0
Pinterest LinkedIn

Con 57 milioni di sacchi (da 60 kg) prodotti su base annua, il Brasile è il più grande produttore di caffè del mondo, seguito da Vietnam, Indonesia e Colombia. Il Brasile è anche il più grande esportatore di caffè a livello mondiale (circa 35 milioni di sacchi) e sta per diventare anche il più grande Paese consumatore al mondo assieme agli USA.

 

 

Il caffè ha una appeal del 98% nelle famiglie brasiliane ed è in crescita costante, il che riflette non solo l’importanza culturale del caffè nel paese ma anche quanto l’industria sia riuscita a rispondere ai nuovi comportamenti di consumo. Secondo i dati dell’associazione dei produttori brasiliani (abic.com.br), il consumo di caffè in Brasile ha mostrato un aumento significativo nel 2017. Il consumo è cresciuto del 3,6% rispetto al 2016, raggiungendo 21,99 milioni di sacchi . Il consumo pro capite è aumentato, passando a 5,1 kg per abitante all’anno di caffè torrefatto e macinato (cioè 6,4 kg chicchi di caffè verde).

Il caffè sembra aver attraversato i momenti peggiori della crisi brasiliana senza esserne influenzato dal consumo. In effetti, proprio come è successo nella crisi globale del 2008, il consumo di caffè non si è ridotto. Al contrario, il consumo è aumentato in entrambi i periodi, confermando, ancora una volta, quanto il caffè sia una bevanda ad alto consumo e gusto popolare su tutto il territorio nazionale.

 

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

 

I caffè di alta qualità hanno ottenuto buoni risultati, anche con un maggior valore aggiunto. Il caffè macinato fresco standard rappresenta l’80% delle vendite totali di caffè in Brasile nel 2017. I brasiliani preferiscono questo tipo di caffè a causa dell’abitudine della popolazione di utilizzare un processo di filtraggio fatto in casa, oltre ad essere l’opzione più economica. Il prezzo del prodotto ha avuto l’impatto più negativo, aumentando del 9% i termini attuali del valore corrente nel 2017, costringendo alcuni consumatori a ridurre la frequenza di acquisto o il downgrade a marchi più economici. L’aumento dei prezzi unitari, tuttavia, non è sufficiente ad impedire ai consumatori di bere caffè. Aspetti come la preferenza culturale dei brasiliani per questo tipo di caffè, insieme alla sua ampia disponibilità in molti canali e alle varietà crescenti – dalle opzioni premium a quelle economiche -,  hanno contribuito alla crescita positiva.

Il leader del mercato è 3 CORAÇÕE, appartenente al gruppo israeliano Strauss. L’azienda continua a guidare il caffè in Brasile con una quota di mercato superiore al 23%, supportata da marchi forti e dalla loro elevata consapevolezza, frequente innovazione e lancio di nuovi prodotti, nonché un ampio portafoglio che va dal caffè macinato fresco standard ai mix di caffè istantaneo. Questa strategia consente di mantenere più consumatori anche durante la crisi economica quando molte famiglie sono state costrette a cercare opzioni più economiche.

 

 

JDE (Jacobs Douwe Egberts) è il secondo più grande competitor ed essendo il proprietario di marchi come Café Damasco, Pilão e Café do Ponto, nel 2017, JDE ha deciso di espandere il suo portafoglio attraverso l’acquisizione del marchio Café Pelé, precedentemente di proprietà di Cia Cacique de Café Solúvel. Questa strategia conferma una tendenza verso il consolidamento delle azioni tra i principali attori che mirano a espandere i loro portafogli – offrendo un premio ai marchi di massa – attraverso l’acquisizione di marchi rilevanti a livello regionale.

 

Databank torrefatori torrefazioni caffè Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

 

Da seguire con particolare attenzione è Coca-Cola, entrata sul mercato del caffè in Brasile  nel 2016. Il gruppo, nel 2017, ha sviluppato una rete di distribuzione più ampia per il suo caffè attraverso il marchio Leão. Il prodotto è posizionato come caffè premium, disponibile sia in grani che in terra fresca standard, in buste da 250g e 500g.

 

Fonte: Euromonitor – abic.com.br
Facebook

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

1 + 14 =