Giacomo Iacobellis
| Categoria Notizie Distillati, Liquori, Varie | 661 letture

Cheese pairing con Plantation Rum alla FCW: F. Pirineo si supera nell’oasi tiki del Santarosa Bistrot

<a href="https://www.instagram.com/ig.martinodini/">@Martino Dini</a>
@Martino Dini

Firenze Plantation Rum Santarosa Bistrot Cheese Bistrot Oasi Pairing Florence Cocktail Week Compagnia Dei Caraibi Santarosa Tiki Plantation Rum Pirineo Francesco Pirineo

© Riproduzione riservata

Oltre i limiti dell’immaginazione, completamente fuori dagli schemi. Francesco Pirineo, brand ambassador Italia di Plantation, in questa Florence Cocktail Week 2019 si è davvero superato. “Cheese pairing con Plantation Rum: un inedito incontro tra rum e formaggi”, questo il nome della masterclass da lui organizzata nell’oasi enogastronomica del Santarosa Bistrot. Un progetto rivoluzionario ed esaltante, un accostamento audace ma pienamente convincente, nato circa due anni fa a Torino a margine del Salone internazionale del gusto.

“Ci siamo confrontati tra i vari partner dell’evento per creare qualcosa di nuovo – racconta Pirineo ai microfoni di Beverfood.com -. Pensavamo a cosa fare e a un certo punto è venuta fuori un’idea a dir poco originale: un pairing tra i rum di Maison Ferrand, produttrice di cognac da dieci generazioni, e Luigi Guffanti 1876, che da cinque generazioni è invece affinatore di formaggi”. Via dunque il cioccolato fondente, storico accompagnatore del rum. Via pure vino e birra, da sempre considerati i partner migliori per pecorini e non solo. Il sodalizio proposto da Francesco Pirineo e Plantation è tutto da scoprire: un rum & cheese pairing, appunto, che parte da basi solidissime. “Noi produciamo e invecchiamo il rum, Guffanti affina il formaggio. La botte e la cantina da una parte, la grotta dall’altra. Ambienti e materiali simili, con temperature e umidità diverse che influiscono sul prodotto finale. Ecco spiegato questo match così curioso, tra passato, presente e futuro”, prosegue Pirineo.

@Martino Dini

Dopo un viaggio tra Caraibi e Cognac, le due tappe del processo di invecchiamento dei deliziosi rum firmati Alexandre Gabriel (la prima, al caldo dei Caraibi e in botti di bourbon, tra flavours di cacao, cocco e sapori tropicali; la seconda, in botti di cognac e proprio nell’omonima regione francese tanto cara a Maison Ferrand, a temperature più controllate e col tipico sentore di tannino), per i tantissimi presenti tra addetti ai lavori e semplici appassionati è tempo così di addentrarsi nella degustazione. Con quattro rum e i loro altrettanti alter ego caseari, tra contrasti e affinità, sinonimi e contrari.

@Martino Dini

Si parte con un formaggio di capra, dove latte crudo, scarsa sapidità e nota acida si sposano perfettamente con la dolcezza del Rum Plantation 20th anniversario (otto-dieci anni di invecchiamento alle Barbados, due-cinque in Cognac). Il percorso sensoriale ed esperienziale prosegue poi con un formaggio vaccino affinato per due mesi sotto fieno e vinacce, con una maggiore sapidità che segue il filone di freschezza e irruenza del rum Gran Anejo (invecchiato cinque anni in Guatemala e poi uno in Belize). Il pecorino pepato e i suoi 90 giorni di stagionatura, che lo rendono più complesso e sapido, si bilanciano invece col secco ma profumatissimo Plantation Xaymaca (invecchiato tre anni in Giamaica e uno in Cognac), lanciato a settembre 2018 e subito premiato come miglior nuovo prodotto a Berlino l’ottobre successivo. Dulcis in fundo il tanto amato Fancy Pineapple (ottenuto grazie a una miscela di Plantation 3 Stars dove vengono lasciate in infusione per una settimana le scorze di ananas Queen Victoria, e di Plantation Original Dark, dove viene messa a macerare per tre mesi la polpa dell’ananas), che col gorgonzola crea un effetto “Cane che si morde la coda”, citando lo stesso Pirineo. Più ne bevi, insomma, più vuoi mangiare altro formaggio. E viceversa…

Un pairing divertente, coinvolgente e appassionante, ennesima conferma del grande lavoro di studio, ricerca e affidabilità di Compagnia dei Caraibi, distributore esclusivo in Italia dei rum Plantation. Che, dopo il gran successo della masterclass di ieri pomeriggio, si prepara a far bere, ballare e cantare tutta Firenze col Tiki Garden Party previsto per questa sera. Dove, se non di nuovo al Santarosa Bistrot? Come, se non all’interno di questa avvincente Florence Cocktail Week 2019?

@Martino Dini

Scheda e news: Compagnia dei Caraibi SRLU


© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Gosling Rum - Distribuito da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Pairing Bistrot Cheese Rum Plantation Rum Francesco Pirineo Pirineo Florence Cocktail Week Firenze Santarosa Santarosa Bistrot Tiki Compagnia Dei Caraibi Plantation Oasi

ABI Professional Associazione Barmen Italiani

ARTICOLI COLLEGATI:

Dal mondo e nel mondo: Spirit Experience 2019 l’evento trade dedicato ai grandi distillati

16/05/2019 - Una selezione di etichette esclusive dal mondo, unite insieme in due sole giornate dedicate a professionisti del settore, ma anche ad appassionati. Spirit Experience è tu...

Gin Mare e Salvia & Limone partner della mostra Per Fumum

10/05/2019 - Compagnia dei Caraibi, azienda piemontese che importa e distribuisce distillati di alta qualità, persegue da sempre la volontà di legarsi a manifestazioni che esaltano e ...

Rum Plantation alla Florence Cocktail Week con Compagnia Dei Caraibi

29/04/2019 - Rum Plantation, brand premium tra i più apprezzati al mondo, ormai da anni in vetta alle più ambite classifiche di settore, di proprietà di Maison Ferrand e importato e d...

Milano Rum Festival 2019: un viaggio alla scoperta del Rum

16/04/2019 - Il sipario sul Milano Rum Festival si è aperto rivelando oltre mille etichette di rum in degustazione. Tante le novità e altrettante le conferme. Immancabile, negli el...

Vinitaly al ritmo Progressive per Compagnia dei Caraibi

10/04/2019 - Un Vinitaly al ritmo Progressive quello di Compagnia dei Caraibi, prendendo spunto dal progetto Progressive della compagine torinese di portare in giro per il mondo la li...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

tre × 2 =