antonietta
| Categoria Notizie Vino | 1218 letture

Champagne 2018: giro d’affari globale in crescita a € 4.900 Mn, di cui 159 in Italia

Mercato Champagne Giro Champagne Italia Globale Fatturato Affari

Mercato Champagne Affari Italia Fatturato Globale Giro Champagne

Il giro d’affari globale dello Champagne nel 2018 ha raggiunto un nuovo record con 4,9 miliardi di euro (+ 0,3% rispetto al 2017). Nel 2018 l’Italia prosegue la sua crescita a valore con un +4,2% rispetto all’anno precedente e un giro d’affari di 158,6 milioni di euro (tasse escluse, franco cantina). Stabili i volumi, con 7.362.506 bottiglie. Nello scenario globale il mercato italiano rappresenta il quinto mercato all’export per giro d’affari.

 

 

I volumi sono in calo (-1,8% con 301,9 milioni di bottiglie). Francia e Regno Unito, che rappresentano il 60% delle vendite totali, spiegano le ragioni di questa flessione: i loro volumi diminuiscono del 4% a fronte di una flessione più contenuta del fatturato (-2%) grazie alla migliore valorizzazione delle cuvée.

A livello globale, le esportazioni restano orientate al rialzo (+0,6% a volume e +1,8% a valore). Fuori dall’Unione Europea la domanda è più dinamica, soprattutto in mercati come gli Stati Uniti (23,7 milioni di bottiglie, +2,7%), il Giappone (13,6 milioni di bottiglie, +5,5%) e l’area cinese (Cina, Hong Kong, Taiwan: 4,7 milioni di bottiglie, +9,1%). Dopo un’evoluzione molto sostenuta negli ultimi 10 anni (+ 134%), l’Australia ha registrato un leggero calo (8,4 milioni di bottiglie, -1,8%), a causa di un tasso di cambio meno favorevole.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Altri Paesi confermano il loro potenziale: il Canada con 2,3 milioni di bottiglie (+4,8%), il Messico con 1,7 milioni di bottiglie (+4,3%) o il Sudafrica, che supera per la prima volta il milione di bottiglie e segna un significativo incremento del 38,4%. I risultati del 2018 consolidano la strategia di valorizzazione dello Champagne, basata sulla costante ricerca dell’eccellenza qualitativa e rigorosi obiettivi a livello ambientale.

La vendemmia 2018, senza precedenti dal punto di vista agronomico di qualità eccezionale è di buon auspicio per le future cuvée della Champagne.

 

Comité Champagne

Il Comité Champagne, creato dalla legge francese del 12 aprile 1941, ha sede a Epernay e riunisce tutti i viticoltori e tutte le Maison di Champagne. L’organizzazione interprofessionale rappresenta uno strumento di sviluppo economico, tecnico e ambientale. Il Comité Champagne mette le due professioni in relazione tra loro e conduce una politica di qualità costante e di valorizzazione del patrimonio comune della denominazione.

 

+info: www.champagne.fr
www.champagne.it
simone.iemmolo@h-rp.it

+ COMMENTI (0)

Gosling Rum - Distribuito da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Champagne Italia Affari Mercato Champagne Globale Fatturato Giro


ARTICOLI COLLEGATI:

Champagne Deutz Brut Rosè Sakura

20/05/2019 - Una tradizione che da secoli viene festeggiata nel Paese del Sol Levante: la fioritura degli alberi di ciliegio è in Giappone la festa del nuovo spirito di rinascita che ...

Largo consumo Italia: vendite a valore in crescita del 2% nel primo trimestre 2019

16/05/2019 - Nel periodo gennaio-aprile 2019 le vendite a valore* del food nel largo consumo in Italia hanno fatto registrare un incremento del +2,3% sullo stesso periodo dell’anno pr...

Deutz Extra Brut: lo champagne a basso dosaggio, perfetto in ogni occasione

16/05/2019 - Deutz, la prestigiosa Azienda della Champagne francese fondata nel 1838 e distribuita in Italia da D&C, dedica ai propri estimatori una speciale Cuvée: è Deutz Extra ...

Bilancio Gruppo Caviro 2018: fatturato a 330 milioni di euro (+4,6%)

07/05/2019 - Con un fatturato consolidato di 330 milioni di euro (+4,6%) e un utile che sale a quota 5 milioni di euro è stato approvato questa mattina a Faenza il bilancio del Gruppo...

Di Bolla in Bolla: la prima edizione a Novara il 4 e 5 maggio

26/04/2019 - Una bollicina tira l’altra. Ecco perché la prima edizione dell’evento Di Bolla in Bolla si appresta senza dubbio spumeggiante. Format nuovo, che punta a far conoscere meg...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

tre × uno =