Pinterest LinkedIn

Bevy, quattro lettere e un nome facile da ricordare per rivoluzionare il mercato delle acque e delle bevande a domicilio. Un progetto ambizioso nato a Milano, la prima startup italiana di acqua e beverage delivery che nel segno della velocità e sostenibilità vuole conquistare il mercato europeo della distribuzione di acqua e bevande a privati e a piccoli uffici. Nato da un’idea di due giovani imprenditori classe’93, Federica Lettieri e Hendrik Wawers, coppia italo-tedesca nel lavoro e nella vita con alle spalle esperienze all’estero in società di consulenza, proprio a Berlino si sono imbattuti nel problema quotidiano di dover trasportare a casa pesanti casse d’acqua dal supermercato. Rientrati in Italia ecco la soluzione con Bevy, un servizio a domicilio, le consegne avvengono entro 3 ore dall’ordine, senza costi aggiuntivi e con il vuoto a rendere.

Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

“Vogliamo semplificare la vita quotidiana delle persone eliminando il fastidio di trasportare carichi pesanti. L’Italia è il mercato perfetto per lanciare questo servizio in quanto è il Paese con il più alto consumo di acqua in bottiglia pro capite in Europa. Vogliamo diventare il principale fornitore di bevande e di prodotti ingombranti”, afferma Hendrik Wawers, co-fondatore di Bevy. Il concept di Bevy si sviluppa partendo dalla mancanza di un servizio di consegna delle bevande a domicilio, rapido e conveniente, visto che nonostante l’aumento dei supermercati con diverse opzioni di delivery, rimane un gap sulle bevande e i prodotti ingombranti. Dopo un sondaggio che ha avuto un riscontro positivo da parte degli intervistati, Federica e Hendrik decidono di rivolgersi a un fondo di investimento per far partire il progetto.

Il lancio sul mercato italiano della start-up è partito con un finanziamento di 2 milioni di dollari ricevuti da FoodLabs, investitore leader in Europa nell’Early Stage FoodTech, al round hanno preso parte anche importanti business angels come Matteo Pichi (fondatore di Pokehouse) e Vincenzo Ferrieri (fondatore di Cioccolati Italiani & Bun Burger).  Bevy mira a diventare il leader europeo nella consegna di bevande a domicilio, varcando i confini nazionali entrando nel mercato europeo, con un giro d’affari stimato di oltre 375 miliardi di euro. La start-up vuole inoltre instaurare un’economia circolare che incentivi il reso delle bottiglie utilizzate, altro plus del progetto sono anche le consegne con veicoli elettrici, con il risultato di diminuire le emissioni di anidride carbonica nell’ambiente.

Un progetto sostenibile in un paese come l’Italia che detiene il record di consumo di bevande in PET di tutta Europa. Bevy vuole contribuire a uno stile di vita sempre più green educando il consumatore all’acquisto e alla restituzione di bottiglie in vetro riciclabili con prezzi agevolati, diventando la principale alternativa alle bottiglie di plastica. Si vuole diventare un modello su scala nazionale, dimostrando ai fondi europei che l’Italia è un mercato attrattivo per il venture capital al pari della Germania e della Francia, partendo da Milano non a caso. “Abbiamo ricevuto manifestazioni di interesse da parte di molte società di investimento. Alla fine – afferma Federica Lettieri, co-fondatrice di Bevy – siamo stati selezionati da FoodLabs, per cui siamo i destinatari del loro primo finanziamento in Italia. Speriamo quindi di poter fare da apripista per tutte le altre realtà emergenti”.

INFO www.bevy-express.com

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Santi Crinaia - Dal 1843 Passione Valpolicella

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Acquitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina