Federico Bellanca
| Categoria Notizie Vino | 3480 letture

Blanc de Sers, il vino che non esiste e la sua leggenda

Cantine Monfort Leggenda Vini Trentino Blanc Sers Leggenda Metropolitana Blanc De Sers Esiste Vino

Esiste Sers Cantine Monfort Vini Trentino Leggenda Metropolitana Blanc Vino Blanc De Sers Leggenda

© Riproduzione riservata

Il mondo del vino è fatto di storie. Non solo quelle di viticoltori e di territori, ma anche dei racconti e memorie delle persone che lo bevono.

Le leggende e le verità si mischiano intorno al bicchiere, e c’è chi ad ogni etichetta sa abbinare un’esperienza, con la stessa sapienza con cui ci si abbina un piatto.

Contatti email Aziende Beverage And Food Distribuzione Ingrosso Alimentari Banchedati CSV Excel

È questo il caso del Blanc de Sers, il vino che non esiste. Una storia così, è rimbalzata da bocca a orecchio intorno a tutti i tavoli del trentino, fino a diventare leggenda… fino a concludersi tornando all’origine, diventando a sua volta vino.

La storia nasce nel giugno del 1978, quando due amici trentini in viaggio si fermano a mangiare vicino Cesenatico in un ristorante di gran pretesa, dove sono accolti da un cameriere pretenzioso che comincia a elencare con fare saccente i vini disponibili in carta.

È allora che i due, con quella complicità che non ha bisogno di parole cominciano a prendersi gioco di lui, è fingendo la stessa aria pretenziosa ordinano una bottiglia di Blanc de Sers.

Il povero cameriere va nel panico, si consulta con i colleghi, scende in cantina a cercare per poi tornare a testa bassa dai due ospiti dicendo che…. il vino richiesto era terminato!

Sers non è altro che il nome in dialetto del paesino di Serso, una frazione del comune di Pergine Valsugana, in Provincia di Trento, ma l’assonanza con il Francese, e la convinzione dei due avevano lasciato credere che si trattasse di una rinomata etichetta d’oltralpe.

La leggenda del cameriere borioso burlato continuò a girare per anni nel Perginese, e come succede sempre alle storie raccontate intorno ad un tavolo, di volta in volta cambiava nei particolari e nei protagonisti, ma non nel nome del vino.

Fino a quando non è passata dalla forma orale alla forma scritta. E la sua pubblicazione non poteva apparire altro che su un’etichetta di vino…anzi, di Quel vino!

Ebbene si, oggi il Blanc de Sers esiste, è una realtà, ed è anche un vino che racconta il proprio territorio.

Infatti “Blanc de Sers Igt Vigneti Delle Dolomiti” rientra nel progetto di recupero e vinificazione di antiche varietà autoctone presenti sul territorio trentino, ed è ottenuto dai vitigni di Valderbara, Vernaza, Veltliner e Nosiola e altre varietà.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Serso si trova nella zona della Valsugana sul lato destro del torrente Fersina in prossimità della Valle dei Mocheni, ed è una zona perfetta per la produzione di bianchi. Tra i 550 e i 700 metri s.l.m., riparata dai venti del nord, in pendenza e ben ventilata, è esposta al sole tutto il giorno. Nulla da invidiare ai vini francesi dunque.

Sull’etichetta è raccontata la storia dei due amici e del loro viaggio. Resta solo un dubbio…sarà presente anche nella carta dei vini del ristorante di Cesenatico oggi?

+Info:
www.cantinemonfort.it/monfort/vini/casata-monfort-it-it/blanc-de-sers-igt-vigneti-delle-dolomiti/

 

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Limoncello Pallini - premiato dai consumatori al Quality Award 2019 - inimitabile qualità italiana da 140 anni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Leggenda Esiste Blanc De Sers Sers Blanc Cantine Monfort Leggenda Metropolitana Vino Vini Trentino


ARTICOLI COLLEGATI:

Mezzacorona e Val D’Oca annunciano a Vinitaly l’alleanza per portare il Prosecco negli Usa

Mezzacorona e Val D’Oca annunciano a Vinitaly l’alleanza per portare il Prosecco negli Usa

10/04/2019 - L’unione fa la forza. Da Vinitaly arrivano importanti notizie per Mezzacorona sul fronte della distribuzione. E’ stato infatti annunciato l’accordo di distribuzione per l...

Il Gruppo Mezzacorona rende noto il Bilancio di Sostenibilità 2018

Il Gruppo Mezzacorona rende noto il Bilancio di Sostenibilità 2018

19/12/2018 - La seconda edizione del Bilancio di sostenibilità del Gruppo Mezzacorona segue il processo di rendicontazione iniziato nel 2016 e programmato con cadenza biennale. Lo sco...

Fivi: il trentino Giuseppe Fanti è il vignaiolo dell’anno

Fivi: il trentino Giuseppe Fanti è il vignaiolo dell’anno

15/11/2018 - Giuseppe  Fanti,  vignaiolo in  Trentino,  è  il  Vignaiolo  dell’anno  per  la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti. Il premio, intitolato da quest’anno a Leonild...

Thomas Niedermayr presenta un nuovo vino bianco da uve resistenti

Thomas Niedermayr presenta un nuovo vino bianco da uve resistenti

05/11/2018 - Non si ferma l’impegno del viticoltore Thomas Niedermayr di Appiano sulla Strada del Vino (BZ) nella sperimentazione e vinificazione dei vitigni Piwi, piante ottenute dal...

Corylus: a Vinitaly Cantine Monfort punta sulla Nosiola

Corylus: a Vinitaly Cantine Monfort punta sulla Nosiola

23/04/2018 - Il Trentino l’unica varietà autoctona è la Nosiola, un vitigno che Cantine Monfort ha voluto valorizzare con la creazione di un nuovo prodotto. Si tratta di Corylus, una ...

Mezzacorona, Vinitaly 2018: novità e classici con un orientamento globale

Mezzacorona, Vinitaly 2018: novità e classici con un orientamento globale

11/04/2018 - Al Vinitaly 2018 il Gruppo Mezzacorona si presenta forte dei risultati ottenuti che lo proiettano ad essere una delle più importanti aziende italiane del settore vitivini...

Mezzacorona bilancio 2016/17: fatturato a 185 Mn/€ e liquidato totale per i soci a 64 Mn/€

Mezzacorona bilancio 2016/17: fatturato a 185 Mn/€ e liquidato totale per i soci a 64 Mn/€

18/12/2017 - Si è tenuta la 113.ma Assemblea generale dei soci del Gruppo Mezzacorona presso il PalaRotari di Mezzocorona, che ha rieletto Luca Rigotti per acclamazione Presidente per...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

2 × 5 =