Documenti Distribuzione e Ristorazione

Pagina 1 di 4 1 2 3 4
| Categoria Documenti | 1241 letture

I dati emergono dalla Global Survey di Nielsen Connected Commerce effettuata su un campione di 30.000 individui in 63 Paesi, tra i quali l’Italia. L’87% degli italiani che navigano in internet dichiara di fare acquisti online. Tuttavia il ruolo del negozio fisico rimane decisivo. Ciò avviene soprattutto nel comparto degli alimentari freschi, dove il 38% degli italiani afferma che le visite “in store” risultano indispensabili per la formulazione della decisione di acquisto. Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 2089 letture

Mai come oggi, i consumatori hanno una vastissima possibilità di scelta quando devono fare acquisti, tra negozi specializzati, grandi centri/supermercati e rivenditori online. Riuscire a differenziare un brand diventa non solo critico per poter mantenere la propria fetta di mercato, ma anche sempre più difficile. Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4311 letture

Tra i consumatori Italiani che acquistano la Marca del Distributore il 49% lo fa con alta frequenza e il 40% con media frequenza: la MDD crea quindi fedeltà all’acquisto e gode della fiducia delle persone; il 35% di chi compra la MDD lo fa quasi in modo esclusivo: l’11% acquista esclusivamente MDD e il 24% acquista prevalentemente MDD, mentre per il 41% degli Italiani il carrello della spesa è riempito per metà da prodotti a Marca del Distributore.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 10344 letture

Nel 2014 il settore della distribuzione automatica ha espresso (dati Confida) un giro d’affari  complessivo (fatturato delle imprese di gestione, più fatturato dei produttori di macchine e del settore water coolers) di € 2.522 milioni, pari a 5.902  milioni di consumazioni. Il settore fa riferimento ad un parco macchine di 2.352.000 unità, oltre 17.000 automezzi e ca. 26mila addetti (tra tecnici, caricatori e commerciali).

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 5656 letture

Il mercato dei prodotti per l’infanzia nell’ultimo triennio ha fatto registrare un calo in termini di volumi venduti del 5,7% per quanto riguarda i beni alimentari e del 2,3% per i pannolini. L’acquirente italiano di cibo per bambini dimostra scarsa fedeltà alla marca: il 78% dichiara di avere cambiato brand almeno una volta, guidato principalmente da motivazioni di prezzo. Il 45% perché attirato dalla presenza di promozioni, il 38% da un costo inferiore, il 24% in seguito a un feedback positivo di amici o familiari (percentuale superiore rispetto a francesi e tedeschi fermi al 15%), l’11% da raccomandazioni di professionisti nell’ambito medico per l’infanzia (spagnoli al 30%, francesi al 22).

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4842 letture

Presentata l’anteprima digitale del “Rapporto Coop 2015” redatto dall’Ufficio Studi di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) con la collaborazione scientifica di Ref. Ricerche, il supporto d’analisi di Nielsen e i contributi originali di GFK, Demos, Doxa e Ufficio Studi Mediobanca. Introdotto da Enrico Migliavacca, vice presidente vicario Ancc-Coop, il Rapporto, anche quest’anno in versione digitale interattiva e multimediale consultabile sul nuovo sito www.rapportocoop.it, fotografa la situazione dell’Italia e degli italiani, le macro e micro differenze fra i diversi territori del nostro Paese e il confronto con quanto accade negli altri grandi Paesi europei. In particolare sono analizzate le traiettorie della ripresa e i lasciti della crisi, i mutamenti delle famiglie e i cambiamenti nei comportamenti di spesa.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 6120 letture

Il 57% degli italiani si considera sovrappeso, mentre il 53% (era il 46% nel 2011) vorrebbe dimagrire. Tuttavia solo il 16% in media è fortemente propenso a pagare di più per prodotti salutistici e l’89% non è disponibile a sacrificare il gusto. Sono solo alcuni dei dati dell’analisi internazionale che Giovanni Fantasia, l’amministratore delegato di Nielsen, azienda leader mondiale nelle soluzioni e informazioni di marketing, ha presentato nell’ambito de Linkontro, il tradizionale appuntamento di Nielsen dedicato alla business community dei consumi, in programma dal 21 al 24 maggio 2015 presso il Forte Village Resort di Santa Margherita di Pula (CA).

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 7411 letture

In occasione dell’ultimo Tuttofood di Milano, Marco Limonta, business insight director di IRI, ha tenuto una relazione sull’andamento dei consumi alimentari italiani a fine 2014 e nei primi mesi del nuovo anno, fornendo altresì delle indicazioni alle aziende su come orientare le proprie strategie per cogliere la ripresa dei consumi e le novità del settore. Di seguito pubblichiamo le principali slides del relatore.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 8028 letture

Il settore bar genera consumi per 18 miliardi di euro, impiega oltre 360.000 addetti, di cui il 60% donne, con una situazione occupazionale improntata ad una sostanziale stabilità, come testimoniano i 154.205 contratti a tempo indeterminato (il 72% dei rapporti di lavoro stipulati in questo mercato).

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 5619 letture

Dopo anni di flessione, si arresta la caduta dei consumi alimentari degli italiani, nel 2014 viene stimata in 214 miliardi di euro (+0,0%). Segno positivo per la produzione dell’agroindustria (+0,6%). Cresce, ma a velocità ridotta rispetto al passato, anche l’export (+3,1%). I dati diffusi da Federalimentare in occasione della presentazione del bilancio 2014 e delle prospettive 2015 disegnano gli ultimi 12 mesi come l’“anno zero” del settore agroalimentare italiano, che con un fatturato di 132 miliardi, oltre 58mila imprese, 385mila addetti diretti ed altri 850mila impiegati nella produzione agricola è il secondo comparto del manifatturiero.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4718 letture

Durante le fiere del mondo Horeca, Sigep-Rhex, AIFBM (Associazione Italiana Food&Bverage Manager) e ALMA, la scuola internazionale di cucina italiana hanno tenuto una conferenza intitolata “Le nuove forme del mercato ristorativo”. Un incontro di aggiornamento professionale per il settore Horeca dedicato ai nuovi modelli di ristorazione e alle modalità di gestione aziendale. Nutrita la lista dell’interventi.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 2884 letture

I giovani hanno un approccio fondamentalmente diverso per raggiungere la felicità, rispetto alle generazioni precedenti, che ha profonde implicazioni per brand marketing. Questo è il risultato principale del recente studio consumer insight globale di ZenithOptimedia: The Pursuit of Happiness. Nel suo studio qualitativo e quantitativo della vita dei Millennials – consumatori di età compresa tra 18 a 34 – ZenithOptimedia ha scoperto che questa generazione rifugge gli obiettivi ‘spirito libero’ dei baby boomer e i desideri consumistici dei giovani negli anni ’80 e ’90, e ha una comprensione completamente diversa di ciò che costituisce l’età adulta.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 5481 letture

Il Vending è il canale della distribuzione automatica caratteristico di specifici luoghi come fabbriche, uffici, scuole, stazioni, ospedali che sta diventando sempre di più una “tecnologia disponibile” per integrare l’attività di altri comparti economici, primo tra tutti il retail. La capillarità delle locazioni è una delle caratteristiche distintive del comparto, che sta diventando sempre più importante grazie alla diffusione dei distributori automatici nei luoghi aperti al pubblico dove possono essere acquistati i più svariati prodotti e servizi. Nel 2013 il settore della distribuzione automatica ha espresso (dati Confida) un giro d’affari complessivo (fatturato delle imprese di gestione più fatturato dei produttori di macchine e del settore water coolers) di € 2.622 m,ni, pari a 6.266 milioni di consumazioni, con un parco macchine di 2.427.000 unità.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 5325 letture

Presentato il Rapporto Coop 2014 “Consumi & distribuzione” redatto dall’Ufficio Studi di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) con la collaborazione scientifica di Ref. Ricerche e il supporto d’analisi di Nielsen. Il Rapporto, in versione ebook interattiva illustrato da Enrico Migliavacca, vicepresidente vicario Ancc-Coop e da Marco Pedroni presidente di Coop Italia, fotografa lo stato di salute dei consumi nel nostro Paese inserito in un contesto europeo e internazionale e approfondisce le modalità con cui le famiglie reagiscono alla nuova realtà economica, le differenze che caratterizzano i diversi territori italiani e il confronto con quanto accade negli altri grandi Paesi europei.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4540 letture

Nonostante il persistere del periodo di crisi, a livello mondiale il settore dei beni di consumo, nell’anno fiscale 2013 (che comprende tutti gli esercizi fiscali che si sono conclusi entro il 30 giugno 2013), le vendite dei 250 più grandi produttori di beni di consumo a livello mondiale hanno continuato a crescere superando i 3.130 miliardi di dollari (+0,4% rispetto all’anno precedente). E’ questa la principale evidenza del nuovo studio “Global Powers of Consumer Products 2014” pubblicato oggi da Deloitte Touche Tohmatsu Limited.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4097 letture

Il 2013 si è chiuso in Italia tra luci e ombre con dati macroeconomici e dinamiche sociali ancora molto negative ma anche con grande fermento nel mondo dei media e deboli ma promettenti segnali di ripresa economica. Dati e cifre su quanto è successo lo scorso anno, e in particolare nell’ultimo trimestre, sono riportate nella nuova edizione del Watch & Buy Report attraverso cui Nielsen fornisce una rapida ma esaustiva descrizione di ciò che i consumatori guardano e acquistano e del contesto macroeconomico nel quale le aziende si trovano a operare.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4080 letture

Nel 2013, per la prima volta in 14 anni, il panorama distributivo italiano registra un calo dei fatturati (-0,8%) e, per il secondo anno consecutivo, un calo dei volumi (-1,2%). Con il perdurare della crisi gli italiani non riescono più a far quadrare il bilancio familiare con le azioni intraprese negli anni scorsi (contenimento delle spese per i beni meno essenziali – vacanze, prodotti tecnologici , abbigliamento, svaghi extradomestici- risparmio sul carrello della spesa) e iniziano quindi a ridurre anche nel largo consumo le quantità acquistate.

Leggi tutto…

Pagina 1 di 4 1 2 3 4