beverfood
| Categoria Notizie Birra | 8218 letture

B.H.I., IL GRUPPO BIRRAIO CHE CONTROLLA PAULANER E KULMBACHER, CHIUDE IL 2010 CON UN FATTURATO DI 711 M.NI

Bhi Birra Tedesca Brau Holding International Fatturato Fürstenberg Germania Hacker-pschorr Kulmbacher Paulaner Birraio Controlla

Bhi Hacker-pschorr Paulaner Brau Holding International Germania Birraio Fatturato Controlla Birra Tedesca Kulmbacher Fürstenberg


Brau Holding International, il gruppo birraio bavarese che controlla numerose birrerie della Germania meridionale (Paulaner, Hacker-Pschorr, Kulmbacher, Fürstenberg e altre), ha chiuso l’esercizio 2010 con un giro d’affari complessivo di 711 milioni di euro, con una crescita del 2,3% rispetto al precedente esercizio. Il gruppo ha realizzato vendite complessive per 6,1 milioni di hl, di cui 5,3 milioni di hl di birra, in calo dell’1.6% rispetto allo scorso anno, mentre il proprio mercato di riferimento ha perso l’1,7% dei volumi . Le vendite sui mercati esteri sono cresciute di quasi il 6%. E’ migliorata anche la redditività del gruppo per il settore birra.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

I risultati conseguiti nel 2010 consentono all gruppo BHI di consolidare la propia leadership di mercato in Baviera dove attualmente detiene una quota del 15,6% del mercato totale. Il gruppo inoltre detiene quote significative anche nelle seguenti altre regioni: Baden-Wuerttemberg, Assia, Turingia e Sassonia. Paulaner, top brand del gruppo Brau Holding International, ha prodotto il 5% in più rispetto all’anno precedente. La crescita è stata guidata soprattutto da Paulaner Hefe-Weissbier senza alcool che ha registrato incrementi a due cifre. Nonostante le prospettive complessivamente positive per l’economia tedesca e la ripresa dei consumi interni, la pressione sull’industria tedesca della birra è destinata a continuare a causa del declino del consumo di birra e dell’aumento dei costi delle materie prime. Tuttavia, Roland Tobias, A.D. BHI, è ottimista sul futuro: “Il nostro portafoglio di marchi è forte e gode di simpatia e apprezzamento da parte dei consumatori, e noi abbiamo una posizione di forza nella nostra regione di base. Questo ci consente di essere ben posizionati per le sfide che ci attendono”.

Scarica Ora!!! Guidaonline Birre & Birre 2015 con tutti i marchi di birra INFOFLASH/BHI
Brau Holding International GmbH & Co. KGaA è la più grande associazione di produttori di birra regionale e uno dei più grandi gruppi birrari in Germania. Esso controlla il gruppo Paulaner (che opera con i marchi Paulaner, Hacker-Pschorr, Thurn und Taxis, Auerbräu, Hopf), il 63% del gruppo Kulmbacher (operativa con i marchi Kulmbach, Mönchshof, EKU, Kapuziner, Sternquell, Würzburg, Scherdel, Braustolz, Bad Brambacher) e il gruppo Sud-Ovest (birrerie Fürstenberg, Hoepfner, Schmucker). Brau Holding International è una joint venture tra il gruppo bavarese Schörghuber (50,1 per cento) e il gruppo Heineken NV (49,9 per cento). BHI opera commercialmente sul mercato italiano attraverso la Paulaner Distribuzione di San Donà di Piave (VE), che commercializza i marchi del gruppo Paulaner e quelli del gruppo Sud Ovest, e l’ufficio Kulmbacher di Nogara (VR) che commercializza i marchi del gruppo Kulmbacher-Scherdek -Würzburg. La controllante Schörghuber è una conglomerata che opera, oltre che nel settore delle bevande, anche nei settori della costruzione e immobiliare e in quello alberghiero.

+info: www.brauholdinginternational.dewww.schoerghuber-unternehmensgruppe.de

Per una più ampia panoramica sulle birrerie tedesche che operano anche sul mercato italiano si rimanda all’annuario Infobirra:
https://www.beverfood.com/quantic/negozio/product/annuari-beverfood-cartacei/birritalia-beverfood-annuario/

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Paulaner Fürstenberg Germania Controlla Brau Holding International Birra Tedesca Hacker-pschorr Bhi Fatturato Kulmbacher Birraio


Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Champagne 2018: giro d’affari globale in crescita a € 4.900 Mn, di cui 159 in Italia

18/03/2019 - Il giro d’affari globale dello Champagne nel 2018 ha raggiunto un nuovo record con 4,9 miliardi di euro (+ 0,3% rispetto al 2017). Nel 2018 l’Italia prosegue la sua cresc...

Autogrill confermata crescita dei ricavi del 5%; dividendo a €0,20 per azione  

15/03/2019 - Autogrill chiude il 2018 con ricavi in crescita del 5,0% a €4,7 miliardi con il contributo positivo di tutte le regioni. Il risultato netto è di  €68,7milioni. &nb...

Bere (quasi) ad alta quota: 5 bar in aeroporto che valgono l’attesa

12/03/2019 - Chi ha detto che le attese in viaggio non possono essere piacevoli? Dimenticate stressanti ore buttati su fredde panchine a rigirarvi i pollici, addirittura addio alle im...

Distilleria Marzadro a ProWein: continua la sfida dell’export per la grappa

11/03/2019 - Lo dicono i numeri, lo confermano gli addetti ai lavori. ProWein, in programma a Düsseldorf in Germania dal 18 al 20 marzo 2019, è la fiera numero uno al mondo nel settor...

Boom di vendite per Caffè Borbone: nel 2018 fatturato a 135 milioni di euro

11/03/2019 - Il CDA del fondo Italmobiliare della famiglia Pesenti  ha approvato il  bilancio 2018. Il report degli amministratori riferisce anche i principali dati della controllata ...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciotto − dieci =