Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Elit Vodka mette il turbo e conquista il Mondiale di Formula E come nuovo sponsor di ROKiT Venturi Racing Team. Dietro a questo suggestivo connubio fra spirits e motori c’è Stoli® Group, azienda leader mondiale nel settore vini e distillati premium, che ha recentemente annunciato proprio una partnership tra la celebre vodka lettone e la casa automobilistica monegasca Venturi.

Prodotta a Riga nella storica distilleria Lavijas Balzam (attiva dal lontano 1901), partendo da grano e segale macinati e mescolati a pura acqua di pozzo artesiano, Elit Vodka oggi è uno dei distillati bianchi più quotati a livello internazionale, con numerosi premi in bacheca e il riconoscimento come “Miglior Vodka dell’anno” secondo il Beverage Tasting Institute in ben dieci occasioni. Il processo di produzione di questo spirito, non a caso protagonista fra i prestigiosi marchi del gruppo Stoli (distribuito in esclusiva in Italia da Velier), ha una storia tutta da scoprire, visto che viene sottoposto a un processo di filtrazione gelata brevettato, che riecheggia l’antica tradizione russa di mettere gli alcolici appena distillati in botti di legno all’aperto. Il prodotto passa dunque attraverso uno speciale filtro d’argento, sul quale la vodka viene congelata a -15° C. Successivamente, viene messa in una speciale vasca isotermica per almeno otto ore e poi fatta passare attraverso un filtro a potenziale zeta-carbone, dotato di speciali piastre caricate di ioni che rimuovono le molecole pesanti. Il liquido finisce in seguito in un serbatoio di contenimento per recuperare gradualmente la temperatura ambiente. Dopo la stabilizzazione, che dura due o tre giorni, lo spirito viene infine supervisionato da un’apposita commissione che ne garantisce unicità e qualità.

E chissà che un sorso di questa vodka non possa aiutare la CEO di ROKiT Venturi Racing, Susie Wolff, i suoi piloti e il suo affiatato staff a raggiungere il podio anche all’ePrix di Roma di questo fine-settimana. Fin dall’inaugurazione della partnership, in occasione della tappa messicana del Gran Premio dello scorso 12 febbraio, Elit Vodka ha assunto d’altronde una posizione centrale nell’identità visiva di ROKiT Venturi Racing. Come? Col branding ben visibile sull’ala anteriore e posteriore, sui bargeboard e sul cono anteriore della livrea delle macchine del team. Il marchio appare anche sulle tute dei piloti Edoardo Mortara e Lucas di Grassi, sull’abbigliamento della squadra e nel garage di ROKiT Venturi Racing.

“La sostenibilità è nel nostro DNA e il nostro obiettivo è avere il più ampio portafoglio sostenibile di alcolici e vini premium entro il 2025″, ha dichiarato Damian McKinney, Global CEO di Stoli Group. “Così abbiamo cercato partner che condividessero i nostri valori in modi innovativi e su più fronti. L’abbiamo trovato nel team ROKiT Venturi, leader nel motorsport elettrico sotto la guida di Susie Wolff, grande esempio di leadership femminile e in pieno sostegno dei diritti LGBTQ”, le sue parole proprio a margine dell’inizio di questa nuova collaborazione.

“Siamo lieti di dare il benvenuto a Stoli Group e a Elit Vodka nella nostra famiglia di partner”, è stata la risposta di Susie Wolff. “Entrambi condividiamo una visione audace del futuro e insieme continueremo a sostenere la sostenibilità, la diversità e l’inclusione nei prossimi anni”. Il suo ROKiT Venturi Racing fa parte del FIA Formula E World Championship fin dai primordi ed è stato il primo produttore ad aderire alla categoria nel dicembre 2013. A unirlo intrinsecamente ad Elit Vodka e Stoli Group c’è la ricerca costante dell’eccellenza, con l’ambizioso obiettivo non solo di vincere e trionfare, bensì di rompere gli schemi raggiungendo l’irraggiungibile.

La chiosa è d’obbligo con un messaggio sociale che merita sicuramente di essere divulgato. A Roma Stoli Group porterà infatti il suo sostegno diretto per la pace in Europa e la solidarietà con il popolo ucraino, visto che al logo di Elit Vodka sulla macchina da corsa RVR sarà aggiunta una colomba ucraina della pace. Inoltre Stoli Group sta collaborando concretamente con lo chef José Andrés e World Central Kitchen (www.WCK.org), organizzazione no-profit che ogni giorno fornisce in prima linea pasti freschi e nutrienti a vittime e rifugiati, e ad aprile rilascerà una bottiglia ucraina in edizione limitata con il 100% del profitto che andrà a sostenere ulteriormente questa nobile causa.

© Riproduzione riservata

Scheda e news: Velier SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina