antonietta
| Categoria Documenti | 2316 letture

ICO: Coffee Market Report febbraio 2019

Coffee Market Report Dati Febbraio Consumi Caffè Coffee Market Report - Ico Mercato Caffè Export Caffè

Export Caffè Consumi Caffè Dati Coffee Market Report - Ico Report Mercato Caffè Market Febbraio Coffee

Nel mese di febbraio 2019, l’indicatore composito ICO è sceso dello 0,9% a 100,67 centesimi di dollaro USA / lb, simile al livello di dicembre 2018. L’indicatore composito giornaliero ha invertito i guadagni realizzati a gennaio, scendendo da una media di 103,32 centesimi di dollaro USA nel prima settimana di febbraio a un minimo di 97,44 centesimi di US / lb il 26 febbraio. I prezzi di prodotti naturali brasiliani e colombiani sono diminuiti a febbraio, mentre altri miti sono rimasti invariati ei prezzi di robusta sono aumentati dello 0,5% a 78,65 centesimi di dollaro USA. Le spedizioni nei primi quattro mesi dell’anno caffè 2018/19 sono aumentate del 6,6% a 41,96 milioni di sacchi, riflettendo l’ampia offerta di caffè sul mercato internazionale. Le esportazioni di tutti i tipi, ad eccezione di Other Milds, sono aumentate rispetto ai primi quattro mesi del 2017/18. La differenza nella disponibilità di caffè mite colombiano in altri miti ha provocato un differenziale negativo di 0,52 centesimi di dollaro USA per febbraio.

 

I prezzi

La media mensile dell’indicatore composito ICO è scesa dello 0,9% a 100,67 centesimi di dollaro USA nel mese di febbraio 2019, leggermente superiore alla media mensile più bassa di 100,61 centesimi di dollaro USA / barile raggiunta nel caffè 2018/19 per il dicembre 2018. Tuttavia, è inferiore del 27,5% alla media a 10 anni di 138,84 centesimi di US / libbra. In seguito all’incremento del gennaio 2019, l’indicatore composito giornaliero ha iniziato sopra 100 US cent / lb, con una media di 103,32 cent / lb nella prima settimana. Tuttavia, i prezzi sono diminuiti durante il resto del mese, raggiungendo un minimo di 97,44 centesimi di US / lb il 26 febbraio. La crescita sostenuta delle esportazioni durante i primi quattro mesi dell’anno di caffè 2018/19 rispetto allo scorso anno e le prospettive di un grande raccolto fuori stagione dal Brasile per l’anno 2019/20 stanno contribuendo ai bassi prezzi di questo anno di caffè.

Movimenti di prezzo per il gli indicatori di gruppo si sono scostati nel febbraio 2019. I prezzi dei prodotti naturali brasiliani sono diminuiti del 2,8% a 100,06 centesimi di dollaro USA ei prezzi dei colombiani sono diminuiti dell’1% a 127,93 centesimi di dollaro USA, mentre gli altri semi sono rimasti invariati a 128,45 centesimi di dollaro USA. In termini di differenziali, il prezzo giornaliero di Other Milds è stato scambiato frequentemente sopra il colombiano Milds a febbraio, con un differenziale negativo di 0,52 US cent / lb per il mese. Questi sviluppi di prezzo riflettono la disponibilità contrastante di origini centroamericane rispetto alle origini mite colombiane. I prezzi per Robusta sono aumentati dello 0,5% a 78,65 centesimi di US / lb, che è il secondo mese consecutivo di aumento. La diminuzione dei prezzi in Arabica e l’aumento dei prezzi della Robusta hanno ridotto l’arbitraggio tra caffè Arabica e Robusta, misurato sui mercati a termine di New York e Londra. A febbraio, l’arbitraggio medio è diminuito del 10,7% a 33,60 cent / lb statunitensi. L’ultima volta che l’arbitraggio aveva raggiunto questo livello era nell’aprile 2008, con una differenza di soli 32,75 cent/lb tra i prezzi dei futures di New York e Londra. La volatilità intra-day dell’indice composito dell’indice ICO è rimasta invariata al 6% in quanto la volatilità infragiornaliera di Robusta è diminuita di un punto percentuale, mentre è aumentata per tutti gli indicatori Arabica.

 

 

Le esportazioni

Nel gennaio 2019, le esportazioni mondiali di caffè sono ammontate a 11,06 milioni di sacchi (184,314 tonnellate), il 2,6% in più rispetto a gennaio 2018. Le spedizioni di prodotti naturali brasiliani, colombiani e robusta sono aumentate del 12,8% a 3,51 milioni di sacchi, dal 14,5% a 1,31 milioni di sacchi e 3,2% a 4,43 milioni di sacchi, rispettivamente. Tuttavia, le esportazioni di Other Milds sono diminuite del 18,9% a 1,81 milioni di sacchi. Nei primi quattro mesi del 2018/19, le esportazioni totali sono cresciute del 6,6% a 41,96 milioni di sacchi. Le esportazioni di tutti i tipi, ad eccezione di Other Milds, sono aumentate rispetto ai primi quattro mesi del 2017/18. Le spedizioni di prodotti naturali brasiliani sono aumentate del 19% a 15,21 milioni di sacchi, mentre quelle colombiane sono cresciute del 7,3% a 5,28 milioni di sacchi. Le esportazioni di robusta sono aumentate del 4,1% a 14,7 milioni di sacchi. Al contrario, le spedizioni di Other Milds sono diminuite del 10,1% a 6,77 milioni di sacchi.

 

 

Nel gennaio 2019, le esportazioni mondiali di caffè sono ammontate a 11,06 milioni di sacchi (184,314 tonnellate), il 2,6% in più rispetto a gennaio 2018. Le spedizioni di prodotti naturali brasiliani, colombiani e robusta sono aumentate del 12,8% a 3,51 milioni di sacchi, dal 14,5% a 1,31 milioni di sacchi e 3,2% a 4,43 milioni di sacchi, rispettivamente. Tuttavia, le esportazioni di Other Milds sono diminuite del 18,9% a 1,81 milioni di sacchi. Nei primi quattro mesi del 2018/19, le esportazioni totali sono cresciute del 6,6% a 41,96 milioni di sacchi. Le esportazioni di tutti i tipi, ad eccezione di Other Milds, sono aumentate rispetto ai primi quattro mesi del 2017/18. Le spedizioni di prodotti naturali brasiliani sono aumentate del 19% a 15,21 milioni di sacchi, mentre quelle colombiane sono cresciute del 7,3% a 5,28 milioni di sacchi. Le esportazioni di robusta sono aumentate del 4,1% a 14,7 milioni di sacchi. Al contrario, le spedizioni di Other Milds sono diminuite del 10,1% a 6,77 milioni di sacchi.

 

 

Le esportazioni dall’Asia e dall’Oceania sono diminuite dello 0,9% a 4,17 milioni di sacchi a gennaio 2019 e del 2,8% a 13,21 milioni di sacchi nei primi quattro mesi dell’anno caffè 2018/19. Il Vietnam è il più grande esportatore della regione e il secondo più grande al mondo. Le sue esportazioni nei primi quattro mesi del 2018/19 sono aumentate del 6,1% a 9,5 milioni di sacchi. Tuttavia, le spedizioni dall’Indonesia e dall’India sono diminuite del 27,6% a 1,7 milioni e del 19% a 1,54 milioni di borse, rispettivamente. La Papua Nuova Guinea è il quarto maggiore esportatore della regione e le sue spedizioni sono aumentate del 33,4% a 317.030 sacchi. La produzione regionale è stimata a 48,01 milioni di sacchi, il 2,1% in meno rispetto allo scorso anno. Si stima che la produzione del Vietnam diminuirà del 3,4% a 29,5 milioni di sacchi a causa delle cattive condizioni meteorologiche, mentre la produzione dell’Indonesia è stimata del 5,7% in più a 11,1 milioni di sacchi. Si stima che la produzione indiana diminuirà del 10,5% a 5,2 milioni di sacchi a causa delle inondazioni alla fine dell’estate scorsa. Tuttavia, la crescita delle esportazioni della Papua Nuova Guinea è sostenuta da un raccolto più ampio nel 2018/19, che è aumentato del 6,5% a 817.000 sacchi.

 

 

Le esportazioni dall’America centrale e dal Messico sono diminuite del 23,7% a 1,18 milioni di sacchi nel gennaio 2019 e del 13,7% a 3,15 milioni di sacchi nei primi quattro mesi della campagna caffè 2018/19. L’Honduras è il maggiore esportatore della regione e l’ottavo più grande del mondo. Nell’ottobre 2018 a gennaio 2019, ha spedito 1,19 milioni di sacchi, un calo del 22,4% rispetto allo scorso anno. Si stima che le esportazioni dal Messico siano diminuite del 7,7% a 850.000 sacchi. Le spedizioni dalla Costa Rica sono diminuite del 5,3% a 148,068 milioni di sacchi, dopo tre anni consecutivi di crescita. Al contrario, le esportazioni di El Salvador sono aumentate del 15,9% a 81.298 sacchi. La produzione nella regione è stimata in 21,72 milioni di sacchi, lo 0,5% in meno rispetto allo scorso anno. La produzione in Honduras è stimata in calo dell’1,5% a 7,45 milioni di sacchi, mentre la produzione in Messico è stimata in aumento del 2,5% a 4,5 milioni di sacchi. Si stima che la produzione della Costa Rica cresca di 34.000 sacchi a 1,6 milioni di sacchi, mentre la produzione di El Salvador è invariata rispetto all’anno scorso.

 

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

 

Le esportazioni dall’America del Sud sono cresciute del 16,4% a 4,76 milioni di sacchi nel gennaio 2019 e del 17,9% a 21,6 milioni di sacchi nei primi quattro mesi dell’anno caffè 2018/19. Le esportazioni del Brasile sono aumentate del 26,8% a 14,73 milioni di sacchi da ottobre 2018 a gennaio 2019. Tuttavia, le spedizioni stanno rallentando quando il Brasile si avvicina alla fine della campagna 2018/19 con esportazioni che raggiungono 3,29 milioni di sacchi nel gennaio 2019 rispetto a una media di 3,81 milioni borse da ottobre a dicembre 2018. Le esportazioni della Colombia sono ammontate a 4,79 milioni di sacchi nei primi quattro mesi dell’anno caffè 2018/19, il 5% in più rispetto allo scorso anno. Le spedizioni in Perù sono aumentate dell’1,3% a 1,92 milioni di sacchi. La produzione in Sud America, che rappresenta il 47,7% della produzione globale nel 2018/19, è stimata in crescita del 4,3% a 79,94 milioni di sacchi. La produzione brasiliana nell’annata 2018/19 per il caffè è stata pari a 60,1 milioni di sacchi, che quest’anno ha contribuito all’eccesso di offerta di caffè. Si stima che la Colombia raccolga 14,2 milioni di sacchi, con un incremento del 2,7% rispetto allo scorso anno, e si stima che la produzione del Perù aumenti dell’1,7% a 4,36 milioni di sacchi.

 

 

+info: www.ico.org


ICO: Coffee Market Report february 2019

 

In February 2019, the ICO composite indicator fell by 0.9% to 100.67 US cents/lb, similar to the level in December 2018. The daily composite indicator reversed the gains made in January, falling from an average  of 103.32  US  cents/lb  in the  first week  of  February to  a low  of  97.44 US  cents/lb  on 26 February. Prices for Brazilian Naturals and Colombian Milds registered decreases in February, while Other Milds remained unchanged, and Robusta prices increased 0.5% to 78.65 US cents/lb. Shipments in the first four months of coffee year 2018/19 increased by 6.6% to 41.96 million bags, reflecting the ample supply of coffee on the international market. Exports of all types, except for Other Milds, increased in comparison to the first four months of 2017/18. The difference in the availability of Colombian Mild coffee to Other Milds has resulted in a negative differential of 0.52 US cents/lb for February.

 

Prices

The monthly average of the ICO composite indicator fell by 0.9% to 100.67 US cents/lb in February 2019, which is slightly higher than the lowest monthly average of 100.61 US cents/lb reached in coffee year 2018/19 for December 2018. However, it is 27.5% below the 10-year average of 138.84 US cents/lb. Following on from the increase in January 2019, the daily composite indicator started above 100 US cents/lb, averaging 103.32 US cents/lb in the first week. However, prices declined during the remainder of the month, reaching a low of 97.44 US cents/lb on 26 February. Sustained growth in exports during the first four months of coffee year 2018/19 compared to last year and prospects of a large off-year crop from Brazil for crop year 2019/20 are contributing to the low prices this coffee year.

Price movements for the group indicators diverged in February 2019. Prices for Brazilian Naturals fell by 2.8% to 100.06 US cents/lb, and prices for Colombian Milds decreased by 1% to 127.93 US cents/lb, while Other Milds remained unchanged at 128.45 US cents/lb. In terms of differentials, the daily price of Other Milds frequently traded above Colombian Milds in February, resulting in a negative differential of 0.52 US cents/lb for the month. These price developments reflect the contrasting availability of Central American origins compared to Colombian Mild origins. Prices for Robusta rose by 0.5% to 78.65 US cents/lb, which is the second consecutive month of increase. The decrease in Arabica prices coupled with a rise in Robusta prices narrowed the arbitrage between Arabica and Robusta coffees, as measured on the New York and London futures markets. In February, the average arbitrage decreased by 10.7% to 33.60 US cents/lb. The last time arbitrage had reached this level was in April 2008, with a difference of just 32.75 US cent/lb between the New York and London futures prices. Intra-day volatility of the ICO composite indicator price remained unchanged at 6% as the intra- day volatility of Robusta decreased by one percentage point, while increasing for all Arabica indicators.

Exports

In January 2019, world coffee exports amounted to 11.06 million bags (184,314 metric tons), 2.6% higher than in January 2018. Shipments of Brazilian Naturals, Colombian Milds and Robusta rose by 12.8% to 3.51 million bags, 14.5% to 1.31 million bags and 3.2% to 4.43 million bags, respectively. However, exports of Other Milds fell by 18.9% to 1.81 million bags. In the first four months of 2018/19, total exports grew by 6.6% to 41.96 million bags. Exports of all types, except for Other Milds, increased compared to the first four months of 2017/18. Shipments of Brazilian Naturals rose by 19% to 15.21 million  bags, while Colombian Milds  grew by 7.3% to 5.28 million bags.  Robusta exports increased by 4.1% to 14.7 million bags. In contrast, shipments of Other Milds fell by 10.1% to 6.77 million bags.

Exports from Africa rose by 1.2% to 948,870 bags in January 2019 and by 5.8% to 4 million bags in the first four months of coffee year 2018/19. Uganda is the largest exporter in the region, though its shipments declined by 8.8% to 1.47 million bags in October 2018 to January 2019. Ethiopia is the region’s largest producer, but second largest exporter due to significant domestic consumption of coffee. In the first four months of 2018/19, its exports decreased by 8.9% to 1 million bags. However, growth in exports from  Côte d’Ivoire and Tanzania have offset these declines. Shipments from Côte d’Ivoire more than doubled in the first four months of 2018/19, amounting to 502,623 bags. Exports from Tanzania increased by 55.7% to 399,540 bags.  Coffee production in Africa is estimated 1.8% higher at 17.8 million bags in 2018/19. Ethiopia’s production is estimated to remain stable at 7.5 million bags, while Uganda’s production is estimated to rise 2.2% to 4.9 million bags. Output from Côte d’Ivoire and Tanzania is estimated at 1.6 million bags and 827,000 bags, respectively.

Shipments from Asia & Oceania decreased by 0.9% to 4.17 million bags in January 2019 and by 2.8% to 13.21 million bags in the first four months of coffee year 2018/19. Vietnam is the region’s largest exporter and the world’s second largest. Its exports in the first four months of 2018/19 are estimated 6.1% higher at 9.5 million bags. However, shipments from Indonesia and India decreased by 27.6% to 1.7 million and by 19% to 1.54 million bags, respectively. Papua New Guinea is the region’s fourth largest exporter, and its shipments increased by 33.4% to 317,030 bags. Regional output is estimated at 48.01 million bags, 2.1% lower than last year. Vietnam’s production is estimated to decline by 3.4% to 29.5 million bags due to poor weather, while Indonesia’s output is estimated 5.7% higher at 11.1 million bags. India’s output is estimated to decline 10.5% to 5.2 million bags as a result of the flooding at the end of last summer. However, the growth in Papua New Guinea’s exports is supported by a larger harvest in 2018/19, which increased by 6.5% to 817,000 bags.

Exports from Central America & Mexico fell by 23.7% to 1.18 million bags in January 2019 and by 13.7% to 3.15 million bags in the first four months of coffee year 2018/19. Honduras is the region’s largest exporter and the world’s 8th largest. In October 2018 to January 2019, it shipped 1.19 million bags, a decrease of 22.4% compared to last year. Exports from Mexico are estimated to have decreased by 7.7% to 850,000 bags. Shipments from Costa Rica fell by 5.3% to 148,068 million bags, following three consecutive years of growth. In contrast, El Salvador’s exports have increased by 15.9% to 81,298 bags. Output in the region is estimated at 21.72 million bags, 0.5% lower than last year. Production in Honduras is estimated down 1.5% to 7.45 million bags, while output in Mexico, is estimated to rise by 2.5% to 4.5 million bags. Costa Rica’s production is estimated to grow by 34,000 bags to 1.6 million bags, while El Salvador’s output is unchanged from last year.

Shipments from South America grew by 16.4% to 4.76 million bags in January 2019 and by 17.9% to 21.6 million bags in the first four months of coffee year 2018/19. Brazil’s exports are 26.8% higher at 14.73 million bags in October 2018 to January 2019.  However, shipments are slowing as Brazil nears the end of its 2018/19 crop year with exports reaching 3.29 million bags in January 2019 compared to an average of 3.81 million bags in October to December 2018.   Colombia’s exports amounted to 4.79 million bags in the first four months of coffee year 2018/19, 5% higher than last year. Peru’s shipments rose by 1.3% to 1.92 million bags. Production in South America, which accounts for 47.7% of global output in 2018/19, is estimated to grow 4.3% to 79.94 million bags.  Brazil’s production in coffee year 2018/19 amounted to a record 60.1 million bags, which has contributed to the oversupply of coffee this year. Colombia is estimated to harvest 14.2 million bags, an increase of 2.7% compared to last year, and Peru’s output is estimated to rise by 1.7% to 4.36 million bags.

 

+ COMMENTI (0)

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Report Mercato Caffè Coffee Market Report - Ico Consumi Caffè Coffee Febbraio Market Export Caffè Dati



Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

ARTICOLI COLLEGATI:

Nielsen: il mercato pubblicitario in Italia a maggio 2018 chiude in negativo

09/07/2018 - Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia chiude il mese di maggio in negativo, a -1,8% (-4,9% senza search e social), portando i primi 5 mesi del 2018 a +0,9%...

WORLD OF COFFEE 2014: prime indicazioni sul mercato italiano del caffè nel 2013

12/05/2014 - Quello del caffè è´ uno dei settori più vivaci del food & beverage italiano, con circa 600 aziende industriali coinvolte a livello produttivo cui si aggiungono almeno...

ILLY CAFFÈ: la strategia di crescita negli Usa, con aumento delle vendite a doppia cifra

14/12/2015 - In una recente intervista al Il Piccolo di Trieste, Andrea Illy - presidente e amministratore delegato della società (cfr. foto in alto) – spiega la strategia di crescita...

IRI: i primi dati di vendita online per il Largo Consumo

22/10/2018 - IRI, leader mondiale nella gestione di big data, soluzioni analitiche predittive e generazione di insight a supporto della crescita delle aziende del largo consumo, retai...

SIC HOST 2017: i consumi di caffè, l’evoluzione delle macchine per caffè, la scuola di caffè

26/06/2016 - A Host il caffè è di casa, da 23 edizioni con il Sic. E infatti è il Bar a confermarsi tra i settori più vivaci sul fronte delle riconferme delle aziende per l’edizione 2...

Mercato Italiano Caffè: i principali gruppi competitori

19/03/2018 - In Italia si segnalano oltre 800 imprese che lavorano il caffè, ma i primi 4 gruppi produttivi del settore assorbono circa la metà del totale mercato.   [b...

UNIVERSAL CAFFÈ: la torrefazione abruzzese va alla conquista della Cina

04/04/2016 - Il caffè abruzzese, con il suo gusto e la sua qualità, conquista la Cina, alla fiera Hotelex di Shanghai che, iniziata il 29 marzo, si è conclusa ieri. Presente per l’Abr...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

7 − 2 =