Pinterest LinkedIn

Si è appena concluso il tour “Aria di San Daniele”, la manifestazione che ha portato l’eccellenza del Prosciutto di San Daniele in giro per l’Italia. Protagonisti del grande successo dell’evento gastronomico sono stati i locali aderenti e gli avventori che, con spensieratezza e convivialità, hanno contribuito alla buona riuscita dell’evento.

La voglia di stare insieme e condividere bei momenti è stata ritrovata grazie al format itinerante della storica manifestazione “Aria di Festa”, che da metà ottobre scorso ha attraversato lo Stivale facendo tappa in alcune delle più belle e iconiche città. Il taglio del nastro è avvenuto a Milano, poi il viaggio è proseguito a Roma, Verona, Bari e Catania disegnando così una nuova inedita “geografia del gusto”.

Aria di San Daniele registra un boom di presenze e tanta voglia di normalità

Dopo i mesi difficili di lockdown e coprifuoco, il viaggio del San Daniele DOP nelle città della Penisola ha consentito il ritorno a una certa normalità, tanto attesa e desiderata, ma sempre nel nome dello stare insieme in sicurezza e del buon gusto. I locali selezionati e aderenti all’iniziativa gourmet sono stati allestiti ad hoc al loro interno per offrire un’esperienza di degustazione a tutto tondo. L’attività ha fatto scoprire al grande pubblico la storia e le caratteristiche della DOP fiore all’occhiello del Friuli-Venezia Giulia e rappresentate del Made in Italy nel mondo. Scommessa vinta dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele, realtà che tra l’altro quest’anno taglia il traguardo dei 60 anni di attività, che aveva scelto di rinnovare l’appuntamento con la quarta edizione di “Aria di San Daniele”, il format itinerante della storica manifestazione “Aria di Festa”.

Dopo il successo ottenuto con l’edizione 2019, c’era stato uno stop forzato di un anno e mezzo causato proprio dalla pandemia da Covid-19. Era stato lo stesso direttore generale del Consorzio del Prosciutto di San Daniele, a salutare con entusiasmo l’avvio del tour in ottobre e a parlare della manifestazione itinerante come “un’importante occasione per far conoscere e apprezzare i valori del San Daniele DOP all’interno di uno dei principali settori, il comparto Ho.Re.Ca.”. “Aria di San Daniele” ha colto l’occasione di celebrare la ripresa degli eventi in presenza, dopo aver già organizzato con successo (tutte le date sono andate sold out) l’edizione outdoor estiva, ideata appositamente per la situazione pandemica con il format pic-nic.

Degustazioni e corner dedicati al San Daniele

Oltre a degustare la DOP friulana apprezzata in tutto il mondo, all’interno dei locali che hanno ospitato l’iniziativa “Aria di San Daniele” è stato possibile spaziare tra menù dedicati, ricchi di cibi della tradizione locale e di bollicine che hanno di volta in volta raccontato il territorio di riferimento. Il viaggio del San Daniele DOP è approdato in osterie, bar, enoteche e ristoranti sparsi sul territorio italiano. Durante le serate, in base all’offerta dei diversi ristoratori, è stato inoltre possibile sperimentare abbinamenti con pietanze e vini tipici.

In occasione degli eventi in ciascun locale è stato allestito un corner dedicato al San Daniele con un oste specializzato nel taglio, che ha offerto le degustazioni con prosciutto tagliato sia a macchina che al coltello. Un viaggio nel gusto importante per approfondire il territorio di appartenenza del San Daniele DOP e sui gesti che da secoli si tramandano per la sua produzione.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina