Archivio Documenti Bevande

Filtra per Categoria:
Pagina 10 di 32 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 32
| Categoria Documenti | 4169 letture

 La pasta italiana è diventata nel mondo il piatto della crisi con le esportazioni che crescono del 27 per cento in quantità e fanno registrare nel 2013 addirittura il record storico all’estero dove non sono mai stati consumati cosi tanti spaghetti, penne, tagliatelle, tortellini e rigatoni Made in Italy. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui settori che resistono alla crisi e trainano la ripresa dell’economia nazionale, sulla base dei dati Istat relativi al mese di gennaio 2013.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 8686 letture

Il numero totale delle birrerie industriali attive sul nostro pianeta è di almeno 4.000 unità, di cui circa ca. 2.000 nella sola Europa (oltre 1.300 in Germania). A queste si aggiungono alcune migliaia di microbirirfici artigianali (di cui ben 2.000 negli USA). Tuttavia il quadro competitivo internazionale è caratterizzato da un intenso processo di concentrazione che si è accentuato negli ultimi dieci anni. Attualmente i primi 10 produttori di birra assorbono ca. i due terzi della totale produzione mondiale, ma i primi quattro (Ab-Inbev, SABMiller, Heieneken e Carlsberg) da soli concentrano oltre il 45% del totale. L’attuale tasso di concentrazione è più basso rispetto al settore dei soft drink, ma è molto più elevato rispetto al settore del vino e dei superalcolici.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 31871 letture

I locali del caffè non sono solo luoghi di consumo e vendita della speciale bevanda coloniale ma hanno assunto nel tempo un ruolo significativo in termini di relax, interazione sociale, cultura e intrattenimento. In realtà, i vari concept che si sono sviluppati, anche in termini di particolari ambientazioni ed atmosfere, tendono a differenziarsi e caratterizzarsi proprio su questo fronte e non solo sul piano della qualità e servizio del caffè e altri prodotti di food & beverage. Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 2749 letture

Sostenibilità di filiera è il tema discusso da un parterre di esperti internazionali di altissimo calibro, provenienti sia dalla comunità scientifica che dal mondo della produzione, intervenuti al Convegno conclusosi ieri e organizzato da Unione Italiana Vini all’interno del SIMEI 2013 dal titolo “Sustainable viticulture and wine production: Steps ahead toward a global and local cross-fertilization”. Innovativa la formula di confronto che ha previsto tavoli di discussione riservati agli stakeholder e ai rappresentanti di tutti i soggetti coinvolti nella filiera vitivinicola.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4842 letture

Fondata nel 1933 da Francesco Illy, l’azienda produce e vende in tutto il mondo un unico blend di caffè espresso di alta qualità composta da nove tipi di pura Arabica. Dall’equilibrio di questi ingredienti provenienti da Sud America, America Centrale, India e Africa nasce l‘inconfondibile gusto e aroma illy, sempre costante, in ogni tazzina, in qualsiasi parte del mondo la si beva. Il blend illy è destinato ai settori HoReCa (hotel, restaurant, café), al consumo a casa e in ufficio; a seconda dei canali è disponibile in barattolo (grani o macinato), in capsule o in cialde. Oggi il blend è commercializzato in oltre 140 Paesi, in tutti e 5 i continenti

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4270 letture

Zuegg è uno dei più importanti gruppi italiani nel settore della trasformazione della frutta con produzione di semilavorati frutta per l’industria, succhi e bevande di frutta e confetture. Oltre che in Italia, il gruppo, di origine alto atesina, ma ora con sede a Verona, è attivo anche con stabilimenti in altri Paesi europei: Germania, Francia e Russia. e con due filiali commerciali in Austria e Svizzera. L’azienda, da sempre appartenuta alla famiglia Zuegg, è ora presieduta e diretta da Oswald Zuegg.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 9752 letture

 

Nel mondo del beverage il settore delle bibite analcoliche è quello in cui è più spinta la competizione globale e in cui si registrano i più elevati livelli di concentrazione. Due grandi gruppi, le compagnie americane Coca-Cola e Pepsico, dominano la scena internazionale, posizionandosi quasi sempre nelle prime due posizioni in quasi tutti i più importanti mercati nazionali, con una quota complessiva che generalmente supera il 50% del mercato. Tuttavia il settore è ricco di numerose realtà aziendali che hanno saputo ritagliarsi un proprio ruolo, o a livello specialistico di prodotto, o a livello territoriale, con alcune realtà che hanno conquistato posizioni di grande rilievo a livello nazionale o anche continentale.

  Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 3191 letture

Dal 2006, HEINEKEN Italia promuove un ampio programma di formazione e diffusione della cultura della birra nel nostro Paese. Il progetto porta il nome di I Love Beer e, in origine, era rivolto agli addetti ai lavori e ai punti di consumo: una squadra di Ambasciatori della Cultura della Birra che, utilizzando materiali specifici – come il Manuale di formazione HEINEKEN Italia – era dedicata al training e al coinvolgimento diretto di gestori di locali, barman e sommelier che oggi sono in grado di offrire al consumatore finale un servizio e un prodotto di qualità. Questa esperienza, unita al bagaglio di conoscenze birrarie che la Casa Madre alimenta dal 1864, ha suggerito ad HEINEKEN Italia di realizzare, nel 2010, un libro dal taglio divulgativo, distribuito anche in libreria, per mettere a disposizione di chiunque un patrimonio di conoscenze e informazioni che, fino ad allora, era stato appannaggio dei soli addetti ai lavori: il Manuale di cultura birraria HEINEKEN Italia. Questa pubblicazione ha sancito il passaggio del progetto I Love Beer da strumento di formazione aziendale a progetto di comunicazione e informazione. Con ILoveBeer.it, il portale italiano sulla birra lanciato nel 2011, il progetto si completa: nasce una piattaforma di comunicazione ALL LINE con obiettivi sia formativi (per gli addetti ai lavori) che divulgativi (per i consumatori finali).

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 5813 letture

Le aziende che producono e/o distribuiscono succhi e bevande alla frutta in Italia sono una sessantina, anche se la produzione nazionale è alimentata da pochi grandi produttori: Conserve Italia, Parmalat, Zuegg, La Doria, Fruttagel, ….. Il 16-17% dei volumi di vendite fa, invece, riferimento a importazioni dall’estero, soprattutto l’Austria. Ma nel settore hanno cominciato ad operare anche alcuni produttori tradizionali di acque minerali e bibite e diversi nuovi operatori provenienti dal settore delle verdure e frutta freschi che hanno lanciato nuovi frullati e spremute. L’offerta si disperde quindi su numerosi operatori, in un mercato che, anche a causa della crisi economica, sta vivendo una congiuntura negativa. Si tenga infine conto che in questo mercato le private label delle GDO hanno un peso molto elevato: oltre il 30% a volume nei canali del retail moderno.

  Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 8081 letture

In occasione di Host 2013 Fipe ha presentato la ricerca “P.E. 24h La Cas@ fuoricasa” e mostra le nuove tendenze degli italiani in fatto di consumi. Nel 2012 i consumi alimentari complessivi degli italiano sono stati è pari a 211,7 miliardi di lire, di cui 138, 8 miliardi di consumi in famiglia (65% del totale spesa) e 73 i miliardi di consumi fuori casa euro spesi nel 2012 ( 35% della totale spesa alimentare). Sempre più amata la colazione al bar, in calo la pausa pranzo mentre crescono gli italiani che escono fuori a cena.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 7600 letture

I prezzi del caffè hanno continuato a scivolare nel mese di agosto , nonostante una breve ripresa all’inizio di questo mese . La media mensile del prezzo indicativo composto ICO è scesa al livello più basso negli ultimi quattro anni, così come la media mensile del prezzo indicativo dei tre gruppi di Arabica . Le esportazioni totali nel luglio 2013 hanno raggiunto 9,1 milioni di sacchi, in crescita del 6,6 % dal luglio 2012, ma le esportazioni totali per i primi dieci mesi dell’anno sono cresciute solodel 3 6 % , portandosi a 94,5 milioni di sacchi . Il consumo mondiale di caffè è in incremento del 2,1 % ed è stimato per l’anno solare 2012 in circa 142 milioni di sacchi contro 139,1 milioni di sacchi nel 2011 . La maggior parte di questo aumento può essere attribuito a una forte crescita nei paesi esportatori e nei paesi emergenti ( +2,5 % e +4,7 % rispettivamente) . Il consumo nei più tradizionali Paesi consumatori ha avuto un più modesta crescita dell’1% rispetto al 2011.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 2736 letture

Secondo le stime elaborate dal Corriere Vinicolo, gli scambi mondiali di vino per l’anno in corso chiuderanno con valori pari a 35 miliardi di dollari, equivalente a una crescita del 5% rispetto al 2012. L’Italia in ottima salute, specialmente sul fronte spumanti, dove il Prosecco compensa la stasi dello Champagne, facendo tornare la categoria ai livelli pre-crisi. Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 3989 letture

Presentato il Rapporto Coop 2013 “Consumi & distribuzione” redatto dall’ Ufficio Studi di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) con la collaborazione scientifica di Ref. Ricerche e il supporto d’analisi di Nielsen. Il Rapporto, in versione ebook interattiva illustrato da Enrico Migliavacca, vicepresidente vicario Ancc-Coop e da Marco Pedroni presidente di Coop Italia, fotografa lo stato di salute dei consumi nel nostro Paese inserito in un contesto europeo e internazionale e approfondisce le modalità con cui le famiglie reagiscono alla nuova realtà economica, le differenze che caratterizzano i diversi territori del nostro Paese e il confronto con quanto accade negli altri grandi Paesi europei.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 3905 letture

documento originario pubblicato in inglese, francese, portoghese e spagnolo da
INTERNATIONAL COFFEE ORGANIZATION
http://dev.ico.org/documents/cy2012-13/cmr-0713-e.pdf

I prezzi del caffè hanno recuperato leggermente nel mese di luglio, scontando una possibilità di gelo nelle regioni produttrici del Brasile, prima di ricadere alla fine del mese. La media del prezzo indicativo composto ICO è salito del 1,2% rispetto al mese precedente, ma rimane al suo secondo livello più basso dal settembre 2009. Le differenze tra i prezzi indicativi dei gruppi di Arabica e Robusta sono al loro livello più basso dal dicembre 2008. Inoltre, gli stock certificati sul mercato a termine di Londra sono scesi al livello più basso dall’ottobre 2007. Infine, il totale delle esportazioni di tutti i paesi esportatori nei primi nove mesi dell’anno caffeicolo 2012/13 sono pari a 84,3 milioni di sacchi, con un incremento del 3,4% rispetto al stesso periodo dello scorso anno.

  Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4092 letture

Per l’11 ° anno consecutivo, Vinexpo, ha affidato all’agenzia IWSR (The International Wine and Spirit Research) che uno studio dettagliato sul consumo globale, la produzione ed il commercio internazionale di vini e liquori, e l’elaborazione creazione di previsioni per 5 anni (cioè fino al 2016. Questo studio copre 28 paesi produttori e 114 mercati di consumo. Fondata nel 1971, la IWSR rappresenta la più grande fonte di dati sul mercato globale delle bevande alcoliche. In 11 anni, lo studio Vinexpo è diventato un punto di riferimento per i professionisti.

  Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 12008 letture

Estratto dall’Annual Rreport Assobirra 2012

Anche nel 2012 il settore birrario italiano ha proseguito, pur rallentando, il trend di crescita iniziato nel 2010. Gli impianti (16 stabilimenti industriali e circa 500 microbirrifici) ubicati sul territorio nazionale hanno prodotto 13.482.000 ettolitri di birra, pari a +0,5% rispetto al 2011 (13.410.000 ettolitri). Di questi, 1.990.000 (il 14,8% del totale) sono stati esportati, mentre il resto ha soddisfatto il 65,1% della domanda interna di birra, attestatasi a 17.636.000 di ettolitri (-0,5% rispetto al 2011. In valori assoluti, la produzione 2012 è il secondo miglior risultato di sempre, dopo i 13.673 milioni di ettolitri del 2003, e segna il ritorno ai valori pre-crisi del 2009. Altro dato da sottolineare, il 65,1% di quota di mercato domestico coperto dal settore birrario nazionale indica un rafforzamento del trend di crescita cominciato nel 2010 (63,5%) e proseguito nel 2011 (63,9%). Buoni anche i risultati della produzione di malto, risalita a 649.140 quintali (+3,1% rispetto ai 629.681 del 2011), come sempre interamente assorbiti dall’industria birraria italiana.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 4083 letture

La sete mondiale di latte cresce nel vero senso della parola, soprattutto grazie ad alcuni mercati nei quali il latte viene consumato principalmente come bevanda. E cresce di conseguenza l’interesse dell’industria casearia per le tecnologie di processo, riempimento e confezionamento per bevande e alimenti liquidi presentate alla prossima edizione di drinktec, dal 16 al 20 settembre 2013, dove si troverà tutta la gamma di idee e materie prima per bevande innovative. Il salone è ormai da tempo un appuntamento fisso anche per l’industria casearia di tutto il mondo.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 5935 letture

A drinktec 2013, il più grande salone internazionale per l’industria delle bevande e del liquid food, in programma dal 16 al 20 settembre 2013 nel Centro Fieristico di Monaco di Baviera, verranno presentati gli sviluppi più recenti del mercato delle bibite e le tecnologie più avanzate per la produzione e il confezionamento altamente automatizzati.

Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 2871 letture

Di seguito vengono riportati i dati di sintesi sul settore vinicolo internazionale e su quello italiano diffusi dal Servizio stampa di Vinitaly in occasione della recente manifestazione 2013. per i dati internazionali la fonte è OIV, punto di congiuntura vitivinicola mondiale, ultimi aggiornamenti ufficiali (21 marzo 2013). I dati sul settore vinicolo italiano sono stati invece elaborati dal Servizio stampa Veronafiere/Vinitaly su diverse fonte: Oiv, Istat, Ismea, Federvini, UIV, Assoenologi secondo ultimi dati disponibili e ufficiali. – pressoffice@veronafiere.itwww.vinitaly.com Leggi tutto…

| Categoria Documenti | 2875 letture

Secondo i dati raccolti nell’ultima “Global Survey sull’indice di fiducia dei consumatori e sulle intenzioni di spesa” realizzata da Nielsen, azienda leader globale nelle misurazioni e analisi relative ad acquisti e consumi, a utilizzo e modalità di esposizione ai media, emerge che l’indice di fiducia in Italia si attesta a quota 41, in linea, seppure al di sotto del 1° trimestre 2013, con il dato registrato nel medesimo periodo dell’anno precedente. L’indice si mantiene in linea con i valori 2012, ma risulta ampiamente al di sotto dell’indice medio europeo (71) e global (94). In Europa la Global Survey di Nielsen posiziona l’Italia in terz’ultima posizione, dopo la Croazia (45 punti) e prima del Portogallo (33). L’indagine, realizzata tra il 13 e il 31 maggio 2013, misura dal 2005 l’indice di fiducia dei consumatori, le maggiori preoccupazioni e le intenzioni di spesa tra più di 29.000 intervistati online, in 58 paesi. Livelli di fiducia dei consumatori sopra e sotto i 100 punti indicano il grado di ottimismo e pessimismo. Leggi tutto…

Pagina 10 di 32 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 32