Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Giacomo Albieri, Edris Al Malat e Antonio D’Auria. Sono loro i tre finalisti della Campari Bartender Competition, tre nomi che si sono guadagnati un ticket per la finalissima in programma martedì 15 marzo al Bulk di Milano. La semifinale andata in scena al Camparino nella giornata di lunedì 14 marzo ha visto sfidarsi i dieci bartender che hanno messo in scena un livello molto alto, tra preparazioni di drink bilanciate ed estrose, unite a presentazioni sciolte con speech da presentatori navigati. Un pizzico di emozione generata dal fatto di essere a Milano in un tempio del bar come il Camparino, davanti a una giuria formata dal padrone di casa Tommaso Cecca, Samuele Ambrosi e Leonardo Leuci, insieme agli uomini di Campari Academy Gusavo Calì, Luca Casale e Alessandro Pitanti.

Prove pratiche al mattino e prove scritte al pomeriggio, il Campari Bartender of the Year deve unire una preparazione teorica e un approccio pratico al bancone, oltre alla capacità di saper fare squadra. La cosa più bella di queste competizioni è lo spirito di gruppo che si crea tra i finalisti, legami che vanno oltre un sano spirito competitivo, alla fine ne vince uno solo ma rimangono relazioni ed esperienze che vanno oltre una semplice chat. L’annuncio dei finalisti arriva dopo una giornata densa di emozioni, tanto lavoro e la soddisfazione di essere nel gotha di Campari in lizza per un titolo che ti cambia la vita. Appuntamento al Moebius, uno dei locali più in voga di Milano, in un lunedì sera di metà marzo che guarda alla primavera ma con un colpo di coda del generale inverno. Il tavolo dei finalisti sembra quello di una rimpatriata di ex compagni di scuola, cha hanno condiviso un percorso di avvicinamento fatto di tante tappe vinte a suon di shakerate, ma la finale è tutta un’altra cosa.

Arrivano dei mostri sacri del settore, al passaggio del Maestro Salvatore Calbrese si leva una ola spontanea, la più ricercata è Monica Berg, una star del settore della bar industry davvero alla mano che dopo la super ospitata alla Florence Cocktail Week con Campari si sente sempre più a suo a agio in Italia, Gugliemo Miriello pala del nuovo ruolo di Director of Bar al Mandarin. E’ tempo di annunci, il coordinatore di Campari Academy Luca Casale si alza in piedi e prende la parola. Non c’è bisogno di microfono, l’atmosfera è raccolta e familiare anche se la tensione nell’aria sale. Si distribuiscono gli attestati a tutti, poi è la volta dei tre finalisti, chiamati da Corey Suarzoni, ultimo vincitore del 2020 della Campari Bartender Competition. “Il primo finalista è Giacomo….chiamato solo per nome e via di ohohoh….altro battimani e l’annuncio del secondo finalista Edris….il terzo finalista è Antonio”– chiamato da Alessandro Pitanti, altro vincitore dell’edizione 2017. Per loro la finalissima al Bulk, in quello che una volta ospitava un centro sociale e martedì 15 marzo sarà teatro della finalissima della Campari Bartender Competition.

INFO www.campariacademy.it

© Riproduzione riservata

Scheda e news: Davide Campari-Milano

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina