Pinterest LinkedIn

In un mondo dell’atletica dove a farla da padrone sono i gruppi sportivi militari, la partnership tra la lunghista Laura Strati portacolori dell’Atletica Vicentina e il gruppo caseario Brazzale rappresenta un modello innovativo. Grazie al sostegno di Brazzale la campionessa potrà proseguire la preparazione per le prossime Olimpiadi in vista di Tokio 2021, attraverso un’esperienza di lavoro e crescita professionale.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

 

“Sto rincorrendo un grande sogno, le Olimpiadi di Tokyo 2021 e lo stavo facendo con le mie sole forze. Poi ho incontrato Brazzale, un’azienda che crede in me e mi ha offerto ciò che stavo cercando, cioè un lavoro, lasciandomi la libertà di inseguire questo sogno. Un’opportunità più unica che rara in questo Paese”. Ecco le parole di Laura Strati, atleta classe ’90 specialista del salto in lungo, 3 titoli italiani assoluti outdoor e 3 indoor. Impegnata nella preparazione delle Olimpiadi 2020 come noto slittato al 2021, la giovane vicentina si è ritrovata quasi senza sponsor e aiuti, con il serio rischio di dover rinunciare al grande sogno olimpico.

Laura Strati

Con l’incontro con il gruppo caseario Brazzale, sponsor di Atletica Vicentina la squadra in cui milita, arriva una nuova possibilità. Continuare la preparazione per Tokyo 2021 riuscendo a sostenersi attraverso un lavoro nella divisione export, un impego part time con orari adattati alle necessità sportive iniziato il 1 settembre. Un accordo annuale che le consentirà di allenarsi ogni giorno e sviluppare una professionalità mettendo a frutto i suoi studi e le competenze, a cominciare dalla laurea in relazioni internazionali e dalla conoscenza delle lingue. Laura Strati sarà valorizzata come testimonial nella comunicazione del gruppo.

Il modello Strati-Brazzale non è una semplice storia di sponsorizzazioni o della scelta di un personaggio come testimonial del proprio brand. Come nella tradizione del gruppo Brazzale, è prima di tutto la volontà di guardare alle cose in un modo diverso, secondo geometrie inconsuete e originali. Una sponsorizzazione destinata a cambiare il mondo dello sport e delle associazioni sportive in Italia che sta vivendo un momento non semplice, anche per via della situazione di asimmetria competitiva causata dalla presenza quasi monopolistica dei gruppi di Stato. Un concept realizzato insieme ad Atletica Vicentina di cui l’azienda è sponsor dal 2019, che potrebbe costituire un precedente replicabile in futuro e in altri casi. In vista della partecipazione alle Olimpiadi, che si terranno a Tokyo in Giappone dal 23 luglio all’8 agosto 2021, Laura Strati proseguirà il suo allenamento ogni giorno e lavorerà per l’azienda tutti i pomeriggi, in telelavoro da Roma, seguendo lo sviluppo delle attività commerciali della Brazzale nel mercato spagnolo, insieme con i colleghi della divisione Export Europa.

Laura Strati

Per me è sempre importante mettermi in gioco, anche per costruire il mio futuro dopo l’atletica. Questa estate, quando ho capito che gli sponsor si stavano allontanando dopo la crisi Covid e il rinvio delle Olimpiadi ho contattato Brazzale. L’azienda mi ha prospettato subito la possibilità di collaborare allo sviluppo commerciale in Spagna, anche grazie alla mia conoscenza diretta e profonda della lingua, del Paese, di quel mercato e delle sue abitudini”.

Grande soddisfazione di Roberto Brazzale, presidente gruppo caseario attivo nel mondo del latte già dal 1784 che conta sei insediamenti produttivi sparsi in tutto il mondo, in Italia, Repubblica Ceca, Brasile e Cina e impiega complessivamente oltre 730 dipendenti, per un fatturato complessivo, nel 2019 pari a circa 210 milioni di euro, di cui oltre un terzo esportato dall’Italia nel mondo. “E’ stata Laura con grande intelligenza ad offrirci lo spunto per immaginare una valorizzazione innovativa della sua figura, combinando la sua immagine come testimonial e la sua professionalità. Siamo molto onorati sia entrata in forza nella nostra squadra di export manager. L’atletica leggera è una disciplina che forma egregiamente il carattere dei giovani, beneficio che li proietta nel mondo del lavoro forti di eccellenti qualità in termini di volontà, carattere e metodo organizzativo”.  

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (1)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

1 Commento

  1. Complimenti per la serieta’ e competenza del presidente
    Ho avuto modo di conoscere 30 anni fa alla borsa di thiene

    Dott Michele Busatto all.epoca manager Polenghi

Scrivi un commento

6 + quattro =