Pinterest LinkedIn

Il settore vitivinicolo di Fedagri-Confcooperative esprime apprezzamento per le decisioni prese dal Comitato Nazionale Vini D.O., riunito a Roma per una delle ultime riunioni del suo lungo mandato. Approvate nuove denominazioni Docg e Doc, indicazioni geografiche e modifiche di DO, già operanti da tempo. Tra le nuove Doc approvate importanti risultati per la Sicilia, la Sardegna, la Puglia, oltre che per le Marche.


Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Fedagri plaude in particolare l’approvazione della nuova ‘Doc Sicilia’, attesa da quasi 15 anni dai produttori viticoltori siciliani. Un’unica Doc che porterà il nome Sicilia in giro per il mondo e che, tra l’altro, contribuirà sicuramente a rafforzare l’immagine delle singole denominazioni locali. Apprezzamenti anche per la nuova ‘Doc Cagliari’, meritato riconoscimento alla produzione vitivinicola della regione Sardegna. Ottimo risultato anche per la Puglia con l’approvazione all’unanimità di tre nuove Docg la ‘Castel del Monte Nero di Troia Riserva’, la ‘Castel del Monte rosso Riserva’e la ‘Castel del Monte Bombino Nero’. A questi riconoscimenti si aggiungono per la regione anche il via libera alla nuova Doc ‘Tavoliere delle Puglie’ o ‘Tavoliere’, e la modifica della Doc ‘Castel del Monte’ con inserimento della tipologia spumante. Per le Marche approvata, sempre all’unanimità, la modifica della Doc ‘Colli Pesaresi’, molto attesa dai soci viticoltori della locale Cantina Cooperativa. Ieri, nel corso della sua prima giornata di lavoro, il Comitato Vini ha anche approvato il riconoscimento della Igt ‘Terre Siciliane’, la modifica della Doc ‘Pantelleria’, e, per la Sardegna, le modifiche della Doc ‘Cannonau di Sardegna’, della Doc ‘Nuragus di Cagliari’ e della Igt ‘Isola dei Nuraghi’.

+info: www.fedagri.confcooperative.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

sette − uno =