Maria Sofia Tarana
| Categoria Notizie Vino | 2041 letture

Cantina della Volta presenta il suo “classico quotidiano”

Cdv Brutrosso Classico Vinitaly Spumante Quotidiano Metodo Classico Cantina Della Volta Cantina

Cantina Cdv Brutrosso Metodo Classico Spumante Classico Quotidiano Cantina Della Volta Vinitaly

 

Si chiama CDV BRUTROSSO ed è la “bollicina” per tutti, presentata oggi durante la conferenza stampa da Cantina della Volta a Vinitaly. Un metodo classico ottenuto da uve di Lambrusco di Sorbara in purezza da bere tutti i giorni, dopo il lavoro, a cena, come aperitivo o in un dopocena in compagnia. La nuova creazione di Christian Bellei amplia l’offerta dell’azienda, arrivando su tutte le tavole: in osteria, in trattoria, in pizzeria e al ristorante.

 

 

Al lancio ufficiale, avvenuto questa mattina a Veronafiere nell’ambito della più grande manifestazione italiana dedicata al mondo del vino, sono state illustrate a una platea di giornalisti e operatori specializzati le peculiarità di questo spumante e l’intuizione di Cantina della Volta che ha dato vita al progetto.

“L’idea – spiega Christian Bellei, autore dei vini della Cantina – è di introdurre sul mercato un Sorbara metodo classico che matura sui lieviti solo 9 mesi prima del dégorgement ottenendo così uno spumante “facile”, immediato e di bella persistenza. Il nostro intento è esaltare i profumi e l’esuberanza giovanile di questo vitigno straordinario. Per noi rappresenta il vino quotidiano e, proprio per questo, avrà un prezzo in enoteca inferiore ai 10 euro. Abbiamo pensato alle famiglie e ai giovani che si affacciano al mondo del vino, o a chi ancora non ci conosce ed è incuriosito dai nostri spumanti, tutti rifermentati in bottiglia”.

Di colore rosso rubino brillante, con un perlage di bella finezza e intensità, il ‘Classico Quotidiano’ di Cantina della Volta profuma di fragoline e lamponi con sentori di agrumi. Al palato entra deciso, da autentico Sorbara, poi si espande con ricchi sapori fruttati. Il finale è piacevole, con buona persistenza, dotato di un ottimo equilibrio tra acidità e sapidità e una chiusura pulita.

Al termine della presentazione, oltre alla nuova creazione, gli ospiti hanno potuto degustare anche le ultime due versioni in bianco e in rosato della linea “Il Mattaglio” ottenute da un assemblaggio di uve di Chardonnay e Pinot nero allevato nel vigneto di proprietà a Riccò di Serramazzoni e una delle espressioni più estreme di Lambrusco di Sorbara in purezza: D.D.R. 2009.

Cantina della Volta vi aspetta al Padiglione 3 stand E5, ogni giorno con le creazioni di quattro talentuosi chef in abbinamento ai vini: domenica 15 aprile Caffè Desiderio, lunedì 16 Ristorante San Domenico, martedì 17 Taverna Estia e per finire mercoledì 18 aprile si chiude in grande festa con i salumi dell’Antica Corte Pallavicina.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Cantina della Volta

 

Nasce nel 2010 a Bomporto (MO) dopo un accurato lavoro di recupero strutturale della vecchia Cantina, fondata da Francesco Bellei, bisnonno di Christian, nel 1920. Frutto della passione per lo Champagne del padre Giuseppe, il primo negli anni ’80 a produrre Spumanti Metodo Classico con il Lambrusco di Sorbara, l’azienda vitivinicola modenese è stata fondata dal “figlio d’arte” Christian Bellei e da un gruppo di amici capitanati da Angela Sini, anima creativa di Cantina della Volta. Fin dalla nascita ha rappresentato una delle realtà più innovative del Lambrusco modenese. Cantina della Volta propone un ventaglio di Spumanti Metodo Classico ottenuti da uve di Lambrusco di Sorbara in purezza e da uve di Pinot Nero e Chardonnay coltivate nelle vigne del podere San Lorenzo dietro il Monte a Riccò di Serramazzoni (MO).

 

+INFO: www.cantinadellavolta.com

 

+ COMMENTI (0)

Casta la Grappa per Alchimie

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Vinitaly Classico Cdv Brutrosso Metodo Classico Cantina Della Volta Cantina Spumante Quotidiano


ARTICOLI COLLEGATI:

Cantina di Soave: per Vinitaly “5StarWines” il Miglior Spumante è Settecento33

08/05/2019 - Più di 2700 bottiglie hanno preso parte alla selezione annuale di 5StarWines - the Book.  Una degustazione alla cieca condotta da una giuria di professionisti altamente q...

Si chiama CLO ed è la nuova bolla di Tenuta Tamburnin

07/05/2019 - Quella della Tenuta Tamburnin potrebbe essere, sulla carta, una delle tante e solite storie che si sentono oggigiorno sul vino con descrizioni ed etichette in cui non man...

D’Araprì: 40 anni di bollicine champenoise made in Puglia a ritmo di jazz e bombino

05/05/2019 - Il 1979 è un millesimo speciale. Chi scrive ha visto la luce in quell’annata, la stessa da cui parte l’avventura straordinaria di D’Araprì. L’unico vero esempio di metodo...

Di Bolla in Bolla: la prima edizione a Novara il 4 e 5 maggio

26/04/2019 - Una bollicina tira l’altra. Ecco perché la prima edizione dell’evento Di Bolla in Bolla si appresta senza dubbio spumeggiante. Format nuovo, che punta a far conoscere meg...

Varvaglione 1921 a Vinitaly: la Puglia del vino fra mare, sole e vento

17/04/2019 - Tutta la Puglia del vino a Vinitaly era concentrata nello stand Varvaglione 1921. Cantina storica, azienda famigliare, giunta alla quarta generazione, raccontata dal volt...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

dieci − 2 =