Pinterest LinkedIn

Negli scorsi anni McDonald’s, la più grande catena al mondo di fast food, ha diversificato la sua offerta prodotti inserendo anche i servizi di caffetteria. I risultati nel comparto del caffè sono stati così lusinghieri che la compagnia americana ha pensato bene di sviluppare dei nuovi format, a insegna McCafè, dedicati specificamente al caffè in tutte le sue forme: espresso, caffè lungo, caffelatte, cappuccino, caffè aromatizzati, ecc.. Il re degli hamburger ha già iniziato ad avviare i primi McCafè in alcuni paesi europei, come Spagna, Germania, Regno Unito e, soprattutto, Francia, dove è stato reso noto recentemente un piano ambizioso di sviluppo

La catena di ristorazione rapida s’appresta ad aprire in Francia entro la fine dell’anno una cinquantina di McCafè . Se i risultati di queste aperture saranno positivi, si procederà ad un piano di sviluppo che prevede l’apertura di nuovi 300 locali entro il 2010, su 1.085 fast-restaurant oggi esistenti in Francia. In tal modo McDonald’s si pone immediatamente sulla scia di Starbucks che ha già aperto oltre 30 caffetterie nella sola Parigi, anche se Eric Gravier – vicepresidente di McDonald’s in Francia – ha dichiarato che i McCafè non copieranno i locali della Starbucks.

I nuovi McCafè s’installeranno all’interno dei fast-restaurant esistenti, ma con un proprio spazio distintivo (almeno 10 mq) ed una propria specifica caratterizzazione e insegna. Nella versione già esistente sugli Champs Eliseès a Parigi l’area McCafè si posiziona presso l’entrata e, contrariamente a quanto si fa per gli altri comparti, i prodotti della caffetteria sono presentati in vetrina. Le macchine del caffè si chiamano “coffee celebration” ed i caffè si consumano, come nei Starbucks, in bicchieri di differente capienza. La politica prezzi sembra essere più competitiva: una bevanda calda e una brioche costeranno 2 euro nei McCafè contro 2,85 di Starbucks.

McCafè non solo intende essere più conveniente rispetto alla propria rivale, ma intende competere anche sul piano qualitativo con le caffetterie Starbucks. Al riguardo va ricordato che una recente ricerca comparativa, condotta da Consumer Reports sui migliori caffè serviti nelle grandi catene nord –americane, ha decretato come vincitore il caffè di Mc Donald’s, per il suo gusto e anche per il suo costo, nettamente inferiore rispetto ai suoi concorrenti, in primis Starbucks. Secondo l’Istituto il problema di Starbucks sarebbe soprattutto la sua smania di espansione dell’ultimo periodo, che l’ha portata ad aprire molti negozi, circa quattro o cinque nuovi al giorno, e a concentrarsi poco sui suoi prodotti, inizialmente molto vincenti ma da ormai troppo tempo non soggetti a cambiamenti e a nuove introduzioni.

+INFO:culturemarketing.over-blog.comwww.consumerreports.org

Logo McDonald'sINFOFLASH/MCDONALD’S
Il primo ristorante McDonald’s fu aperto nel 1954 da Ray Kroc a Des Plaines, nell’Illinois USA. Negli anni seguenti l’insegna McDonald’s si è rapidamente affermata in tutti i continenti. Oggi con oltre 30.000 ristoranti fast food in tutto il mondo, di cui circa 13.000 negli Stati Uniti, McDonald’s è diventato la più grande catena di ristorazione rapida al mondo.
Il gruppo fattura oltre 20 miliardi USD e serve più di 48 milioni di clienti ogni giorno. Il marchio McDonald’s è diventato sinonimo di qualità, servizio, pulizia, divertimento e prezzi accessibili. Inizialmente celebre per gli hamburger, McDonald’s ha poi diversificato la propria offerta con centinaia di altri prodotti per adattarsi alle esigenze dei consumatori di ciascuno dei 200 Paesi in cui oggi è presente. Il 70% dei ristoranti è gestito in franchising e la sede centrale è a Oak Brook (Illinois, USA). McDonald’s è divenuto l’emblema della globalizzazione, alcune volte definita come la “McDonaldizzazione” della società. La comparazione tra i prezzi del Big Mac in vari paesi può essere usata per calcolare in maniera informale il potere d’acquisto. McDonald’s opera attivamente anche in Italia da più di 20 anni, nel corso dei quali ha avviato l’attività di più di 100 imprenditori che gestiscono oltre 340 ristoranti, creando 16.000 posti di lavoro, con un giro d’affari di oltre 560 mio € nel 2005. I clienti serviti in Italia sono circa 600.000 al giorno. +INFO www.mcdonalds.comwww.mcdonalds.it

Bevernews elaborata sulla base di dati e documenti aziendali e di informazioni sulla stampa economica e settoriale – ©BEVERFOOD Srl –La presente bevernews può essere ripresa su altri media solo a condizione di citare in chiaro la fonte: Annuari del Bere® www.beverfood.com

NUOVA SEZIONE DOCUMENTAZIONE -> Caffè

ALTRE BEVERNEWS SUL SETTORE -> Caffè

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

diciannove − quattro =