Pinterest LinkedIn

È una storia familiare e di amicizia quella che ci arriva dal Golfo di Ischia, ma anche di esperienze internazionali e di alta miscelazione, portata di nuovo a disposizione del nostro Paese.

Cocktaileria del Golfo è un progetto nato dalla collaborazione di Porto51, noto cocktail bar e bistrot sull’isola di Ischia, con Distillerie Aragonesi, scopritori del liquore Figaro. Cocktaileria del Golfo è il frutto di un grande lavoro dei coniugi Alessandro (Amministratore) e Anna Buono (Responsabile design e comunicazione) fondatori di Distillerie Aragonesi, e dei fratelli Doriano (Mixologist) e Francesco Mancusi (Pr & Event Manager) del Porto51.

Territorialità, artigianalità ed eleganza, unita alla loro esperienza in Italia e all’estero ha fatto sì che prendesse vita Cocktaileria del Golfo: non (solo) una soluzione delivery ai tempi del Covid-19, ma soprattutto una nuova realtà fondata per sostenere l’Hospitality nel mantenere standard qualitativi elevati.

Cocktaileria del Golfo è una linea di cocktail artigianali ready-to-drink, da godere in ogni contesto e luogo, come al mare, una gita in barca, un aperitivo al tramonto, una cena tra amici, un evento imperdibile. Entra nel portafoglio di distribuzione Rinaldi 1957 per la “qualità dei prodotti e la loro complementarità con il resto del portafoglio, permettendo un ampliamento della destinazione d’uso e della clientela” come dice Gabriele Rondani PR & Marketing Director della società bolognese. La scelta produttiva non a caso è affidata all’emergente distilleria autonoma “Dripstillery” di Flavio Angiolillo e dei fratelli Vita, in cui dà ampio contributo il team di Flavio.

La drink-list firmata Doriano Mancusi – come bartender ha fatto esperienza in Australia e a Milano – è una selezione dei cocktail classici più amati di sempre, partendo da materie prime d’eccellenza per accompagnare tutti i momenti della giornata. Da un aperitivo fresco come il Milano-Torino, o più deciso come il Negroni, a cocktail da gustare in abbinamento ai pasti come il Penicillin e il Daiquiri, o il semplice gusto fresco dell’estate, presente nell’Aviation e nel Pornstar Martini, fino al più diffuso after-dinner in assoluto, l’Old Fashioned. Due “signatures cocktails” fanno da capofila: il Figroni e il Ciro Martini, destinati a diventare nuovi classici:

  • Il Figroni è un amabile aperitivo, nato da un twist sull’eterno Negroni con l’aggiunta di Figaro, un raffinato liquore ai fichi a cui deve il suo nome e la cui nota di fico, di fine dolcezza, si aggiunge al sapore amaro e secco di bitter Fusetti e amaro.

  • Il Ciro Martini è “il figlio nato nero di Cocktaileria del Golfo” (rif. Tammurriata Nera). Un twist sull’Espresso Martini con delicate note di liquirizia, un irresistibile fine pasto da sorseggiare di cui gli italiani non potranno fare più a meno.

Cocktaileria del Golfo è anche uno state of mind, di allegria attraverso i suoi colori mediterranei, di eleganza con le sue serigrafie, di artigianalità per il suo packaging “message in the bottle”, come una bottiglia che viene dal mare per portare un messaggio di gusto e piacere attraverso i suoi cocktail. La scelta di comunicazione del brand è fatta di immagini e colori che rappresentano la Mediterraneità. Un’immagine in cui le persone si riconoscono. È un brand vivo, fresco, che unisce il moderno con il classico e che con il suo nome e la sua etichetta, un quadro del Golfo di Napoli disegnato da Anna Buono e ispirato alle linee pittoriche di Mario Mazzella, riesce magicamente a trasmettere tutto questo.

A chi si rivolge? Oltre che per un consumo domestico, con Cocktaileria del Golfo è finalmente possibile servire un ottimo cocktail anche presso:

  • Ristoranti che non dispongono di un cocktail-bar per difficoltà gestionali o di know-how;
  • Bar non attrezzabili per la miscelazione;
  • Stabilimenti balneari / Chioschi in spiaggia;
  • Frigo bar degli hotel / Bar di hotel;
  • Barche private / Barche charter di lusso;
  • Eventi / Catering / Tavoli dei privè;
  • Boutique / Saloni o Centri estetici / Spa;
  • Enoteche;
  • Aeroporti (la 100 ml non è requisita ai controlli);
  • Catering aerei / Catering Navi.

Porto51

Al Porto di Ischia, di fronte al mare, si trova un cocktail bar dal design moderno e dal fascino cosmopolita, nato dalla passione di quattro fratelli che, dopo aver maturato esperienza nel loro viaggi in giro per il mondo, sono tornati sulla loro isola natale per realizzare il progetto di Porto 51. Da anni è un punto di riferimento, un locale dall’arredamento curato nei minimi dettagli ed è anche un bistrot in cui il bere e il mangiare si trasformano in una vera e propria esperienza sensoriale, tra tradizione e innovazione, davanti alla bellezza del Porto di Ischia.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Distillerie Aragonesi

Un progetto fondato con lo scopo di ricercare distillati e liquori unici per qualità e valore storico e culturale, iniziato nel 2016 con la rivalorizzazione di un liquore di fico algarvio prodotto attraverso la fermentazione e distillazione del fico: Figaro. In poco tempo la qualità e l’unicità di Figaro lo hanno portato nei migliori bar e ristoranti d’Europa, servito in 14 ristoranti stellati ed utilizzato in miscelazione dai più importanti e prestigiosi mixologist del continente.

Al contempo il progetto Distillerie Aragonesi prosegue nella ricerca e nel recupero di tradizioni di distillazione nel Mediterraneo, lavorando alla valorizzazione di realtà artigianali a rischio scomparsa, o alla riscoperta di quelle ormai dimenticate.

Rinaldi 1957

Rinaldi oggi ha superato i 61 anni di storia e rappresenta una società di sviluppo di Brand e di distribuzione specializzata nel canale On Trade, a cui si affidano oltre novemila clienti che ricercano qualità e servizio d’eccellenza. Giuseppe Tamburi, Marcello de Vito Piscicelli, Valerio Alzani, Gabriele Rondani sono alla guida della società che, oltre a un ricco portafoglio di distillati e liquori, vanta un ingente portafoglio vini pari al 40% del fatturato.

Tra gli spirits che meglio rappresentano Rinaldi 1957, non mancano autentici leader internazionali d’immagine, quali i rum Don Papa, Centenario; il Brandy spagnolo di lusso Cardenal Mendoza, Porto Taylor’s, Cognac Hine, Armagnac Janneau, Calvados Boulard, Whisky Teeling, Glenfarclas, Douglas Laing, Batida de coco Mangaroca.  Negli ultimi anni a fianco delle pluripremiate grappe Nannoni e Pilzer, si sono aggiunti il gin Ginepraio, Amaro Formidabile, il Vermouth OSCAR.697 che compongono il “Negroni Formidabile”, un intramontabile cocktail rivisitato da Rinaldi. Kamiki, Kura Kirin Fuji Sonroku, Vodka Imperial Gold (la più venduta in Russia nel segmento premium), Tequila Viviana e Los Tres Tonos, mezcal Tier.

Dal 1999 l’azienda Rinaldi commercializza direttamente un qualificatissimo assortimento di vini italiani e stranieri, di medio-alto profilo ma anche di grande bevibilità, capaci di rappresentare il loro territorio, tra cui lo Champagne Jacquart, gli Spumanti Franciacorta La Montina e il Prosecco Valdobbiadene e DOC “Serre di Pederiva” e un ricco portafoglio di prodotti italiani d’eccellenza, tra cui si possono trovare i vini dell’azienda H.Lun, la più antica cantina privata dell’Alto Adige, i vini del cuore del Chianti di Castello Vicchiomaggio, il Verdicchio di Matelica della cantina Belisario, o il Barolo Monvigliero della cantina di Pietro Rinaldi. Questi sono solo alcuni dei preziosi prodotti distribuiti in Italia da questa importante realtà e se ne possono trovare molti altri consultando la parte dedicata del sito web dell’azienda: Concilio, Branko, Valpantena, Gaggioli, Villa di Corlo, Celli, Le Lupinaie, Poggio Rubino, Casa di Terra, Contesa, Marianna, Poderi Parpinello e le birre artigianali Apec.

L’azienda è presente su Facebook e Instagram dal 2017 proprio come “Rinaldi 1957”, nome che è stato poi è andato sempre più a identificare la nuova realtà societaria.

+Info: www.rinaldi1957.it

Ufficio Stampa: i Maestri del cocktail carlodutto@hotmail.it

Scheda e news: Rinaldi 1957 S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

13 − 7 =