Giacomo Iacobellis
| Categoria Notizie Vino | 985 letture

Nasce “Amici del Chianti Classico”: il Consorzio lancia la sua nuova ambiziosa wine community

Chianti Vini Toscana Community Amici Del Chianti Classico Ambiziosa Amici Consorzio Chianti Classico Classico Wine

Amici Amici Del Chianti Classico Vini Toscana Consorzio Classico Ambiziosa Chianti Classico Chianti Wine Community

© Riproduzione riservata

Nuove sfide, nuove ambizioni, nuovi obiettivi. Mercoledì, con un ricco pranzo conviviale presso una location a dir poco suggestiva come il “Golden View Open Bar” di Firenze, il Consorzio Chianti Classico ha presentato un nuovo intrigante progetto.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

“Amici del Chianti Classico” è una nuova comunità di ristoratori selezionata dal Consorzio proprio in base alla loro carta dei vini. Un connubio storico e sempreverde, quello tra food and wine, un binomio intrinseco in cui i due attori protagonisti della tavola si arricchiscono a vicenda. Nasce proprio da qui l’idea di premiare quei ristoranti che lavorano in modo particolarmente entusiasta e professionale coi vini del Gallo Nero. “Con l’obiettivo – dichiara il Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico Giovanni Manettidi raggiungere un posizionamento sempre più importante, una premiumizzazione all’insegna dell’autenticità e della territorialità, ma anche della sostenibilità”.

 

 

Come punto di partenza il Consorzio si è affidato all’agenzia 2night, che gli ha fornito una fotografia dettagliata del contesto attuale attraverso uno screening di 300 ristoranti tra Firenze, Siena e il resto del territorio di produzione del Chianti Classico. La base necessaria per determinare i criteri di inclusione in questo club e poi stilare una prima lista di “Amici del Chianti Classico”. Merita sicuramente una menzione la targa ad hoc realizzata con il legno delle botti in cui viene invecchiato il vino, autentica chicca che fa parte del kit di benvenuto offerto ai ristoranti eletti insieme a una vetrofania dedicata, una cartina in rilievo delle tappe del Chianti Classico e alcuni oggetti utili al lavoro quotidiano del ristoratore.

 

 

Come si entra in questa grande “famiglia”? Rispettando criteri di quantità (percentuale di Chianti Classico rispetto ad altri rossi toscani presenti in carta) e qualità (corretta informazione dei vini in carta e buone pratiche di utilizzo del prodotto). Non solo Toscana, questa community punta fin dalla sua nascita ad allargarsi sempre di più, visto che il progetto già nel 2019 arriverà in una metropoli internazionale quale Milano. Con l’ambizione di creare un canale diretto tra enologia e ristorazione che vuole superare sempre più la regionalizzazione dei consumi del vino e promuovere gli inconfondibili sapori del Chianti a livello nazionale e anche internazionale.

 

+info: www.chianticlassico.com

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Founders All Day IPA Session Ale - Birra distribuita da Brewrise

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Wine Ambiziosa Chianti Classico Chianti Amici Vini Toscana Amici Del Chianti Classico Classico Community Consorzio


ARTICOLI COLLEGATI:

Consorzio Chianti, vendemmia 2019 promette di essere una grande annata

Consorzio Chianti, vendemmia 2019 promette di essere una grande annata

10/08/2019 - Il 2019 promette di essere una grande annata per i vini della denominazione Vino Chianti Docg: il clima favorevole, soprattutto nella parte finale della stagione, e gli i...

Alla scoperta del Mondo Frescobaldi

Alla scoperta del Mondo Frescobaldi

24/07/2019 - A volte succede che la vita ti sorprenda, e sconvolga tutte le tue convinzioni. Ci sono delle classificazioni fatte a freddo, frettolosamente. E superficialmente, diciamo...

Masseto primavera d’oro: dopo la nuova cantina arriva il secondo 100/100 consecutivo da Parker

Masseto primavera d’oro: dopo la nuova cantina arriva il secondo 100/100 consecutivo da Parker

27/04/2019 - E’ una primavera d'oro che non dimenticheranno facilmente dalle parti di Bolgheri, precisamente in collina Masseto. Un nome che è diventato sinonimo di un grandissimo vin...

Bibi Graetz: il racconto di un sogno a Vinitaly con Testamatta e Colore

Bibi Graetz: il racconto di un sogno a Vinitaly con Testamatta e Colore

17/04/2019 - Chi è stato almeno una sera a Verona durante il Vinitaly, sa benissimo che le bottiglie di Testamatta fanno divertire con super brindisi in Piazza delle Erbe con grandi f...

Consorzio Montecucco: una presenza importante della Toscana del vino a Vinitaly

Consorzio Montecucco: una presenza importante della Toscana del vino a Vinitaly

15/04/2019 - Il Consorzio Montecucco si conferma a una presenza importante nel panorama del vino toscano. A Vinitaly alle telecamere di Beverfood.com il vice-presidente del Consorzio ...

Maestro di Cava: a Vinitaly in anteprima il progetto di Dievole della cantina in una cava dismessa

Maestro di Cava: a Vinitaly in anteprima il progetto di Dievole della cantina in una cava dismessa

12/04/2019 - Grande attenzione alla gamma dei vini toscani di qualità a Vinitaly allo stand Dievole. Giulia Preziosi, Marketing Manager Dievole, ci porta alla scoperta del gruppo Alej...

La filiera DOP – IGP dei vini toscani genera un valore di 1 miliardo di euro, l’11% del totale Italia

La filiera DOP – IGP dei vini toscani genera un valore di 1 miliardo di euro, l’11% del totale Italia

11/02/2019 - Il valore generato della filiera dei vini DOP e IGP toscani è stimato nell’ordine di un miliardo di euro, pari all’ 11% del valore nazionale che è di 8,3 miliardi. Inoltr...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

1 × 3 =