beverfood
| Categoria Notizie Birra | 4573 letture

BILANCIO CARLSBERG 2010: VOLUMI BIRRA A 137 M.NI HL E FATTURATO A 60 M.DI DI CORONE DANESI

Carlsberg Fatturato Bilancio Volumi Birra Corone Danesi

Danesi Bilancio Corone Volumi Carlsberg Fatturato Birra

La multinazionale danese, il quarto più grande gruppo birraio al mondo, ha chiuso il 2010 con un fatturato netto di 60,1 miliardi di corone danesi (pari a poco più di 8,5 miliardi di euro) con un piccolo incremento intorno all’1% rispetto all’esercizio 2009, nonostante le difficoltà del principale mercato del gruppo (Russia). Sono però notevolmente migliorati i risultati reddituali grazie alle azioni di razionalizzazione costi, alle sinergie derivanti dalla acquisizione di parte delle attività della ex Scottish & Newcastle e del miglioramento dei prezzi di vendita. Il risultato operativo si è portato a DKK 10,2 miliardi contro DKK 9,4 miliardi del 2009, con una crescita del 9%. Ancora più eclatante la crescita del profitto consolidato, che si è portato a DKK 6 miliardi contro DKK 4,2 miliardi del 2009.

Annuario Birritalia Birre Italia Beverfood

dati bilancio carlsberg
“Il 2010 – ha commentato il CEO Joergen Buhl Rasmussen – è stato per noi un anno particolare a seguito dell’aumento sensibile delle tasse sulla birra nel nostro maggiore mercato, la Russia. Pertanto i risultati conseguiti sono di grande rilievo. Il miglioramento delle quote di mercato in gran parte dei mercati nazionali in cui operiamo dimostra la nostra capacità di attuare con successo i nostri piani. Per il 2011 crediamo che le dinamiche di mercato miglioreranno leggermente. Nei nostri sforzi per sostenere una crescita redditizia saremo impegnati in continui miglioramenti di efficienza grazie alle innovazioni e alle strategie di mercato. Le iniziative in corso e quelle nuove sono volte a garantire l’efficienza del nostro modello di business, senza compromettere la qualità e il servizio che forniamo ai nostri clienti e ai nostri consumatori. ” Carlsberg concentra la sua attività in tre grandi aree: Europa settentrionale e occidentale, Europa dell’Est e sud-est asiatico.

Scarica Ora!!! Guida beverfood Birre L’Europa settentrionale e occidentale, caratterizzata da mercati maturi, ha visto un calo complessivo dei mercati tra il 2 e 3 per cento ed oggi rappresenta il 43% del totale volumi del gruppo. In quest’area la multinazionale danese è il secondo più grande gruppo birrario del mercato con posizioni di leadership o quanto meno di rilievo sui mercati scandinavi e danese, in Svizzera, Francia, Gran Bretagna, Portogallo, Germania, Polonia, Rep. Baltiche, Italia, Grecia. Nel Regno Unito il mercato della birra è calato del 4%, ma Carlsberg ha migliorato la propria quota portandosi al 15,4%. In Francia, dove il mercato è calato dell’1%, Carlsberg (attraverso la propria controllata Kronenbourg) ha avuto un calo più marcato (3%) e si è mossa dando priorità al miglioramento reddituale. In Svizzera, dove il gruppo è leader storico, è stato chiuso l’impianto di Friburgo concentrando la produzione a Rheinfelden. In Italia, il gruppo dichiara una quota del 7,7% del mercato, in quarta posizione dopo Heineken, Peroni/SabMiller e Inbev. In Germania è stata ceduta la birreria di Dresden, concentrando la propria attività produttiva e di mercato nella Germania del nord, dove il gruppo esprime la leadership del mercato con i marchi principali Holsten, Astra, Carlsberg, Lübz e Duckstein.

Databank excel xls Birrifici Birra

Nell’Europa dell’Est (41% del totale volumi), dove i mercati dovrebbero esprimere in futuro dei trend di sviluppo, Carsberg è il primo gruppo birraio più importante della regione con posizioni di leadership o comunque di rilievo in Russia (dove opera con la controllata Baltika), Ukraina,, Azerbaijan Kazakhstan e Uzbekistan. A causa del forte rialzo dei dazi sulla birra sul mercato russo (il principale mercato di quest’area) si è avuto un calo complessivo delle vendite pari al 9%, dovuto in parte alla diminuzione dei consumi (3%) – conseguente all’aumento dei prezzi – e in parte ancor più consistente (6%) all’effetto scorte (sovracaricamento scorte nei magazzini a fine 2009 e successivo destoccaggio nel 2010 a causa dell’impennata dei dazi sulla birra agli inizi del 2010). Comunque il gruppo è riuscito a consolidare la posizione dominate (ca. 40%) sul mercato russo con prospettive di ripresa nel 2011. Nella regione del sud est asiatico (mercati emergenti) il gruppo ha continuato a crescere di volume ed oggi in quest’area si realizza ca. il 16% del totale volumi del gruppo. Carlsberg è leader in Malaysia, Cambogia, Nepal e Laos, con posizioni di rievo anche in cina, Vietnam e India.

+info: http://www.carlsberggroup.com

Per una più ampia panoramica sui competitori nel settore birra, si rimanda all’Annuario Infobirra:
https://www.beverfood.com/quantic/negozio/product/annuari-beverfood-cartacei/birritalia-beverfood-annuario/

+ COMMENTI (0)

Gosling Rum - Distribuito da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Volumi Fatturato Corone Birra Bilancio Carlsberg Danesi

Tags/Argomenti: ,

Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Bilancio annuale 2018 IVS Group: vending in forte crescita e fatturato totale a € 434 Mio

28/03/2019 - Il CdA di IVS Group, il secondo più grande player del vending in Europa, ha approvato il progetto di bilancio 2018. Il Fatturato consolidato è stato pari a Euro 434,4 mil...

Caffè Mauro: fatturato 2018 in crescita a € 20,3 Mln, di cui il 40% all’estero

27/03/2019 - Superati per la prima volta i 20 milioni di euro di fatturato nel 2018 per Caffè Mauro – azienda leader nella produzione di caffè dal 1949 – che a gennaio scorso ha chius...

Strauss Coffee, leader nell’Est Europa e Brasile, chiude il 2018 con fatturato di un miliardo di euro

20/03/2019 - Nel 2018 la crescita organica del business caffè in valuta nazionale è stata del 3,1%, con un aumento delle vendite a 4,0 miliardi di NIS (nuovi shekel israeliani) , pari...

Champagne 2018: giro d’affari globale in crescita a € 4.900 Mn, di cui 159 in Italia

18/03/2019 - Il giro d’affari globale dello Champagne nel 2018 ha raggiunto un nuovo record con 4,9 miliardi di euro (+ 0,3% rispetto al 2017). Nel 2018 l’Italia prosegue la sua cresc...

Autogrill confermata crescita dei ricavi del 5%; dividendo a €0,20 per azione  

15/03/2019 - Autogrill chiude il 2018 con ricavi in crescita del 5,0% a €4,7 miliardi con il contributo positivo di tutte le regioni. Il risultato netto è di  €68,7milioni. &nb...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

18 − sei =