antonietta
| Categoria Notizie Bevande Analcoliche | 1008 letture

Bibite a basso contenuto calorico: il differente andamento di mercato tra USA ed Europa

Mercato Usa Andamento Coca-cola Light Wellness Europa Mercato Italiano Calorico Differente Bibite Mercato Sugar Free Trend Consumo Contenuto Basso Zero Calorie Pepsi Zero

Wellness Trend Consumo Zero Calorie Bibite Pepsi Zero Differente Sugar Free Contenuto Mercato Mercato Usa Mercato Italiano Andamento Basso Calorico Europa Coca-cola Light


Negli ultimi anni, la tendenza della salute e del benessere ha dato il via al boom delle bevande analcoliche a basso contenuto calorico. Gli Stati Uniti, tuttavia, hanno fornito risultati insoddisfacenti rispetto alla crescita che si è avuta invece in Europa.

 

Guida Guidaonline Bibite e Succhi Beverfood bevande analcoliche energy sport drink thè caffè freddi succhi nettari
GuidaOnline Bibite e Succhi Beverfood.com Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati

 

Nell’ultimo anno, tuttavia, il calo dei delle bibite analcoliche (CSD) a basso contenuto calorico negli Stati Uniti è rallentato. Quest’anno, per la prima volta dal 2010, il segmento ‘dieta’ sembra che possa persino sovraperformare il segmento regular. Mentre il rumoroso dibattito sull’obesità nel paese si è intensificato, la risposta dell’industria delle bevande è stata comprensibilmente quella di incrementare gli investimenti nelle sue offerte a basso contenuto calorico. La logica ha stabilito che se i consumatori consumavano regolarmente bevande zuccherate, la scelta delle opzioni a basso contenuto calorico doveva essere ampliata

Nessuno avrebbe previsto un decennio fa, quando il segmento low-cal rappresentava il 31% dei volumi CSD statunitensi, che dieci anni dopo questa quota si sarebbe ridotta a solo il 26%. E, mentre il mercato CSD totale negli Stati Uniti è diminuito del 15% in quel periodo, il segmento low-cal ha registrato un ulteriore calo, di ben oltre un quarto.

 

Ciò che poteva essere fonte di perplessità per le multinazionali delle CSD era che nell’Europa occidentale il vento soffiava dall’altra parte – il mercato si comportava come ampiamente previsto. Negli ultimi dieci anni, le vendite di CSD sono diminuite tra il 7% e l’8% in Europa occidentale, ma il segmento low cal è aumentato di un quinto. Il consumo di CSDS low cal è stato travolgente in alcuni paesi europei: i bevitori in Norvegia, ad esempio, ora bevono più bibite a basso contenuto calorico rispetto a quelli normali.

Negli Stati Uniti, alcuni consumatori consideravano semplicemente le bevande low cal come un’esperienza di gusto inferiore o addirittura un acquisto di sofferenza. I problemi di gusto possono aver contribuito a questa migrazione di categoria, ma è generalmente riconosciuto che il fattore principale alla base del declino del low cal negli Stati Uniti nell’ultimo decennio è stata la preoccupazione dei consumatori per la sicurezza del dolcificante aspartame. Persistono ansie, nonostante uno studio del National Cancer Institute statunitense, che non ha trovato prove per affermare che l’aspartame accresca il rischio di cancro. Altrove, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha esaminato tutte le prove nel 2013 e ha concluso che l’aspartame è effettivamente sicuro per il consumo umano. Le regolari rassicurazioni sul fatto che l’aspartame è sicuro da consumare hanno probabilmente antagonizzato la situazione: l’aspartame è stato vittima di “Fake News”.

 

Databank bevande bibite succhi acque Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

La grande paura era che le false affermazioni contro l’aspartame avrebbero raggiunto le coste dell’Europa occidentale, rendendo impotente uno degli antidoti alla critica legata all’obesità di CSD. Ci sono state prove di un rallentamento cinque o sei anni fa, ma in nessun momento il segmento low-cal è caduto in rosso in Europa. I prodotti a basso contenuto calorico continuano a prosperare in Europa occidentale, sostenuti dal grande successo di Coke Life e Pepsi Max. Quello che la ricerca di GlobalData per quest’anno sta mostrando è che il segmento a basso contenuto calorico negli USA, sebbene sia ancora in calo, potrebbe riprendere a crescere anche negli Stati Uniti.

 

+info:www.just-drinks.com

 

A cura della Redazione Beverfood.com Edizioni

© Riproduzione riservata

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Sugar Free Contenuto Calorico Wellness Mercato Pepsi Zero Trend Consumo Coca-cola Light Basso Andamento Bibite Mercato Usa Mercato Italiano Zero Calorie Europa Differente



Annuario Bevitalia Acque Minerali Bibite e Succhi Soft Drinks Acquista

ARTICOLI COLLEGATI:

Clean label: i pro e i contro del nuovo trend dei consumatori

05/03/2019 - Cresce l’interesse dei consumatori verso ciò che mangiano: qualità certificata dei prodotti e trasparenza sull'origine degli ingredienti. Le aziende produttrici, sensibil...

Coca-Cola lancia un nuovo gusto dopo dieci anni: arriva Orange Vanilla

11/02/2019 - Erano trascorsi dieci anni dall'ultima volta in cui Coca-Cola aveva proposto una novità assoluta nella propria gamma di gusti. Il colosso di Atlanta è tornato a innovare ...

Ancora in crescita il mercato della birra in Italia nel 2018

01/02/2019 - Secondo le analisi di IRI infoscan, ancora una volta, dopo anni di continua crescita, la Birra si conferma tra le categorie più dinamiche dell’intero Largo Consumo Confez...

Da aristocratico a comprimario e ritorno: la rivincita del sedano in mixology

31/01/2019 - Calorie negative. Che già se ci si riflette, qualche antenna si drizza soprattutto nei tempi della smania per tutto ciò che è healthy. I cibi etichettati come a calorie n...

Foodness a SIGEP: il wellness come stile di vita

14/01/2019 - Per l’edizione 2019 di Sigep, la 40esima, che si terrà a Rimini dal 19 al 23 di Gennaio, Foodness ha in serbo tante novità che verranno presentate in una cornice del tutt...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

2 × uno =