Pinterest LinkedIn

La Cantina di Castelnuovo del Garda chiude l’esercizio 2012 con vendite in crescita del 4% a 14.2 milioni di euro, con un +4% per l’Italia (a 11.4 milioni) ed un incremento del 2% delle vendite estere. All’estero si registra un aumento delle vendite extra UE, che raggiungono 0.6 milioni di euro, e un leggero calo di quelle all’interno dell’Unione Europea, che scendono a 2.2 milioni di euro, dove però le vendite di vino imbottigliato salgono (+22%) e quelle di vino sfuso calano. Le vendite di vino imbottigliato crescono del 2.2% a 6.1 milioni di euro, mentre quelle di vino sfuso segnano un +2.7%. Il tutto nel quadro di volumi venduti in calo del 9% rispetto all’anno scorso.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice Il calo dei volumi si ripete ormai da un paio di anni ed è connesso alla riduzione dei volumi produttivi che si è vista nel 2012, quando la cooperativa ha prodotto soltanto 112mila ettolitri contro 143mila dell’anno precedente. Il calo produttivo riguarda soprattutto i vini da tavola e i vini IGT rossi, mentre il cuore della produzione, cioè i vini DOC salgono dal 70% all’80% della produzione totale e rimangono sostanzialmente invariati in volume prodotto, con i vini IGT bianchi che continuano a rappresentare poco più del 10% della produzione.

Nel 2012 i soci sono stati liquidati con un valore delle uve di 0.4 euro al chilo, contro 0.35 dello scorso anno (e l’acconto per la vendemmia 2012 è cresciuto del 10%). Il calo dei volumi ha però determinato una riduzione dell’ammontare totale liquidato da 6.4 a 6.1 milioni di euro. Dal punto di vista finanziario, la cooperativa mantiene un livello di indebitamento intorno a 5-5.5 milioni di euro, con investimenti piuttosto limitati Dopo la fine dell’esercizio la cooperativa ha aperto un nuovo punto vendita a Verona, che si aggiunge a quello aziendale. Andiamo nel dettaglio dei risultati.

+info. www.inumeridelvino.it/2013/02/cantina-di-castelnuovo-del-garda-risultati-201112.html#more-11448

La Cantina di Castelnuovo del Garda ai nostri giorni
La Cantina di Castelnuovo del Garda, fondata nel 1958, oggi associa oltre 250 soci tra i migliori produttori di uve della zona, in una vasta area collinare che si estende a sud-est del Lago di Garda che comprende le zone di produzione dei vini a Denominazione di Origine Controllata Bardolino, Bianco di Custoza, Lugana, e dal 2001, anche la zona di produzione del Bardolino Superiore a Denominazione di Origine Controllata e Garantita. I produttori associati, proprietari di oltre 1.200 ettari di vigneto, conferiscono la totalità delle loro vendemmie alla Cantina che con le più moderne tecnologie vinifica mediamente ogni anno circa 170.000 quintali di uve, ottenendo vini di ottima qualità, genuini e serbevoli.I vini a denominazione di origine controllata, censiti nell’albo vigneti, rappresentano, con circa 120.000 q.li, tre quarti della produzione complessiva. I rimanenti 40.000 quintali sono destinati alla produzione di vini ad Indicazione Geografica Tipica bianchi, rossi e rosati di ottima qualità. +info: www.cantinacastelnuovo.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

17 + 17 =