Pinterest LinkedIn

Secondo l’ultimo rapporto, l’e-commerce in Italia continua a crescere anno dopo anno. Nel 2016 il B2C ha generato un giro d’affari per 37,1 miliardi di Euro. Ma ciò che è ancor più rilevante è il dato di crescita registrato in tutti i settori.

 

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

 

Anche il food&beverage, tradizionalmente più lontano dal mercato digitale, contribuisce a questo risultato grazie ad un apporto di circa il 2,5% sul fatturato complessivo. I grandi player internazionali da qualche anno a questa parte sono entrati a gamba tesa anche in questo settore, ottenendo l’effetto di erodere alcune barriere (psicologiche e non) associate all’acquisto di prodotti alimentari online. La scarsa fiducia da parte del consumatore medio, infatti, costituisce tutt’oggi la maggiore difficoltà con cui l’offerta deve fare i conti. Forse la principale, ma non di certo l’unica: tra le altre, vi è anche la responsabilità (in capo al venditore online) di una organizzazione certosina della catena del valore. Gli e-commerce sono responsabili, da un lato, del coordinamento con i fornitori, e dall’altro, con chi si occupa di far recapitare a destinazione i prodotti acquistati. Senza questa necessaria sinergia, d’altronde, il cliente percepirà il servizio come scadente e probabilmente non consulterà più quel sito in futuro. I grandi player, però, non sono gli unici attori di questo mercato. Anzi, specie nell’alimentare le pmi riescono spesso ad affermarsi grazie ad una maggiore capillarità nella varietà prodotti. Sempre più spesso, infatti, ci si rivolge alla rete per acquistare prodotti ricercati e difficilmente reperibili nei negozi sotto casa o nei supermercati.

È questo il caso, ad esempio, di saporideisassi.it. Nato come e-commerce di prodotti tipici lucani, nel corso degli anni ha visto crescere i propri risultati, oltre che ampliare la propria offerta. Oggi, lo store “made in Matera” vanta diverse centinaia di eccellenze italiane e non solo: conserve, formaggi, pasta, salumi, vini e distillati. Il 2017 si è chiuso con +46% di vendite rispetto all’anno precedente e con l’ampliamento a nuove sezioni dedicate alle eccellenze provenienti dal resto del mondo. Ma probabilmente non è neanche questo il motivo di maggior orgoglio per l’impresa lucana. Anno dopo anno, infatti, Sapori dei Sassi ha visto crescere la fiducia dei propri clienti grazie ad una selezione maniacale di eccellenze gastronomiche e ad un servizio di spedizioni sicuro ed efficiente. Acquistare prodotti freschi come pane e mozzarelle e vedersele recapitare a casa non è più un sogno, né un rischio. In 24 ore, infatti, sono assicurate tutte le spedizioni in Italia e con esse la qualità e la freschezza anche dei prodotti più deperibili. Tutto ciò grazie ad un modello che unisce sicurezza, affidabilità e flessibilità. I prodotti freschi sono ritirati dal fornitore poche ore prima che vengano confezionati e affidati al corriere per la spedizione. L’imballaggio è una delle fasi cruciali poiché occorre che il prodotto arrivi a destinazione integro e conservando le proprietà organolettiche. Non tutte le destinazioni, inoltre, sono coperte e raggiungibili allo stesso modo; per questo è importante avere una rete di partner di spedizione diversificata e affidabile. Solo l’insieme di tutti questi fattori di successo può concorrere alla crescita di un mercato che, seppure di nicchia nei numeri, ha davanti a sé un enorme potenziale.

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

4 × due =