Beverfood.com
| Categoria Documenti | 8394 letture

Commercio estero delle birre in Italia nel 2011

Assobirra Commercio Estero Birre Italia

Commercio Estero Italia Birre Assobirra

Secondo i dati contenuti nell’ultimo Report di Assobirra, nel 2011 la produzione birraia italiana (compresa quella delle birre cd artigianali) è stata di 13.410.000 ettolitri. Ma la birra commercializzata (consumata) in Italia è stata molto dipiù: 17.715.000 ettolitri , con un consumo pro capite di 29 litri/anno. La differenza tra i valori produttivi e di consumo si spiega con la dinamica dei flussi di importazione e dei flussi di esportazione. Il totale delle esportazioni di birra, sempre secondo i dati di Assobirra, è stato nel 2011 pari a 2.086.000 ettolitri, mentre il totale delle birra importata si è attestato nel 2011 al livello di 6.391.000 ettolitri, con un saldo commerciale negativo di ben 4.305.000 ettolitri.

Fonte: Report Assobirra 2012 . www.assobirra.it

Databank excel xls Birrifici Birra SALDO COMMERCIALE
Il saldo commerciale (export – import) di birra in Italia, pari a 4.305.000 hl nel 2011, rappresenta oltre il 24% del totale consumi. In altri termini possiamo dire che ogni 4 birre consumate in Italia 3 provengono da produzione italiane e 1 proviene dall’estero. Poaaimo dire che l’Italia è il mercato birrario UE che ha la più alta dipendenza dall’estero. Al riguardo Assobirra sottolinea il fatto che il settore birrario italiano continua a risentire in modo rilevante della competizione fiscale sleale da parte di vari Paesi europei, nei quali alcuni operatori – beneficiando di norme nazionali sulla denominazione del prodotto meno rigorose, ovvero sfruttando il forte differenziale fiscale rispetto all’Italia – esportano nel nostro Paese birra a prezzi che mettono fuori mercato gli operatori nazionali. AssoBirra ricorda anche che la tassazione della birra in Italia è già assestata su livelli fra i più elevati di tutta l’Europa continentale (il triplo circa rispetto a Spagna e Germania e più del doppio rispetto alla Francia) arrivando a pesare fino al 30% sul prezzo di vendita finale, con un’incidenza di circa 25-30 centesimi di euro per litro, senza considerare l’iva al 21%. Tuttavia nel 2011 la dipendenza dell’estero è leggermente diminuita il quanto il saldo commerciale di 4.305.000 hl risulta inferiore di 30.000 hl rispetto al 2010 e di oltre 700.000 hl rispetto al biennio 2006/07 quando si è avuto il record dei saldi commerciali negativi (superiori allora ai 5 milioni di hl)

italia saldo commerciale

Scarica Ora!!! Guida Beverfood Birre EXPORT
I 2.086.000 ettolitri di birra esportati nel 2011 rappresentano il record assoluto per il settore birrario nazionale. Il risultato giunge alla fine di un quinquennio assai dinamico (nel 2006 l’export di birra era stato di 781.000 ettolitri, appena un terzo dell’attuale) e come frutto di una ulteriore, significativa accelerazione fra il 2010 e il 2011: oltre 200 mila ettolitri in più esportati, pari al +11,6%. Fra i mercati di destinazione della birra made in Italy, la Gran Bretagna si conferma predominante con il 60% del totale, pari ad oltre 1.250 mila ettolitri. Anzi il mercato Uk è l’unico grande mercato europeo nei confronti del quale l’ittalia presenta una bilancia commerciale positiva (export superiore all’import). Seguono, a grande distanza, Stati Uniti (9%), Sud Africa (6,3%) e Francia (4,4%). Complessivamente i Paesi dell’Unione Europea assorbono quasi i tre quarti (74%) dell’export birrario italiano.

Esportazioni italiane birre

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood IMPORT
Anche i 6.391.000 ettolitri di birra importati nel 2011 costituiscono un record per il mercato italiano. Tuttavia il trend di crescita risulta molto meno marcato rispetto a quello dell’export: in cinque anni (nel 2006 le importazioni erano state pari a 5.814.000 ettolitri) l’aumento è stato del +11% e, rispetto al 2010 (6.304.000 ettolitri), del +1,4%. Il principale Paese esportatore di birra in Italia si conferma la Germania, con circa 3.400.000 ettolitri. La birra tedesca ha sempre goduto di una buona immagine nel nostro Paese ed, in ogni caso, l’industria tedesca è stata sempre molto attiva sul piano commerciale sul mercato italiano. Seguono molto distanziate (con valori nettamente inferiori al milione di hl9) l’Olanda, il Belgio e la Danimarca

importazioni italiane birre

+ COMMENTI (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Birre Estero Commercio Assobirra Italia

Tags/Argomenti:

Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Il nuovo presidente di ASSOBIRRA è Piero Perron, attuale presidente di Heineken Italia

Il nuovo presidente di ASSOBIRRA è Piero Perron, attuale presidente di Heineken Italia

26/11/2015 - Perron ha già ricoperto la carica di Presidente dell’Associazione, dal 2005 al 2011, per tre mandati consecutivi. Membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione, dove r...

Al Vinitaly ASSOBIRRA presenta FiscAle, ‘la birra che paghi 2 volte’

Al Vinitaly ASSOBIRRA presenta FiscAle, ‘la birra che paghi 2 volte’

23/03/2015 - Per la terza volta consecutiva AssoBirra torna a Verona al Vinitaly e anche quest'anno è presente per offrire a curiosi e amanti un assaggio della bevanda che ha conquist...

Al via le iscrizioni al Master in “Tecnologie Birrarie – Brewing technologies”

Al via le iscrizioni al Master in “Tecnologie Birrarie – Brewing technologies”

16/09/2018 - Si aprono nel segno di una grande novità le iscrizioni al Master di I^Livello in “Tecnologie Birrarie – Brewing technologies”, anno accademico 2018-2019 - Dipartimento di...

Tommaso Norsa è il nuovo Presidente di ASSOBIRRA, l’Associazione degli Industriali della birra e del malto

Tommaso Norsa è il nuovo Presidente di ASSOBIRRA, l’Associazione degli Industriali della birra e del malto

23/07/2014 - Tommaso Norsa (cfr foto a fianco), Direttore Finanziario e Amministratore Delegato ad interim di Birra Peroni, è il nuovo Presidente di AssoBirra - l’Associazione degli I...

Orzo e luppolo da birra: filiere virtuose, verso uno sviluppo sostenibile

Orzo e luppolo da birra: filiere virtuose, verso uno sviluppo sostenibile

26/06/2019 - L’Italia oggi importa dall’estero il 60% del suo fabbisogno di malto da orzo: una situazione che espone il comparto birrario nazionale a rischi di volatilità dei prezzi d...

ERNST & YOUNG & ASSOBIRRA : NELL’ESTATE 2011  I CONSUMI ITALIANI DI BIRRA SONO STATI I PIU’ BASSI DEGLI ULTIMI 10 ANNI

ERNST & YOUNG & ASSOBIRRA : NELL’ESTATE 2011 I CONSUMI ITALIANI DI BIRRA SONO STATI I PIU’ BASSI DEGLI ULTIMI 10 ANNI

22/09/2011 - In una delle estati più calde degli ultimi tempi è la “gelata” dei consumi di birra a far scendere la colonnina di mercurio. Nei 3 mesi clou dell’anno per il mercato (giu...

BANCO NAZIONALE ASSAGGIO BIRRE: Concorso Nazionale per l’assegnazione del Premio “CEREVISIA Ed. 2014”

BANCO NAZIONALE ASSAGGIO BIRRE: Concorso Nazionale per l’assegnazione del Premio “CEREVISIA Ed. 2014”

24/03/2014 - Anche per quest’anno, il Comitato Promotore del Banco Nazionale di Assaggio delle Birre, formato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Perugia,...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciotto + cinque =