beverfood
| Categoria Documenti | 26074 letture

MERCATO LIQUORI E ACQUAVITI ITALIA 2012: il quadro competitivo

Aperitivo Distillati Mercato Alcolici Mercato Liquori Acquaviti Italia Quadro Competitivo

Competitivo Acquaviti Distillati Mercato Mercato Alcolici Italia Liquori Aperitivo Quadro

Lo scenario competitivo nel settore italiano dei liquori e distillati è alquanto articolato. Sul mercato nazionale sono attivi alcune grandi multinazionali degli spirits (come Campari, Diageo, Pernod Ricard e Bacardi), ma anche diversi grandi gruppi italiani che stanno ora espandendo la propria presenza in diversi Paesi esteri (come Branca, ILLVA Saronno, Montenegro, Averna e Molinari) ed, infine, numerosi piccoli e medi produttori con posizioni di rilievo in specifici segmenti tipologici.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

tab-competitori-spirits

 

GRUPPO CAMPARI

Davide Campari-Milano SpA è uno dei principali attori nel settore del beverage a livello globale, presente in oltre 190 nazioni in tutto il mondo, con posizioni di leadership in Europa e nelle Americhe. Il gruppo è stato fondato nel 1860 e oggi è il sesto più grande a livello mondiale nel settore dei premium spirit (dopo le multinazionali Diageo, Pernod Ricard, Bacardi, Beam e Brown/Forman). Il portafoglio del Gruppo è articolato su oltre 50 marchi, nei settori degli spirit, wine e soft drink. Gli spiriti rappresentano il core business dell’azienda (77 % del totale fatturato) con marchi di fama internazionale come Aperol, Campari e Cinzano (aperitivi), Appleton Rum, SKYY Vodka ed i wiskey Wild Turkey e Glengrant, oltre a numerosi marchi di rilievo regionale. Il settore vini (15% del totale fatturato) comprende alcuni marchi spumantistici (Cinzano, Riccadonna, Mondoro, Odessa,…) e diverse aziende vinicole. Il settore soft drinks vale l’8 % del fatturato e comprende i marchi Crodino, Lemonsoda, Oransoda, Pelmosoda e altri minori. Con sede a Sesto San Giovanni, Italia, Campari possiede 15 stabilimenti nel mondo e impiega oltre 4.000 persone. Il gruppo ha chiuso l’esercizio 2012 con € 1.341 milioni, di cui il 29% in Italia e il resto nel mondo. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano SpA sono quotate alla Borsa Italiana dal 2001.

+INFO: www.camparigroup.com

 

MARTINI & ROSSI

L’azienda è nata a Torino nel 1853 come “Distilleria Nazionale di Spirito di Vino” su iniziativa di Alessandro Martini, Teofilo Sola e Luigi Rossi. Nel 1879, alla morte di Sola, l’azienda diventò Martini & Rossi. La famiglia Rossi diventò il proprietario unico della società, dopo la morte di Alessandro Martini nel 1905. La società fin dall’inizio si caratterizzò come azienda produttrice di vermuth e nel tempo Martini è diventato il marchio più famoso al mondo in questo specifico segmento di vini aromatici. In aggiunta al vermuth, Martini è diventato un marchio leader anche nel comparto dei vini spumanti in varie tipologie. Nel 1993 Martini & Rossi è entrata a far parte del Gruppo Bacardi, il terzo più grande competitore internazionale nel settore spirit, con 6.000 dipendenti ed un giro d’affari di oltre 5,5 miliardi di USD. La Martini & Rossi Spa esprime una realtà di spicco nel mondo del beverage con un ricco portafoglio di marchi che, oltre a Martini (vermuth, spumanti, aperitivi, china) e Bacardi (rum), comprende anche altri marchi di prestigio internazionale, quali Bombay Sapphire e Bosford (nel segmento gin), Gay Goose, Eristoff, 42Below e Sermeq (vodke), Delawar’s, William Lawson e Aberfeldy (wiskey), Camino Real (tequila), Breezer (alcool-mix). Martini & Rossi, con stabilimento a Pessione di Chieri e sede centrale a Torino, conta oltre 400 dipendenti e produce ogni anno 130 milioni di bottiglie, sviluppando nel 2012 un fatturato di 342 milioni di euro.

+INFO: www.martinierossi.it

 

BRANCA INTERNATIONAL

Branca International S.p.A. è la holding a totale capitale italiano che fa capo alla famiglia Branca. Operativa dal 1998, ha sede a Milano e controlla le società dedicate alla produzione e commercializzazione di spirits, l’italiana Fratelli Branca Distillerie S.r.l. e l’argentina F.lli Branca Destilerias S.A., realtà in forte sviluppo e attive commercialmente in oltre 160 paesi nei quattro continenti. L’attività industriale del Gruppo, da oltre 165 anni leader nel settore degli spirit, ha avuto inizio nel 1845 con la creazione da parte di Bernardino Branca dell’amaro diventato famoso in tutto il mondo, il Fernet-Branca. Lo sviluppo del Gruppo è passato dalla creazione dei prodotti “storici”, all’ampliamento del portafoglio, attraverso una politica di acquisizioni di brand, extension lines e l’ingresso in settori correlati al core business. Il portafoglio prodotti che fanno capo alla società sono brand affermati nei segmenti di mercato di riferimento quali: Fernet-Branca, Brandy Stravecchio Branca, Brancamenta, Caffè e Sambuca Borghetti, Grappe Candolini, la linea del monovitigno Sensèa, i vermut Antica Formula, Punt e Mes, i vermut classici Carpano, vini e olio Villa Branca, spumante Bellarco e la vodka Sernova. Il gruppo ha espresso nell’esercizio 2012 un fatturato complessivo di 286 milioni di euro.

+info: www.brancainternational.com

Catering Ristorazione Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

ILLVA SARONNO HOLDING

L’ILLVA di Saronno, proprietà della famiglia Reina di Saronno, è un’azienda storica produttrice del celebre amaretto di Saronno (ora commercializzato con la marca DiSaronno), liquore venduto in tutto il mondo, e molti altri famosi marchi italiani come, Amaro 18 Isolabella, Vodka Artic, Rabarbaro Zucca, Aurum e Tia Maria. Il gruppo controlla anche la società Duca di Salaparuta produttrice di vini siciliani, come il Marsala Florio, i vini Corvo e i vini Duca di Salaparuta. Ha inoltre varie attività anche al di fuori del settore degli alcolici, come quelle relative ai semilavorati per gelati e ai prodotti da forno. Il Gruppo che distribuisce i propri prodotti di punta, in oltre 160 paesi, oltre ad essere presente con filiali proprie in Svizzera, Olanda e Shangai, annovera nel mondo degli spirit la Joint Venture indiana MODI ILLVA col Gruppo Modi di Dheli e possiede il 33% della cinese Changyu, primo produttore di vini in Cina.

Il gruppo ha espresso nell’esercizio 2012 un fatturato complessivo di 280 milioni di euro.

+info: www.illva.com

 

AMARO MONTENEGRO

E’ il 1885, e dopo lunghe e appassionate sperimentazioni dell’erborista bolognese, Stanislao Cobianchi, nasce uno dei più famosi simboli della tradizione liquoristica italiana, l’Amaro Montenegro. A più di 100 anni di distanza, Amaro Montenegro è l’amaro più conosciuto, consumato e apprezzato in Italia. Una tradizione inalterata anche nella bottiglia, che con le sue forme sinuose e innovative ha saputo distinguere negli anni il prodotto, custodendone gelosamente il carattere, oltre che il sapore. Amaro Montenegro è il brand di punta della società bolognese Montenegro spa che gestisce numerosi altri marchi del settore spirits, tra cui: Vecchia Romagna, Rosso Antico, Buton, Oro Pilla, Grappa Libarna, Aperitivo Select,…: Montenegro spa fa parte a sua volta della Holding Montenegro controllata dalla famiglia Seragnoli. Del gruppo fa parte anche il marchio Bonomelli operativo nel mercato degli infusi. Il giro d’affari del gruppo bolognese super i 200 milioni di euro.

+info: www.montenegro.it

 

DIAGEO ITALIA

Diageo è un gruppo leader mondiale del mercato bevande alcoliche (spirits, birre e vini) con un giro d’affari di £ 11,4 miliardi nel 2012. Il gruppo opera sul mercato italiano attraverso due controllate: Diageo Operations Italy S.p.A. e Diageo Italia S.p.A. Quest’ultima è una struttura commerciale e di marketing che si occupa della commercializ zazione ai clienti italiani dei marchi internazionali del gruppo. Oggi con un fatturato annuale di circa 200 milioni di Euro, Diageo Italia è uno dei principali operatori del mercato italiano degli spirits grazie aD un portafoglio di oltre 50 brand, tra cui Baileys e Gordon’s (leader rispettivamente nel mercato delle creme e del gin), Pampero e Smirnoff (ai vertici nei segmenti del rum e della vodka), Johnnie Walker, J&B e Classic Malts (tra i whisky più venduti). Il gruppo distribuisce anche la Birra Guinness sul mercato italiano. La Diageo Operations Italy S.p.A., invece, rappresenta l’unità produttiva, con sede nello storico stabilimento di Santa Vittoria d’Alba, dove sono svolte le attività di produzione e confezionamento di vari prodotti Diageo. Oggi, con oltre 430 dipendenti, Diageo Operations Italy è uno dei più grandi impianti di imbottigliamento in Italia, nonché il sito produttivo più importante di Diageo nell’Europa Continentale.

+info: www.diageo.com.it

Databank grossisti Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Cash & Carry Ingrosso Bevande Gruppi

PERNOD RICARD ITALIA

Il gruppo francese Pernod Ricard è una delle più importanti multinazionali degli spiritS con un giro d’affari globale di € 8,6 miliARDI, oltre 18.000 persone impiegate, 80 filiali nel mondo e 113 siti produttivi. Il Gruppo produce e distribuisce 93 milioni di casse da 9 litri di spirits e 29 milioni di casse da 9 litri di vini. Il gruppo opera sul mercato italiano attraverso la filiale Pernod Ricard Italia, risultato dell’evoluzione e trasformazione delle Distillerie Fratelli Ramazzotti, un’azienda fondata nel 1815 e cresciuta costantemente fino a diventare leader sul mercato italiano degli amari. Pernod Ricard Italia ha un fatturato totale intorno ai 200 milioni di euro, con ca. 140 dipendenti. Oltre al marchio Ramazzotti, Pernod Ricard Italia commercializza numerosi marchi del gruppo, come il rum Havana Club, Absolut Vodka, Chivas Regal, Wyborowa, Ballantine’s, The Glenlivet, Jameson, Malibu, Martell, Beefeater, Ricard, Kahlúa, Jacob’s Creek, Montana e gli champagne G.H. Mumm e Perrier-Jouët.

+info:www.pernod-ricard-italia.com

 

FRATELLI AVERNA

Il Gruppo Averna, la cui denominazione sociale è Fratelli Averna S.p.A., è un’azienda italiana nata nel 1868, rimasta sempre sotto il controllo della famiglia Averna. Emblema dell’amaro italiano e della sicilianità nel mondo, l’Amaro Averna è diventato, per milioni di estimatori, il sapore dei momenti di relax, quelli del “gusto pieno della vita”. Negli anni, allo storico amaro nato dalla sapienza di un frate cappuccino di Caltanissetta, si è affiancata una gamma completa di liquori da dopo pasto, tra cui Sambuca, Grappa Siciliana, Limoncetta di Sorrento, Creme e Liquori Dolci. Il gruppo siciliano ha ulteriormente esteso la propria attività con acquisizione di altre aziende, tra cui Frattina (grappe e vini) e Casoni (amaro e grappe Braulio, Nocino di Modena, Amaretto e Sambuca Casoni, …). Il Gruppo Averna distribuisce, inoltre, spirit di altri brand tra cui: Amaro Underberg, Whisky Dalmore, Gin Buckingham, Vodka Stepanow e altri. L’attività produttiva fa riferimento allo storico stabilimento di Caltanissetta e a quello di Finale Emilia (MO), quest’ultimo divenuto ormai l’impianto produttivo principale del Gruppo, perché più grande e più moderno. Nel 2012 il gruppo siciliano ha espresso un fatturato complessivo di 162 milioni di euro, di cui il 20% generato dall’export.

+info: www.averna.it

 

CAVIRO DISTILLERIE

La Divisione Distillerie rappresenta il nucleo originario dell’attività del gruppo cooperativo Caviro dal quale è scaturita la grande crescita che l’ha portata ad essere il centro di una serie di produzioni che trovano impiego sia a livello industriale che enologico. La mission del Gruppo è quella di valorizzare i sotto-prodotti delle filiere agro-industriali italiane applicando le migliori competenze tecnologiche e di processo e perseguire l’eccellenza nella salvaguardia dell’ambiente. Grazie alla sua ampia base sociale, Caviro, dispone dei migliori vini in produzione e con la sua alta tecnologia, basata sulla distillazione discontinua nel totale rispetto della tradizione, è in grado di produrre acquaviti di vino di grande qualità. La società produce anche alcool etilico neutro, risultato della distillazione di prodotti fermentati di origine agricola. Oltre all’alcool neutro, Caviro, produce anche alcool grezzo, alcool denaturato ed alcool assoluto (bioetanolo) che vengono normalmente destinati per usi industriali o denaturati. Nel 2012 il gruppo ha espresso nel settore della distillazione un fatturato di € 83 milioni.

+info: www.caviro.it/divisionedistilleria.asp

 

MOLINARI

Nel 1945 nasce la “Sambuca Extra Molinari” per iniziativa del Commendatore Angelo Molinari. Si comincia in modo artigianale. Solo dopo 14 anni, nel 1959, nasce il primo opificio semi-industriale, seguito dal secondo nel ’64, e dal terzo nel ’75. Il primo boom della “Sambuca Molinari”, prodotto di moda nella Roma della “dolce vita”, è a cavallo degli anni ’50-’60. Il successo si farà sempre più evidente con il passare del tempo, raggiungendo vendite per tre milioni di bottiglie nel ’71, superando i sei milioni già nel 2001 e i sette nel 2006. Questa storia e queste cifre dimostrano con evidenza come la “Molinari” abbia in effetti creato la categoria “sambuca”. A partire dal 1999 il gruppo ha esteso il proprio impegno produttivo e/o distributivo su altri segmenti degli spirits, con altri marchi quali: Limoncello di Capri, Vov, Elisir e Fiordigrappa Gambrinus, le grappe Cerchia, Gin MG, Vodka Tovaritch, Xenta Absenta. Attualmente, le bottiglie prodotte dalla società laziale sono oltre 10 milioni all’anno, per un fatturato complessivo di oltre 70 milioni di euro. La Molinari S.p.A. è distribuita e presente in oltre 70 Paesi

+info: www.molinari.it

 

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

STOCK ITALIA

Al di fuori della classifica delle top 10 aziende del settore si colloca un’altra storica azienda protagonista dello sviluppo dei distillati in Italia: la STOCK di Trieste, fondata nel 1884 da Lionel Stock e diventata molto popolare nel dopoguerra per il celebre brandy Stock 84. La gamma dei prodotti si è poi gradualmente allargata fino a comprendere altre tipologie di distillati e liquori. Nel 1995 la Stock viene acquisita dal gruppo tedesco Eckes A.G. e nel 2007 diventa proprietà del fondo americano “Oaktree Capital Management” che, con sede in Lussemburgo, dà vita alla nuova holding Stock Spirits Group. Il nuovo gruppo identifica come mercati prioritari la Polonia e la Repubblica Ceca, mentre in Italia viene ridimensionata l’attività fino a chiudere lo storico stabilimento di Trieste. Oggi Stock Italia è un semplice società commerciale, con sede a Milano, che distribuisce sul mercato italiano liquori ed acquaviti della S.S.G. facenti riferimento ai marchi Stock, Keglevich, Limoncè, Julia e altri minori. Nel 2012 Stock Spirits Group ha fatturato complessivamente a livello europeo € 292 milioni. Stock Italia esprime il 14% di questo fatturato, cioè poco più di € 40 milioni.

+info: www.stockspiritsgroup.comwww.stock-spa.it

 

ALTRI PRODUTTORI DI RILIEVO

Con fatturati inferiori, ma comunque di rilievo, si pongono altri produttori che esprimono posizioni importanti in segmenti specifici del settore, come CAV. PASQUALE VENA & FIGLI (Amaro Lucano), F.LLI CAFFO (Amaro del Capo ed Elisir Borsci), STREGA ALBERTI (liquore Strega) e i numerosi e qualificati produttori di grappa che hanno saputo qualificare questo prodotto facendolo diventare il distillato tipico italiano, ora in forte sviluppo anche nell’esportazione. Vanno infine ricordate due grandi multinazionali che operano in Italia solo con prodotti specialistici e quindi con fatturati più contenuti rispetto ai gruppi che operano a 360 gradi:

…MOET HENNESSY (gruppo LVMH), leader negli champagne, ma operativa nel settore spirits essenzialmente con i cognac Hennessy;

…RUSSIAN STANDARD, leader nel comparto della Vodka in Russia e in altri Paesi dell’Est Europa, ora operativa anche in Italia con la vodka attraverso la società spumantistica Gancia, acquisita di recente dal gigante russo.

 

A cura di Marco Emanuele Muraca
Fonti: siti aziendali e settoriali

+ COMMENTI (0)

Gosling Rum - Distribuito da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Competitivo Quadro Distillati Acquaviti Aperitivo Mercato Italia Liquori Mercato Alcolici

ABI Professional Associazione Barmen Italiani

ARTICOLI COLLEGATI:

Pernod Ricard si beve il gin super premium Malfy

17/04/2019 - Pernod Ricard fa shopping nel mercato dei gin super premium e annuncia l’acquisizione del brand italiano Malfy. E’ stato firmato un accordo tra Pernod Ricard con la socie...

Aperol brinda a 100 anni all’insegna della condivisione e dello stare insieme

17/04/2019 - Aperol, vera e propria icona dell’aperitivo italiano, nono nella lista dei cocktail più venduti al mondo, ha annunciato oggi a Padova - città in cui il brand è nato -  l’...

Foto da FB https://www.facebook.com/aperitiviexperience/

Aperitivi&Co. Experience sesta edizione: le conferme e le novità

28/03/2019 - Due giorni di fuoco, per studiare, approfondire o semplicemente approcciarsi sotto una luce diversa a una tradizione tutta italiana. Aperitivi&Co. Experience registra...

Aperitivi&Co Experience: digestivi e corroboranti. Continua il viaggio a sorsi tra passato e futuro

07/03/2019 - Ci sono tradizioni che si diffondono negli anni diventando sempre più parte di una cultura, in questo caso, di un momento specifico della giornata: l’ora dell’aperitivo. ...

Liquori impossibili e dove trovarli: le bevande più inquietanti del mondo

13/02/2019 - Volete provare qualcosa di nuovo, è giusto. Magari i cocktail d'autore vi piacciono anche, ma proprio non ce la fate, volete evadere anche quando si tratta di bere. Le bi...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

12 − tre =