Fatima
| Categoria Notizie Vino | 1781 letture

Il Borro presenta la nuova annata 2016 (100% Biologica) ad Anteprime di Toscana 2018

Vini Toscana Borro Vini Igt Vino Biologico Il Borro Toscana Biologica Anteprime Doc

Anteprime Toscana Il Borro Biologica Vini Toscana Borro Vino Biologico Doc Vini Igt

 

Il Borro, azienda vitivinicola di proprietà di Ferruccio Ferragamo nel bacino del Val d’Arno Superiore, fortemente vocata al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema e biologica dal 2015, partecipa ad “Anteprime di Toscana”, edizione 2018, l’evento in cui il vino della regione si racconta e presenta le nuove annate a giornalisti ed operatori di settore provenienti da tutto il mondo.

 

 

Alla Fortezza da Basso a Firenze, Sabato 10 febbraio 2018, il Borro proporrà in degustazione: Borrigiano Val d’Arno di Sopra Doc 2016, primo vino dell’azienda a base di uvaggi internazionali, a denominazione Val d’ Arno di sopra DOC e con certificazione biologica. E Petruna Anfora Val d’Arno di Sopra Doc 2016, primo vino ottenuto vinificando uve 100% sangiovese utilizzando esclusivamente anfore di terracotta.

In degustazione:

Borrigiano Val d’Arno di Sopra Doc 2016

Petruna Anfora Val d’Arno di Sopra Doc 2016

Sabato 10 febbraio 2018, dalle 09.30 alle 17.30, Fortezza da Basso – Pad. Cavaniglia,

Firenze

 

DETTAGLIO DEI VINI IN DEGUSTAZIONE

 

BORRIGIANO VAL D’ ARNO DI SOPRA DOC BIO 2016

 

35% Syrah, 40% Merlot, 25% Sangiovese

È il primo vino dell’azienda a denominazione Val d’ Arno di sopra DOC e con certificazione Biologica. Nasce dalla continua voglia di sperimentare de’ Il Borro regalando al consumatore un’esperienza inaspettata. Nel bicchiere il vino si presenta di un rosso rubino vivace con riflessi purpurei, i suoi profumi sono intensi con note di frutta  rossa fresca  che ricordano  la ciliegia  cerasa.  La sua complessità  è rimarcata  da sentori  di speziatura tipici del ginger e del pepe bianco. Al gusto si confermano le prime impressioni che sono accompagnate  da una piacevole  sensazione  di freschezza  data dalla sua acidità. I tannini sono eleganti e lasciano la bocca pulita e in armonia. Circa 5.000 piante a ettaro allevate a cordone speronato a 100 cm da terra, con una produzione di uva per pianta che va da 1 kg a 1,5 kg per una produzione di circa 60 q.li ad ettaro con una resa in vino del 70%. Per la sua produzione si è adottato un sistema di alternativo che prevede l’utilizzo di tini in legno di rovere della capacità di 75 e 50 hl e la refrigerazione delle uve seguita da una macerazione a freddo di 2 giorni. Le uve, di Sangiovese, Syrah e Merlot, vengono raccolte a mano al raggiungimento di una perfetta maturazione tecnologica e fenologica. La refrigerazione delle stesse a 7°C e la successiva macerazione a freddo in tini di legno permettono  di mantenere  la complessità  delle sostanze  aromatiche  naturalmente presenti. Successivamente viene condotta una fermentazione a temperatura controllata (28°C) a cui fa seguito un affinamento di 10 mesi in tini di legno grande.

 

PETRUNA ANFORA VAL D’ ARNO DI SOPRA DOC BIO 2016

100% Sangiovese

Il Petruna  Anfora  è ottenuto  vinificando  uve  100%  Sangiovese  ed  utilizzando  esclusivamente  anfore  di terracotta. La vigna da cui nasce, Casa al Coltro, ha una densità di 4.500 piante per ettaro, si colloca a circa

350 metri s.l.m. ed ha terreni scistosi e molto drenanti. Le uve destinate alla produzione di questo vino vengono diradate a fine agosto lasciandone su le piante circa 1 kg al fine di raggiungere una perfetta maturazione. La raccolta è effettuata a mano in cassette da 10 kg e dopo il passaggio di una notte in cella frigo a 5°C le uve vengono diraspate e gli acini selezionati attraverso un visore ottico che scarta i prodotti indesiderati. Il mosto così ottenuto viene destinato alla vinificazione in anfora dove durante la fermentazione sono effettuate 5-6 follature manuali al giorno fino alla completa trasformazione degli zuccheri in alcool. Al termine di questa fase le anfore vengono colmate con vino della stessa tipologia e chiuse con un coperchio in acciaio. Il vino al loro interno rimarrà cosi a contatto con le bucce per almeno 12 mesi. Durante questo periodo l’interazione tra la terracotta, il vino e le bucce permettono una maturazione caratteristica che rende questo vino un prodotto unico.

 

 

La Tenuta Il Borro

La Tenuta Il Borro, azienda vitivinicola di proprietà di Ferruccio Ferragamo in cui sono impegnati il figlio Salvatore Ferragamo (oggi AD de Il Borro) e la figlia Vittoria (responsabile dell’orto biologico e dei progetti speciali), si estende su una superficie di settecento ettari immersi nel cuore della Toscana, nel bacino del Val d’ Arno Superiore.  Di questi:

45 sono di vigneti, 40 di oliveti, 180 destinati a foraggi e seminativi, 1 ettaro ad ortaggi biologici e i restanti lasciati a silvi cultura.

L’azienda è interamente biologica dal 2015.

I  45  ettari  di  vigneti,  in  conversione  bio  dal  2012,  situati  tra  i  300  e  i  500  metri  s.l.m.,  godono  di  condizioni pedoclimatiche  uniche che permettono di dar vita a vini di qualità.  Vitigni autoctoni, come il Sangiovese, ma anche vitigni della “tradizione toscana”, come il Merlot, il Cabernet Sauvignon ed il Petit Verdot, oggi convivono insieme, adattandosi al meglio alla variabilità dei terreni. La produzione annua totale è di 180.000 bottiglie e si suddivide nelle seguenti etichette: Bolle di Borro Rosé Metodo Classico(100% Sangiovese), Il Borro Igt Toscana (50% Merlot, 35% Cabernet, 10% Syrah, 5% Petit Verdot), Alessandro dal Borro Igt Toscana (100% Syrah), Polissena Igt Toscana (100% Sangiovese), Pian di Nova Igt Toscana (75% Syrah, 25% Sangiovese), Lamelle Igt Toscana (100% Chardonnay), Occhio di Pernice Vinsanto del Chianti (100% Sangiovese), e i vini biologici: Borrigiano Val d’Arno di Sopra Doc (35% Syrah, 40% Merlot, 25% Sangiovese),  Petruna Anfora Val d’Arno di Sopra Doc Bio(100%  Sangiovese),  Rosé del Borro Igt IGTToscana Biologico (100% Sangiovese).

 

+INFO

www.ilborro.it

press@ilborro.it

 

+ COMMENTI (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Anteprime Biologica Vini Toscana Vini Igt Doc Vino Biologico Il Borro Toscana Borro


ARTICOLI COLLEGATI:

Tenuta San Jacopo e Valdarno di Sopra DOC; la Toscana del vino ancora da scoprire

Tenuta San Jacopo e Valdarno di Sopra DOC; la Toscana del vino ancora da scoprire

21/09/2019 - La Toscana sa sempre sorprendere in fatto di vini, e se le grandi denominazioni e le mode enologiche spesso fanno la parte del leone sul mercato, non bisogna mai perdere ...

Alla scoperta di Donnafugata sull’Etna

Alla scoperta di Donnafugata sull’Etna

28/08/2019 - Attiva dalla vendemmia 2016, la cantina di Donnafugata sull’Etna apre finalmente al pubblico; una notizia attesa dai fan dell’azienda e da tanti appassionati del vino che...

Consorzio Chianti, vendemmia 2019 promette di essere una grande annata

Consorzio Chianti, vendemmia 2019 promette di essere una grande annata

10/08/2019 - Il 2019 promette di essere una grande annata per i vini della denominazione Vino Chianti Docg: il clima favorevole, soprattutto nella parte finale della stagione, e gli i...

Bianchello del Metauro DOC e la storia di Fiorini: tre generazioni di cura e amore per il territorio

Bianchello del Metauro DOC e la storia di Fiorini: tre generazioni di cura e amore per il territorio

30/07/2019 - È il 1930 quando Luigi Fiorini pianta il primo vigneto, iniziando a praticare una filosofia vocata al territorio e al rispetto della terra. Oggi, dopo tre generazioni, l’...

Alla scoperta del Mondo Frescobaldi

Alla scoperta del Mondo Frescobaldi

24/07/2019 - A volte succede che la vita ti sorprenda, e sconvolga tutte le tue convinzioni. Ci sono delle classificazioni fatte a freddo, frettolosamente. E superficialmente, diciamo...

Al Montefalco Sagrantino Docg e al  Montefalco Doc si aggiunge La Denominazione Spoleto Doc

Al Montefalco Sagrantino Docg e al Montefalco Doc si aggiunge La Denominazione Spoleto Doc

12/07/2019 - La DOC Spoleto si aggiunge alle denominazioni rappresentate e tutelate dal Consorzio Tutela Vini Montefalco. L’assemblea straordinaria dei soci ha approvato all’unanimità...

Le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono Patrimonio Unesco

Le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono Patrimonio Unesco

08/07/2019 - Da oggi le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono il 55° sito italiano “Patrimonio dell’Umanità”. La conferma arriva da Baku, in Azerbaijaan, dove il Com...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

3 × cinque =