beverfood
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 3106 letture

Bilancio Campari 2012: risultati positivi con vendite per 1.341 m.ni e utile netto a 157 m.ni

Bilancio Campari Vendite Positivi Utile

Positivi Vendite Utile Bilancio Campari

Le vendite totali, pari a € 1341 m.ni, sono cresciute del +5,2% (crescita organica +2,8%). Il peso del business internazionale raggiunge ora il 70,8% delle vendite totali (dal 68,4% nel 2011). Gli spirits si confermano come il principale segmento d’affari e raggiungono ora il 76,7% delle vendite totali . L’EBITDA (prima di oneri e proventi non ricorrenti) rappresenta il 25,2% delle vendite. L’utile netto del Gruppo si è portato a € 156,7 milioni, in diminuizione del -1,6%, a causa poste straordinarie principalmente connesse alla crescita esterna. I dividendo resta invariatoi a € 0,07 per azione. Il debito netto ammonta a a € 869,7 milioni, grazie alla positiva generazione di cassa.


Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer: ‘Nel 2012 abbiamo conseguito risultati soddisfacenti in quanto ottenuti in un contesto di mercato molto difficile e con un progressivo miglioramento del nostro mix di prodotti e mercati. In termini di crescita organica, la forte crescita nelle piattaforme distributive in Australia, Argentina e Russia unitamente allo sviluppo molto positivo in generale degli Stati Uniti hanno più che compensato la debolezza di mercati tradizionali del Gruppo, in particolare Italia, Brasile e Germania, dove le avverse condizioni economiche hanno penalizzato i nostri portafogli di aperitivi e vini. Inoltre, abbiamo beneficiato di una positiva generazione di cassa grazie alla buona gestione del capitale circolante. Guardando al 2013, ci attendiamo un altro anno difficile per l’accentuarsi della fase macroeconomica recessiva nei mercati dell’Eurozona. Tuttavia,il perdurare del momento positivo nel Nord America e nell’area Asia-Pacifico, unito ai miglioramenti attesi dell’America Latina, nonché alla crescita dell’Est Europa, in particolare la Russia, alle attività di innovazione e al rafforzamento dei brand nelle nostre categorie chiave, aiuterà a compensare la debolezza dei mercati europei. Inoltre, grazie all’acquisizione strategica di Lascelles de Mercado, ci aspettiamo un ulteriore rafforzamento del nostro portafoglio prodotti e delle nostre capacità distributive nelle Americhe e nell’area del Pacifico.’.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

VENDITE PER AREE GEOGRAFICHE

Le vendite nell’area Americhe, pari al 34,7% delle vendite totali, hanno registrato una crescita complessiva del +8,8%, grazie aD una forte crescita in tutti i mercati a eccezione del Brasile. Le vendite sul mercato USA, pari al 21,9% del totale, hanno registrato una crescita organica del +8,6%, grazie al perdurare del buon andamento di tutti i prodotti spirit, in particolare le franchise Wild Turkey e SKYY, Carolans, Espolón, Cabo Wabo e Campari. In Brasile, le vendite (pari al 6,8% del totale) hanno registrato una performance organica negativa del -7,9%, e un effetto cambi del -6,7%. La performance è stata penalizzata dall’andamento debole delle marche locali, in parte compensato dal buon andamento di SKYY Vodka, che ha continuato a registrare un elevato tasso di crescita, guadagnando quota di mercato e beneficiando del lancio della gamma Infusion. Le vendite nel resto delle Americhe (pari al 6,0% del totale) hanno registrato una crescita organica del +15,6%, principalmente guidata da Argentina, Canada e Messico

Le vendite sul mercato italiano, pari al 29,2% del totale, hanno registrato una variazione totale del -2,9%, attribuibile a una performance organica negativa del -3,3% e a una variazione di perimetro del +0,5%. L’andamento di questo mercato è stato peggiore del previsto nell’ultimo trimestre dell’anno, a causa del peggioramento della fiducia dei consumatori e al decumulo delle scorte operato dai distributori. In particolare, le vendite di Campari e Aperol hanno registrato una variazione negativa limitata al -0,8% e -1,1% in Italia, dopo un anno record nel 2011, dimostrando la solidità del business degli aperitivi ‘lunghi’, che continua a guadagnare quote di mercato. Il resto del business, a eccezione di SKYY Vodka, ha registrato una variazione negativa, a causa del rallentamento generale dei consumi. Gli still wine sono stati penalizzati dal rallentamento del canale della ristorazione, mentre la performance di Crodino, è stata penalizzata dalla difficile congiuntura economica e da un debole andamento nel canale dei bar e nel canale moderno in Italia.

Catering Ristorazione Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

Le vendite nel resto d’Europa, pari al 25,8% del totale, hanno segnato una crescita del +5,3%, determinata da una performance organica del +3,4%, una variazione di perimetro positiva del +0,8% e un effetto cambi del +1,0%. La performance organica in Europa è il risultato dei diversi andamenti dei principali mercati: da una parte, la Germania ha registrato una calo del -9,1%, a causa della disputa commerciale, che ha penalizzato in particolare le vendite di Aperol e Campari. Dall’altra, le vendite in Russia hanno registrato una robusta crescita (+61,0%), con crescita a doppia cifra per Cinzano vermouth e Cinzano e Mondoro sparkling wine, grazie soprattutto ai risultati ottenuti nell’ultimo trimestre, di alta stagionalità. Gli altri paesi europei (in particolare Austria,Svizzera e Belgio) hanno continuato a registrare una performance molto positiva, grazie ad Aperol, che cresce in tutti i mercati, e SKYY Vodka.
L’area resto del mondo (che include anche il canale duty free), pari al 10,4% del totale, ha registrato una variazione complessiva del +19,8%, determinata da una crescita organica del +11,9% e da un positivo effetto dei cambi del +7,9%.

VENDITE PER AREA DI BUSINESS

In termini di ripartizione per area di business, gli spirit, che rappresentano il 76,7% del totale, hanno registrato una variazione delle vendite del +5,5%, determinata da una crescita organica del +2,9% e un impatto positivo dei cambi del +2,5%. Il brand Campari ha registrato una crescita del +0,5% a cambi costanti, dovuto a una performance negativa in Germania, sostanzialmente in linea in Italia e in Brasile e in crescita nei mercati internazionali (in particolare in Stati Uniti, Argentina, Russia e Nigeria). Aperol ha registrato una variazione organica del -2,2%, a causa di una variazione negativa in Germania, dovuta alla disputa commerciale con un importante cliente nel periodo di picco stagionale delle vendite, un andamento più debole in Italia, impattato da un contesto difficile di mercato, specialmente nel canale moderno. Aperol ha continuato a registrare una crescita a doppia cifra nei mercati internazionali. La crescita organica di Aperol esclusa la Germania è stata +6,1%. Le vendite di SKYY sono incrementate del +9,4% a livello organico, sostenute da una crescita negli Stati Uniti, grazie al successo della gamma Infusion e altrend positivo di SKYY core. Inoltre, SKYY ha registrato una crescita molto sostenuta nei principali mercati internazionali, con crescita a doppia cifra in Brasile, Canada, Germania e Italia.

GuidaonLine Vending Italia Beverfood Guida Distribuzione Automatica

La franchise Wild Turkey ha registrato una crescita organica complessiva del +19,2%, grazie all’eccellente performance di tutta la gamma nei mercati chiave. In particolare, Wild Turkeybourbon ha registrato una crescita del +5,7%, grazie a una performance positiva in tutti i mercati; Wild Turkey ready-to-drink ha registrato una crescita del +14,3%, trainata dall’importante mercato australiano; American Honey ha registrato una crescita del+45,6% grazie alla performance molto positiva negli Stati Uniti e in Australia. Le tequile hanno registrato un trend in forte crescita (+23,7%), grazie al contributo di Espolón e Cabo Wabo nel mercato chiave degli Stati Uniti. Campari Soda ha registrato una variazione negativa del -4,9%, a causa della debole congiuntura economica e dell’andamento debole del canale bar e del canale moderno in Italia. I brand brasiliani hanno registrato una variazione organica negativa del -12,7%, evidenziando una stabilizzazione delle vendite nel quarto trimestre del 2012, dopo un andamento debole all’inizio dell’anno a causa del rallentamento generalizzato dei consumi, in particolare, dei prodotti di fascia di prezzo medio-bassa. GlenGrant ha registrato una variazione organica negativa del-6,5%, a causa di una performance molto debole della categoria dei whisky in Italia. Frangelico e Carolans hanno registrato una crescita organica del +0,9%, grazie alla crescita di Carolans nell’importante mercato americano che ha compensato il calo di Frangelico.

Gli wine, che rappresentano il 14,6% del totale, hanno registrato una crescita totale del 6,1%, determinata da una variazione organica positiva del +3,3%, da una variazione positiva di perimetro del +1,5% e da un impatto positivo dei cambi del +1,3%. Il vermouth Cinzano ha registrato una crescita del +13,6% a cambi costanti grazie a un andamento positivo in Russia e Argentina, in cui beneficia del rafforzamento delle capacità distributive, che ha compensato la debolezza della categoria negli altri mercati. Gli spumanti Cinzano hanno registrato una variazione organica negativa del -7,8%, dovuta a una crescita a doppia cifra in Russia che non ha compensato la debolezza in Germania e Italia, a causa di una riduzione delle attività promozionali durante la stagione natalizia. Gli altri spumanti (Riccadonna, Odessa e Mondoro) hanno registrato complessivamente una crescita organica del +22,1% grazie alla performance sostenuta di tutti i brand. Gli still wine (principalmente Sella&Mosca, Enrico Serafino e Teruzzi&Puthod) hanno registrato una performance organica negativa di -5,7%, a causa della debolezza del canale ristorazione in Italia. Complessivamente gli still wine hanno registrato crescita totale positiva grazie al contributo dei nuovi marchi di terzi in distribuzione.

I soft drink, che rappresentano il 7,4% del totale, hanno registrato una crescita del +1,3%, determinata da una crescita organica del +1,2%, grazie alla buona performance della gamma Lemonsoda che ha compensato la variazione negativa di Crodino (-2,7%), e un effetto cambio positivo del +0,1%.

+info: http://www.camparigroup.com

+ COMMENTI (0)

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Vendite Positivi Utile Campari Bilancio

ABI Professional Associazione Barmen Italiani

ARTICOLI COLLEGATI:

Campari da urlo per il 2019: tornano il Truck e il Wild Turkey Campus

20/05/2019 - Non si diventa leader indiscussi, in un settore dinamico come quello del beverage, per caso. Campari continua a confermarsi faro d'avanguardia ed esempio di duttilità, pr...

Dal mondo e nel mondo: Spirit Experience 2019 l’evento trade dedicato ai grandi distillati

16/05/2019 - Una selezione di etichette esclusive dal mondo, unite insieme in due sole giornate dedicate a professionisti del settore, ma anche ad appassionati. Spirit Experience è tu...

Campari: bene i conti del primo trimestre 2019, titolo ai massimi storici in borsa

08/05/2019 - Il giorno dopo la presentazione dei risultati del Primo trimestre del 2019, Campari conferma la performance positiva in Borsa, toccando i massimi storici del valore dell’...

Amaro Braulio partner della Adunata del centenario degli Alpini

08/05/2019 - Braulio – l’amaro alpino per eccellenza – torna anche quest’anno tra i protagonisti dell’Adunata Nazionale degli Alpini, storica manifestazione che ogni anno riunisce le ...

Salvatore Calabrese "The Maestro" - foto by Martino Dini

The Maestro Salvatore Calabrese a FCW by Campari: asta centenaria per il Negroni più vecchio al mondo

04/05/2019 - Salvatore Calabrese, per tutto il mondo del bar semplicemente “The Maestro”, il barman italiano più conosciuto al mondo, sarà uno dei personaggi più attesi dell’edizione ...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

6 + otto =