Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Manca pochissimo alle vostre desideratissime ferie, ma l’ultimo sforzo è sempre il più difficile. Ci abbiamo pensato noi allora, a proporvi i sette drink con cui combattere l’afa della città nelle ultime sere di lavoro.

BOAT HOUSE PUNCH – Luminoso e fizzante, un cocktail agrumato che potrebbe dissetare una folla intera. Gin, Aperol, St-Germain e Champagne rosè aggiungono il loro morso alcolico all’acidita di limone, arancia, pompelmo e un tocco di zucchero. Basta immergerci fette d’arancia e lasciare tutto in una bowl, a servirsi penseranno i vostri ospiti.

Boat House Punch

HEMINGWAY DAIQUIRI – Un bel giro di vite alcolico sul Daiquiri tradizionale, firmato da una delle menti più eccelse della storia artistica mondiale (della cui morte cade l’anniversario il 2 di luglio). Rum bianco, succo di lime, succo di pompelmo, liquore al maraschino e sciroppo di zucchero, da raffreddare con ghiaccio e servire in coppetta. Leggendo “Il vecchio e il mare” sulla spiaggia, magari.

Hemingway Daiquiri

PALOMA – Facile da realizzare e perfetto per le pigre serate d’estate al tramonto. Bastano tequila, succo di lime e soda al pompelmo, da miscelare direttamente in bicchiere. Così semplice, eppure così amato, tanto da guadagnarsi il Paloma Day a fine maggio.

Paloma

RUBHARB FIX – Iper rinfrescante, e tanto basta per entrare in lista. Gin, sherry, sciroppo di rabarbaro e succo di limone camminano in equilibrio sul filo dello sweet&sour; manca soltanto un aggiunta di menta per il garnish perfetto e il bilanciamento ideale.

Rhubarb Fix

EL CHAPO – La stagione delle fragole è abbondantemente iniziata, e questo drink si presta alla perfezione per sfruttarle al meglio. L’agrodolce dell’Aperol infuso alla fragola si accompagna al gin, e l’aggiunta della beverina birra Radler provvede alla cifra dolce e fruttata finale.

El Chapo

FERNET ABOUT IT – Tanto per sentirsi ancor bambini. Rum giamaicano, Fernet-Branca, sciroppo di zucchero; poi la parte citrica con succo di limone, succo di lime e lemon bitters, da ghiacciare, servire e brindare alla sconfitta della calura estiva.

Fernet About It

TUSCAN MARTINI – “Un drink”
“Sì”
“Per luglio”
“Esatto”
“A luglio fa caldo”
“Quindi?”
“Quindi Limoncello”
L’eccellenza campana che abbraccia succo di limone e zucchero. Si aggiunge del basilico e una grattata di pepe, per un combinazione freschissima con uno spin speziato.
(Grazie ad Agostino Galli)

Tuscan Martini – foto Alberto Blasetti

Fonte: liquor.com

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

4 + 2 =