Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Si è tenuta durante la giornata di lunedì 17 giugno la finale di World Class Italia 2024 di Diageo che ha visto eccellere, ancora una volta, Luca Bruni (Head Bartender presso Depero, Rieti), erede della vittoria sia della finale italiana che della finale globale di “The Vero Bartender 2024” di Amaro Montenegro.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

I tre finalisti (Vincenzo Pagliara, Dario Comis e Luca Bruni) sono stati giudicati da una giuria d’eccezione composta da: Giulia Cuccurullo, Head Bartender presso l’Artisian di Londra e Testimonial del Tanqueray N°Ten per il mercato inglese; Claudio Perinelli, Titolare di The Soda Jerk di Verona e già Coach per World Class Italia; Michele Filip, vincitore in carica 2023 e Giacomo Giannotti, titolare di Paradiso Barcelona.

Quattro le sfide che hanno messo alla prova la creatività e l’abilità dei migliori bartender. La prima, svolta alle ore 14:00, ha chiamato i finalisti a creare due cocktail a base di Don Julio: uno rappresentate una lettera d’amore a chiunque nel mondo, mentre l’altro riguardante la tematica del rispetto per la natura.

Qui, il futuro vincitore, si è presentato con un primo cocktail a base di Don Julio Blanco con l’aggiunta di:

  • Oleo-saccarosio d’arancia;
  • Succo d’arancia chiarificato;
  • Acqua di fiori d’arancio.

“I sole, i minerali e l’acqua, i 3 elementi da cui la terra prenda vita”, questo il motto del bartender riguardante la sua prima creazione.

A completamento della prima prova, Luca Bruni ha deliziato i presenti con la sua “Lettera d’amore a tutta la Bar Industry Italiana” che ha visto il Don Julio Blanco accompagnato da: Albicocca, Basilico, Limone, Marsala Secco e Yogurt.

La seconda prova intitolata “Shanghai Biography- Inspirational Challenge” ha condotto Luca Bruni alla creazione di un cocktail sorprendente con l’utilizzo di Zacapa23 e Ketel One Vodka, dove la realtà e l’immaginazione si sono fuse all’interno dello stesso bicchiere con il suo “Yin & Yang”. Più specificatamente lo “Yin” altro non è che un Rum Manhattan a base Zacapa23, mentre lo “Yang” a base Ketel One è un Vodka Gimlet.

La terza prova è stata, invece, caratterizzata da una vera e propria sfida ad “alta velocità”, durante la quale i concorrenti hanno dovuto preparare sei cocktail classici in soli sei minuti, utilizzando sei dei prodotti più iconici di Diageo Reserve. Tra i cocktail in gara: il Gin Basil Smash, il Bloody Mary, il Whisky Sour, l’Old Cuban, il Rob Roy e il Paloma, ciascuno con la possibilità di essere reinventato mantenendo l’essenza della ricetta originale.

Abilità, velocità, maestria. Queste le parole chiavi che riassumono perfettamente questa terza challenge della World Class 2024.

Luca Bruni durante la terza prova (The Showdown 6 in 6 challenge) del World Class Italia 2024

La quarta e ultima prova, prima dell’elezione del vincitore, ha visto i bartender cimentarsi nel trend dei “Disco Cocktail” all’interno di una cornice mozzafiato data dalla bellezza del luogo in cui si è svolta: la terrazza “I Mirador” del 21 House of Stories sui Navigli a Milano.

Qui i bartender sono stati lasciati liberi di creare la situazione che più desideravano, coinvolgendo qualsiasi tipologia di idea che avessero avuto in mente. La Challenge ha avuto una durata di 7 minuti ciascuno.

Luca Bruni durante la quarta prova (Dive stars disco cocktail challenge) del World Class Italia '24

Luca Bruni ha avuto, anche in tal caso, la capacità di trasportare i presenti e i giudici in un’esperienza unica e coinvolgente, celebrando, attraverso la sua creazione, l’iconico Whisky Johnnie Walker Black Label conn l’aggiunta di Golden Cola.

A challenge concluse i giudici si sono riuniti per decretare il vincitore, il quale avrà il diritto di partecipare alla Global Final di World Class a Shanghai. E come preannunciato durante la consegna del Premio: “The Italian World Class Bartender del 2024 sei tu: Luca Bruni”.

World Class Italia 2024: la proclamazione del vincitore Luca Bruni

Un anno pieno di crescita, soddisfazioni e vittorie per la giovane promessa Luca Bruni, che sicuramente lascerà tutti a bocca aperta anche durante la sua prossima sfida: Shanghai.

+ INFO: www.diageo.com/en

© Riproduzione riservata

Scheda e news:
Diageo Italia SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

4 × 3 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina