo assaggio di primavera e di FCW19: Dì Wine e Santarpia, un connubio da leccarsi i baffi

18/04/2019 - Un prodotto 'divino', direttamente dal cuore del Chianti. Dì Wine non è soltanto un vino fortificato, bensì un pezzo di storia e di tradizione che da fine 1800 si è trama...

Quando il bartending abbatte le barriere: diversamente formid… abile dietro al bancone

10/04/2019 - A.B.I. Professional al fianco dei diversamente abili. Merita sicuramente un approfondimento il curioso caso di Alberto Dal Prete, giovane barman che da bambino ha soffert...

Concorso Nazionale di A.B.I. Professional, l’apogeo della mixology: il campione è Francesco Lubieri

04/04/2019 - Francesco Lubieri è il nuovo Campione Nazionale di A.B.I. Professional. Precedendo sul podio Giuseppe Alessandrino dalla Toscana (secondo classificato) e Giovanni Cernigl...

A.B.I. Professional protagonista a Cefalù per Vigen: quando il vino incontra la mixology

01/04/2019 - Dalla mixology all'enologia, fino all'alta gastronomia. Gli scorsi 22, 23 e 24 marzo, A.B.I. Professional (Associazione Barmen Italiani) è stata protagonista insieme ad A...

A.B.I. Professional presenta il suo Concorso Nazionale: master, curiosità e cinque importanti novità

25/03/2019 - Il count-down è quasi finito, il Concorso Nazionale di A.B.I. Professional è finalmente alle porte. L'Associazione con la A maiuscola dei barmen italiani lo ha presentato...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

18 − uno =