Documenti categoria

Packaging e Tecnologia

Documenti categoria

Testi tratti da comunicati stampa
Pubblicati da Drinktec 2009 su
http://www.drinktec.com
Riferimenti informativi: Johannes Manger e Christina Maier
tel. (+49 89) 949-20630, fax (+49 89) 949-20639
Johannes.Manger@messe-muenchen.de e Christina.Maier@messe-muenchen.de

SOMMARIO: Il processo di riempimento asettico a freddo ha riscontrato grandissimo interesse nel settore delle bevande analcoliche e l’interesse continua a crescere: l’asettico a freddo batte il riempimento a caldo e quello con stabilizzanti microbiologici a freddo. Il salone drinktec 2009, che si svolgerà a Monaco di Baviera dal 14 al 19 settembre prossimi, riunisce in un’unica piazza fieristica tutti i principali produttori di tecnologie per il riempimento asettico a freddo delle bevande

rif. temporale giugno 2009

Documento Krones
A cura di Anton Mayer,
Krones AG, Neutraubling (Germania)
Tel. +49 (0)9401 / 70 3357
Concesso per la pubblicazione

SOMMARIO: José García Carrión, leader spagnolo della produzione di vino, assume ancora una volta il ruolo di pioniere installando una linea PET Krones “chiavi in mano” per vino Al più grande produttore di vino della Spagna, che è al contempo anche il secondo produttore vitivinicolo d’Europa, le innovazioni riescono sempre molto bene. Già un quarto di secolo fa l’affermata azienda a gestione famigliare José García Carrión (JGC), che ha un fatturato di circa 600 milioni di Euro, aveva ridefinito il mercato del vino da tavola con l’imbottigliamento in cartoni laminati ed aveva poi conquistato quasi la metà del mercato spagnolo dei succhi di frutta con il “marchio ombrello” Don Simon grazie a requisiti qualitativi elevati e ad un marketing aggressivo. Ora il proprietario, José García Carrión, ha tirato fuori un altro asso dalla manica: il vino in PET, per il momento destinato all’esportazione, poi … chissà? Per l’imbottigliamento, a metà del 2008 la JGC ha installato due linee Krones “chiavi in mano”: un impianto per PET ed una linea per vetro.

Riferimento Temporale: Giugno 2009

Documento Krones Italia
Messo a disposizione per la pubblicazione
Pubblicato anche su www.krones.it

SOMMARIO: Nell’ambito di un progetto di ristrutturazione completa dei processi produttivi la Coca-Cola Hellenic Bottling Co. Italia (CCHBC Italia) ha modernizzato il suo stabilimento di Nogara (VR) in collaborazione con la Krones. Le indicazioni a cui attenersi erano la riduzione del fabbisogno di spazio e di personale, l’ampliamento della gamma di produzione con l’imbottigliamento sterile delle bevande ed una maggiore disponibilità con costi complessivamente più bassi.

Riferimento temporale: 2008

Testi tratti da comunicati stampa
Pubblicati da Drinktec 2009 su
http://www.drinktec.com

Riferimenti informativi: Johannes Manger e Christina Maier
tel. (+49 89) 949-20630, fax (+49 89) 949-20639
Johannes.Manger@messe-muenchen.de e Christina.Maier@messe-muenchen.de

SOMMARIO: Il mercato delle materie prime attraversa una fase di rialzo. Una domanda in grande crescita spinge i prezzi a raggiungere sempre nuovi livelli record. Ogni tonnellata di maggior consumo si ripercuote subito in un aumento dei prezzi sui mercati mondiali. E’, dunque, necessario sviluppare strategie per un approvvigionamento calcolabile nel lungo periodo insieme al commercio ed ai produttori, nonché di utilizzare nel modo più efficiente possibile le materie prime impiegate ed eventuali alternative. Nel seguito vengono delinate alcune tendenze per le materie prime della birra, per i concentrati di frutta e gli zuccheri con alcune soluzioni dolcificanti innovative proposte da alcuni grandi produttori – Luppolo – Orzo – Succhi Concentrati, Collanti per Etichette – Zuccheri – Dolcificanti Innovativi

rif. temporale aprile 2009

Testi tratti da comunicati stampa
Pubblicati da Drinktec 2009 su http://www.drinktec.com

Riferimenti informativi: Johannes Manger e Christina Maier
tel. (+49 89) 949-20630, fax (+49 89) 949-20639
Johannes.Manger@messe-muenchen.de e Christina.Maier@messe-muenchen.de

SOMMARIO: Soluzioni di packaging creativo ed intelligente a drinktec 2009. Una bella confezione non solo fa bella figura, ma promuove le vendite – Quest’anno le materie sintetiche, con una quota pari ad un terzo del mercato, saranno per la prima volta la principale forma di imballaggio per le bevande in tutto il mondo, seguite a leggera distanza dal vetro e con un distacco di gran lunga maggiore dalla lattina. A drinktec 2009, che si svolgerà dal 14 al 19 settembre a Monaco di Baviera, saranno presenti quasi tutti i tipi di imballaggi e confezioni per bevande. Al Salone i produttori di packaging daranno prova delle loro performance e forza innovativa in materia di imballaggi. – Le materie plastiche volano- Il vetro protegge – Lattine stampabili – Cassette, fusti, bag in box – La presenza dei marchi negli scaffali è un fattore competitivo decisivo – A proposito di drinktec

rif. temporale marzo 2009

Testi a cura dell’ufficio stampa COPA-DATA

www.copadata.it

SOMMARIO: La vocazione innovativa di Adelholzener Alpenquellen GmbH – zenon, la soluzione giusta per gestire e monitorare il sistema produttivo- Molteplici possibilità di uso – Universale: dalla produzione alla tutela della qualità – Aumento delle prestazioni – Infoflash/COPA-DATA.

Riferimento temporale: aprile 2009

Aspetti rilevanti di una ricerca
condotta per conto di FEVE
Fédération Européenne du Verre d’Emballage

comunicato di FEVE reso disponibile al pubblico su www.feve.org

SOMMARIO: Tre quarti delle famiglie europee pensano che il vetro sia il migliore imballaggio – La scelta ‘verde – Il vetro: il meglio per la salute, il gusto e… che classe! – Che il consumatore possa avere la possibilità di scegliere! – metodologia della ricerca – profilo FEVE – associati FEVE

riferimento temporale: aprile 2009

Per i dati di dettaglio del sondaggio si rimanda a:
http://www.feve.org/20-04-2009/FEVE_Packaging_Press%20conference_COUNTRIES_V1.htm

Testi tratti da comunicati stampa
Pubblicati da Drinktec 2009 su
http://www.drinktec.com

Riferimenti informativi: Johannes Manger e Christina Maier
tel. (+49 89) 949-20630, fax (+49 89) 949-20639
Johannes.Manger@messe-muenchen.de e Christina.Maier@messe-muenchen.de

SOMMARIO: flessibilità è la parola d’ordine – obiettivo: presentazione ottimale – verso gli impianti ad alte prestazioni – etichette autoadesive di prestigio per bevande premium – le macchine modulari favoriscono la flessibilità e il marketing – etichette: plastica e carta – PP e OPP, i materiali per le etichette di domani – stampa diretta di etichette – confezioni “intelligenti” – tecnologia RFID

Riferimento temporale – dicembre 2008

Testi tratti da comunicati stampa
Pubblicati da Drinktec 2009 su
http://www.drinktec.com

Riferimenti informativi: Johannes Manger e Christina Maier
tel. (+49 89) 949-20630, fax (+49 89) 949-20639
Johannes.Manger@messe-muenchen.de e Christina.Maier@messe-muenchen.de
http://www.drinktec.com

SOMMARIO:
1-TECNOLOGIE DELLA PRODUZIONE DEL VINO E DELLE BEVANDE ALCOLICHE: Più mosto nella botte – Arrivano le centrifughe – Un transfer tecnologico di successo – Le querce da sughero crescono lentamente – Un grande tema rimane quello delle chiusure.
2-TECNOLOGIE DI PROCESSO NEL SETTORE DELLA BIRRA: Sono molte le strade che conducono alla meta – Il tino di chiarificazione: da 6 a 14 cotture al giorno – L’evaporazione globale non punta al minimo, bensì all’ottimo – Attenzione all’acqua di dilavamento e … … alla soglia della percezione gustativa – Con o senza farine fossili? – Birra di fermentazione, troppo preziosa per essere smaltita – E cosa porta il futuro?
3-TECNOLOGIA DI PROCESSO PER LE BEVANDE ANALCOLICHE: Un compito complesso: tutto deve funzionare alla perfezione- La tendenza verso le linee asettiche – Il trattamento dell’acqua – Con o senza sala sciroppi – Inalterabilità termica – Formule individuali

Riferimento temporale – aprile-agosto 2008

A cura di Erik Nielson
Krones Nordic,
Danimarca,
tel. 0045-8832-3300

Documento trasmesso da Krones Italia alla stampa specializzata per la pubblicazione

SOMMARIO: Una crescita esplosiva – 400 tipi di prodotti diversi: vantaggi e svantaggi – Grande successo di mercato con le private labels – Etichettatura alternativa in serie – Quattro operatori al massimo – Uno sguardo al futuro, verso la Cina

Riferimento temporale: estate 2008

A cura di Rainer Schrecker – Krones AG, tel.: 0049-(0)8193-950127
Articolo specialistico messo a disposizione da Krones per la pubblicazione sulla stampa specializzata

SOMMARIO – La freschezza in risalto – Il dieci percento del fatturato viene investito ogni anno nella tecnologia – I vantaggi della bottiglia Euro – Una nuova cantina in due fasi – La riempitrice a cannuccia lunga come filosofia – Una compattezza straordinaria – Il vantaggio di avere un solo interlocutore – Una filosofia del purismo – La scelta del commercio specializzato di bevande all’ingrosso – Produrre un genere alimentare a livello regionale

Rif. Temporale: gennaio 2008

A cura di Uwe Bäumer *Krones AG, Neutraubling Tel. +49 9401 70-3719
Articolo specialistico trasmesso dalla Krones alla stampa specializzata per la pubblicazione

SOMMARIO: Grande efficacia d’impiego della linea – CCE AG con 21 siti produttivi – Lo specchio dell’industria tedesca delle bevande rinfrescanti – Evidente spostamento verso il PET a perdere – Costi indiretti minimi con gli impianti Krones – Il minimo consumo energetico – Grande efficacia d’impiego della linea – Necessità di personale in numero ridotto – La tecnologia dello stirosoffiaggio concentrata in una sala – Esperienze positive con la pre-etichettatura a secco – Esperienze positive con la pre-etichettatura a secco

Rif. Temporale: gennaio 2008-01-20

Distribuito alla stampa per la pubblicazione da Ufficio Stampa: Ad Personam – Marilde Motta – Tel. 0381.910104 – cell 348.2321518
contatti@adpersonam.euwww.adpersonam.eu

SOMMARIO: 1. O-I: La qualità, l’affidabilità e l’innovazione di O-I nel packaging in vetro, O-I nel mondo, O-I in Europa, O-I in Italia, Le soluzioni di O-I per il mercato: la strategia della partnership;
2. Lo stabilimento O-I di Asti: 100 anni di storia: La fondazione dello stabilimento, Cesare Ricciardi: la guida dello stabilimento, L’evoluzione verso l’automazione, O-I proietta l’azienda verso nuovi successi, Il territorio e lo stabilimento;
3. Lo stabilimento O-I di Asti: Il packaging per il vino: fra tradizione e innovazione, Lo stabilimento O-I di Asti;
4. Il vino e la bottiglia: Il ruolo del design: personalità e attrattiva, Il vetro, il miglior alleato del vino;
5. La bottiglia del centenario: L’alto/basso rilievo: fra arte e virtuosismo tecnico, L’Asti spumante DOCG

Rif. Temporale 2007

Articolo specialistico
A cura di Kyoung-Won Lee – From Krones AG, Neutraubling (Germania) Tel. 0049-09401-70-1660 – Messo a disposizione della stampa specialistica da Krones Italia

SOMMARIO: sistema di guida triangolare di nuovo sviluppo – sistema di listelli di supporto – sistema di listelli di supporto – regolazione automatica dei listelli di supporto – ringhierine di guida – deviatori – sistema di neck-handling per l’entrata e l’uscita delle macchine – unità di prelievo e deposizione – tecnologia della filtrazione – equipaggiamento elettrico – filosofia d’azionamento – regolazione guidata a pressione – tecnologia dell’azionamento.

Rif. Temporale Dicembre 2007

A CURA Dott. Thomas Friedlaender -Direttore PET-Recycling, Krones AG – Tel. 0049-(0)9401-702751
Articolo specialistico messo a disposizione da Krones per la stampa specializzata

SOMMARIO: La responsabilità delle tecnologie che risparmiano risorse – Costi d’esercizio contenuti grazie ai flake – Processo di lavaggio determinante per la qualità – Rimozione dei componenti migrati tramite il supercleaning – Controllo in-line con la tecnologia dell’ispezione – I risultati pratici soddisfano le aspettative – Fornitore unico – Figure

Rif. Temp. 10/2007


Articolo specialistico reso disponibile per la stampa specializzata da Krones Italia

A cura di: Christian Loeffler – (Projekt Manager, Krones AG Tel. 0049-(0)9401-70-4848)

SOMMARIO: L’installazione di un sistema di filtrazione e pastorizzazione di nuova tecnologia, la ricentralizzazione del birrificio con il master plan per gli ampliamenti futuri, la costruzione di una nuova sala d’imbottigliamento per tre nuovi impianti di riempimento con cui si mira ad accrescere la capacità produttiva, la sostituzione delle linee più vecchie, un nuovo design per bottiglie e lattine, nonché la massima modernizzazione e flessibilità possibili per il packaging del prodotto finito: negli ultimi due anni il birrificio Pilsner Urquell di Pilsen (Repubblica Ceca) si è prefisso molto ed ha realizzato tutto, non da ultimo grazie all’ottima collaborazione con la Krones.

Rif. Temporale Luglio 2007

A cura della direzione editoriale di Brau Beviale – Norimberga
Petra Trommer, Ellen Rascher Tel +49 (0) 9 11.86 06-83 28 Fax +49 (0) 9 11.86 06-82 56 ellen.rascher@nuernbergmesse.de

Pubblicato da Brau Beviale su www.brau-beviale.de e reso disponibile per i media

SOMMARIO: Lo scenario internazionale di riferimento – Record per i macchinari tedeschi per generi alimentari e imballaggio – Il motore delle esportazioni continua a girare bene – Tecnica modernissima + servizio eccellente

Rif. Temporale 06/2007

A cura di: Peter A.A. van Kampen – Distribuzione, Krones Niederlande – peter.vankampen@krones.nl

Fonte: Case history – Intervento pubblicato su segnalazione e autorizzazione del gruppo Krones , promotore e proprietario letterario del materiale redazionale

SOMMARIO: Un’azienda che produce alcolici da dieci generazioni – Un nuovo inizio coerente come monomarca – La storia di un successo, parte II: la vodka – Cresciuta negli Usa – Dall’etichettaggio con colla a umido alle etichette autoadesive – Dall’etichettaggio con colla a umido alle etichette autoadesive – Nuovo impianto di riempimento come richiamo per i visitatori – Riempimento senza gocciolamento – Orientamento ottico per l’etichettaggio – Confezionamento in cartone compatto con alveare supplementare – Spazio per una seconda linea – di seguito documentazione immagini

Rif. Temporale 05/2007

A cura di: Orio Malagoni – Dottore in Chimica -Già Direttore Generale della Massalombarda Colombani (ora Conserve Italia) – Attualmente: Consulente nell’area Produzione per l’Industria dei Succhi e Conserve Vegetali

Fonte: Da Annuario Bibite E Succhi Italia 2002-03 ©Beverfood Srl – Milano

SOMMARIO: La qualità delle materie prime – La qualità delle tecnologie – Il codice d’autocontrollo qualitativo – Quadro Nominativo

Rif. Temporale 10/2002