Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino | 1656 letture

Dalla collina al mare: l’Adriatico diventa la cantina di Tenuta Casali

Casali Adriatico Vini Emilia Romagna Tenuta Collina Dirigibile Italia Tenuta Casali Cantina Mare

Collina Casali Tenuta Tenuta Casali Adriatico Cantina Dirigibile Italia Vini Emilia Romagna Mare

A Roma nel week-end video presentazione in anteprima dello spumante di Sangiovese “Villa Zappi” dedicato dalla cantina mercatese a uno dei protagonisti del Dirigibile Italia e affinato per un anno in fondo al mare.

Dalle colline della Valle del Savio agli abissi del Mar Adriatico per celebrare una storia di intraprendenza e coraggio lunga oltre 90 anni, i cui ingredienti sono la Romagna, il Polo Nord e la capacità di superare i propri limiti per tirare fuori il meglio che c’è in noi. Sabato 28 e domenica 29 gennaio, in occasione della rassegna nazionale “Sangiovese Purosangue” in programma a Roma, la Tenuta Casali di Mercato Saraceno (FC) presenterà in anteprima, attraverso un racconto fotografico, la genesi dello spumante di Sangiovese “Villa Zappi”, affinato per un anno in fondo al Mare Adriatico. Si tratta di una produzione limitata – solamente 200 bottiglie – che dopo 12 mesi trascorsi al largo della costa di Rimini saranno riportate alla superficie il prossimo maggio.

La data non è casuale, ma coincide con il mese in cui, nel 1924, la famosa missione esplorativa del Dirigibile Italia portò per la prima volta l’uomo a camminare sopra i ghiacci del Polo Nord. A quest’epica impresa, funestata da un incidente in cui persero la vita diversi uomini dell’equipaggio, prese parte anche il capitano di corvetta mercatese Filippo Zappi, che in condizioni proibitive, tra tempeste di neve e carenza di cibo, camminò per quaranta giorni tra i ghiacci per raggiungere i soccorsi e guidarli dai compagni feriti.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

A lui è dedicato lo spumante di Sangiovese di Tenuta Casali, che per la prima volta la cantina romagnola ha deciso di affinare in fondo al mare, all’interno di un relitto inabissato nel Mare Adriatico a cinquanta metri di profondità. Un ambiente che per alcuni aspetti ricorda le condizioni particolari in cui Filippo Zappi fu costretto a superare i propri limiti per deviare il corso di un destino già scritto, ma che alcune prove condotte da Tenuta Casali hanno dimostrato particolarmente adatto a valorizzare lo spumante brut di Sangiovese prodotto da alcuni anni.

“L’assenza di luce, la temperatura fredda e costante e il moto ondoso – spiegano i fratelli Valerio e Paolo Casali, alla guida della cantina dal 1978 – rappresentano condizioni ottimali per l’affinamento dello spumante. Nel corso degli ultimi anni abbiamo fatto alcune prove ottenendo risultati sorprendenti e a maggio stapperemo la prima bottiglia. Il Sangiovese, vitigno principe della nostra terra e tradizionalmente vinificato in rosso in acciaio o in legno, ancora una volta si dimostra in grado di stupire per la sua grande duttilità, rivelandosi un vitigno di grandissimo carattere”.

Il vino è stato portato all’interno di un relitto sommerso da un gruppo di dieci sub del Dive Planet di Rimini, uno dei più grandi centri immersioni d’Italia. Attraverso una tecnica studiata ad hoc prima dell’immersione per poter lavorare a quella profondità, i sub capitanati da Stefano Paganelli e Beppe Balducci hanno depositato le casse di vino all’interno delle stive della nave. Nella presentazione fotografica a Roma verrà mostrato l’intero percorso compiuto dalle 200 bottiglie: dalla cantina fino all’immersione in fondo al mare, dove un gruppo di sub le recupererà nel mese di maggio.

Luca Casadei
Ufficio stampa Tenuta Casali
info@italianelbicchiere.it

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Cantina Casali Dirigibile Italia Mare Adriatico Vini Emilia Romagna Tenuta Tenuta Casali Collina


ARTICOLI COLLEGATI:

“MO DNA”, Giacobazzi festeggia 60 anni di storia e passione con una bottiglia celebrativa

“MO DNA”, Giacobazzi festeggia 60 anni di storia e passione con una bottiglia celebrativa

24/12/2018 - Una storia di famiglia fatta di passione per il vino e legame con il territorio: da 60 anni Giacobazzi è l’autentica espressione del DNA modenese, che ha conquistato l’It...

Il Consorzio Vini di Romagna fra i protagonisti della trasferta americana

Il Consorzio Vini di Romagna fra i protagonisti della trasferta americana

30/10/2018 - Il progetto OWSCU Reg.UE 1144 porta in Stati Uniti e Canada l’aggregazione di Consorzio Vini di Romagna, Consorzio del Lambrusco di Modena e Reggio, Consorzio del Prosciu...

“Vini ad Arte” Anteprima Romagna Sangiovese: è tempo di comunicare il proprio stile

“Vini ad Arte” Anteprima Romagna Sangiovese: è tempo di comunicare il proprio stile

02/03/2018 - Quello dell’Anteprima Romagna Sangiovese è un weekend di pioggia e neve con le vigne coperte dai fiocchi a creare un effetto rallentato e romantico. Il Consorzio dei Vini...

Pignoletto Emilia Romagna: produzione 2017 in crescita del +12,5% a 12 milioni di bottiglie

Pignoletto Emilia Romagna: produzione 2017 in crescita del +12,5% a 12 milioni di bottiglie

23/02/2018 - I dati dell’imbottigliato del Pignoletto DOC per il 2017 parlano di una crescita a conferma di un trend positivo che dura da alcuni anni: sono circa 12 milioni le bottigl...

“Canto di Sirene Passito”, la nuova Albana di Tenuta Diavoletto

“Canto di Sirene Passito”, la nuova Albana di Tenuta Diavoletto

24/01/2018 - La cantina di Bertinoro presenta la sua quarta interpretazione del bianco simbolo della Romagna. Profumi tipici ma profilo moderno per una rivisitazione contemporanea di ...

BIT 2017: viaggio nel turismo enogastronomico

BIT 2017: viaggio nel turismo enogastronomico

03/04/2017 - Si è alzato il sipario domenica 2 aprile sulla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo. Tre lettere con un unico denominatore, il viaggio, grande protagonista sino al 4 ...

Vini d’Italia 2017 Gambero Rosso: i Tre Bicchieri alle CANTINE DELL’ EMILIA ROMAGNA

Vini d’Italia 2017 Gambero Rosso: i Tre Bicchieri alle CANTINE DELL’ EMILIA ROMAGNA

03/11/2016 - Il viaggio vitiviticolo sulla via Emilia parte dai Colli Piacentini e prosegue per Modena, con il suo Lambrusco, passa per i Colli Bolognesi del Pignoletto e arriva poi i...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciassette − sei =