Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino - Alcolici - Liquori - Spirits (Vecchia) | 2930 letture

ASSODISTILL 2011: CRESCITA DELL’EXPORT ITALIANO DI ALCOLI E ACQUAVITI

Export Assodistill Italiano Alcoli Acquaviti

Acquaviti Italiano Assodistill Export Alcoli

Vendite all’estero in crescita e buona capacità di tenuta del settore sul mercato interno. Per AssoDistil, l’Associazione Nazionale degli Industriali Distillatori di alcoli ed acquaviti, la fine del 2011 si chiude, per così dire, con il bicchiere mezzo pieno. Nonostante la crisi, che ha influito sui consumi, l’industria della distillazione può guardare con cauto ottimismo al futuro. L’occasione per fare il punto sull’andamento del settore è stata la presentazione, a Roma, del Gruppo Giovani di AssoDistil. Sul fronte interno, la crisi si fa sentire, ma il settore dimostra di saper rispondere al momento poco felice dell’economia italiana, mantenendo sostanzialmente stabili produzione e volumi.


Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

In particolare, mentre il canale Ho.re.ca (alberghi e ristorazione) appare in affanno, la GDO recupera posizioni e, di conseguenza, è in ripresa anche il consumo domestico. In vista delle festività natalizie le stime degli imprenditori sono comunque promettenti. “La grappa resta il distillato preferito dagli italiani grazie ad un legame profondo, maturato nel tempo e tramandato tra le generazioni all’interno delle famiglie italiane. “Quello con la grappa è un rapporto che noi italiani abbiamo nel DNA – spiega Italo Maschio, presidente del Comitato Acquaviti – è per questo motivo che la nostra acquavite, anche per il 2011, si conferma un prodotto-simbolo del Made in Italy”. Inoltre, ricalcando l’andamento dell’export agroalimentare, anche i distillati italiani hanno visto aumentare l’interesse degli acquirenti stranieri. “Rispetto allo scorso anno, abbiamo registrato un significativo balzo in avanti – osserva il presidente Maschio – pur dovendo confrontarci con gli enormi volumi di Paesi come la Francia e la Spagna”. In particolare, secondo le ultime rilevazioni dell’Istat, nei primi otto mesi dell’anno le esportazioni italiane di grappa a livello mondiale si sono attestate su un valore di quasi 22 milioni di euro, superando l’ammontare complessivo dell’export nel 2010 di oltre il 5%. Per il 2012, le previsioni sono improntate a grande cautela, a causa della difficile congiuntura internazionale. “I dati dell’export ci dicono che, a fronte della crisi dei consumi, dobbiamo puntare ad essere ancora più competitivi – sottolinea il presidente del Comitato Acquaviti –. In tal senso, occorre affrontare una serie di questioni ancora aperte, come la difficoltà di reperimento della materia prima, il pagamento anticipato delle accise, le contraffazioni, che vedono penalizzare soprattutto la nostra grappa e, in vista del 2015, la complessa riforma dell’OCM vino”.

+INFO: Ufficio stampa: silviacerioli@libero.it

+ COMMENTI (0)

Distillerie, Fabbrica della Birra, Tenute Collesi

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Alcoli Export Acquaviti Assodistill Italiano

Tags/Argomenti: ,

ARTICOLI COLLEGATI:

Bitter Vetz: la creazione di The Spiritual Machine conquista la Svezia

Bitter Vetz: la creazione di The Spiritual Machine conquista la Svezia

12/11/2019 - Dal Mediterraneo a Stoccolma, andata e forse un giorno ritorno con un bagaglio pieno di esperienza e probabilmente accoglienza più che positiva. Un gruppo di ragazzi ital...

Export Vini Italia: Verso record Surplus commerciale a 6MLD di euro per il 2019

Export Vini Italia: Verso record Surplus commerciale a 6MLD di euro per il 2019

02/11/2019 - L’Italia del vino italiano si appresta quest’anno a superare per la prima volta i 6 miliardi di euro di saldo di una bilancia commerciale strutturalmente attiva, sebbene ...

Mercato Birra Italia: importazioni & esportazioni

Mercato Birra Italia: importazioni & esportazioni

27/10/2019 - Secondo Assobirra nel 2018 le esportazioni sono cresciute del +6,6% (3.045 milioni di ettolitri) segnando un ulteriore record. Anche in questo caso, l’incremento è sensib...

ICO: Coffee Market Report luglio 2019

ICO: Coffee Market Report luglio 2019

02/09/2019 - La media mensile dell'indicatore composito ICO è aumentata del 3% a 103,01 centesimi / lb a luglio 2019, che è la media mensile più alta da novembre 2018. Tuttavia, l'ind...

Con l’arrivo di Boris Johnson in pericolo l’export di Prosecco in UK

Con l’arrivo di Boris Johnson in pericolo l’export di Prosecco in UK

29/07/2019 - Con l’elezione a premier britannico di Boris Johnson sarà il “nemico del Prosecco” a gestire l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue alimentando ulteriori preoccupazioni pe...

Bevande Italia: ripresa della produzione, dei consumi e dell’export nel primo trimestre 2019

Bevande Italia: ripresa della produzione, dei consumi e dell’export nel primo trimestre 2019

12/07/2019 - Secondo l’ultimo report AgrOsserva di ISMEA, il primo trimestre del 2019 vede la ripresa produttiva e dell’export dell’agroalimentare in Italia. Particolarmente brillanti...

In attesa della Brexit, il Prosecco vola in Gran Bretegna

In attesa della Brexit, il Prosecco vola in Gran Bretegna

30/05/2019 - La paura in attesa della Brexit fa volare del 18% nel 2019 le esportazioni di Prosecco in Gran Bretagna, dove è corsa agli acquisti per fare scorte del prodotto Made in I...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciassette − dieci =