Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

L’estate è alle porte, e una delle mete più amate dai vacanzieri è la costa Toscana. da Massa alla Versilia, dalla Costa degli Etruschi all’Argentario, la regione si prepara ad accogliere i turisti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Ma quest’estate, voi dove andrete a bere? Vi proponiamo una selezione di cocktail bar della costa tirrenica, che dovete assolutamente  provare se siete in zona. Uniti dalla vicinanza alle onde e dalla qualità altissima della miscelazione, ecco la nostra classifica della costa toscana, rigorosamente in ordine geografico, partendo dal confine ligure e scendendo verso il Lazio. Siete pronti?

Bar del Club Nautico – Marina di Carrara

Gestito dal milanese “fuggito” dalla città Davide Garazzini, nonostante il nome possa far pensare a un locale “members only” questo bar accoglie i carrarresi dalla colazione agli aperitivi. La proposta del locale parte dalla miscelazione classica ma offre varianti speciali dei cocktail più noti, grazie a una carta degli Spritz, una dei Negroni, una dei Gin Tonic e una sezione signature d’autore.

Pia Para Ti – Marina di Pisa

Nel 2019 festeggia il primo decennio d’attività, eppure il Pia Para Ti pare non invecchiare mai. Il locale sulla spiaggia di Marina di Pisa  nato nel 2009 celebra l’anniversario con una cocktail list che propone dieci signature, ognuno dei quali ispirato ad un anno di attività. Da provare anche la cucina ricercata dello Armando Bregaj (già executive chef del “Papaveri e Papere” di Pisa per sette anni) con un tocco di cucina fusion grazie alla collaborazione con “Mad Sushi” di Livorno.

Dai Dai Caffè – Castiglioncello

Collocato su un’altura proprio al di sopra del paese, da questo locale a terrazzamenti si domina con la vista tutto Il golfo e andando per l’aperitivo si può ammirare l’azzurro del mare  tingersi del rosso al tramonto. L’evoluzione a livello enogastronomico del locale è  recente. È infatti solo da quando nel 2018 il locale è stato preso in mano dai ragazzi di Sketch di Livorno che la proposta si è evoluta sia sulla parte ristorativa che su quella della mixology.

Land’Ho – Rosignano Solvay

Un format nuovo, un bistrot aperto sette giorni su sette e dalle 10 del mattino fino all’una di notte. Un luogo dove il cliente possa passare idealmente tutta la giornata. Situato all’interno del porto e centro commerciale Cala de’ Medici, il bar di Daniela Gamberucci propone cocktail  con un’attenzione speciale alla materia prima Toscana. Non a caso nello stesso luogo si terrà a fine mese la prima fiera-mercato dedicata ai distillati toscani.

Bellavista – Piombino

Un Lounge Bar unico nel suo genere, dove sorseggiare un cocktail a bordo piscina guardando il sole tramontare dietro le isole dell’arcipelago, oppure godersi al primo piano il ristorante di pesce con una ricca proposta di piatti di mare. Il Bellavista inoltre è sede di innumerevoli serate a tema per chi oltre al buon bere cercasse anche un po’ di sano divertimento

Pura Vida – Castiglione della Pescaia

Un cocktail bar in riva al mare, è vero, ma che sta aperto tutto l’anno. Uno di quei posti dove miscelazione classica, signature e cocktail tiki convivono armoniosamente ed i clienti hanno piacere a passare la serata, partendo dall’aperitivo e finendo nel dopocena, magari godendosi un po’ di musica. La miscelazione di Riccardo Fancello, sempre fantasiosa, sa coadiuvare ricette complesse e belle presentazioni. Con un pizzico di follia che non guasta mai!

Sparkling American Bar – Porto Santo Stefano

lo Sparkling American Bar, incastonato tra il centro del paese e il mare, non deve la sua fama solo alla posizione invidiabile: la passione che Simone Alocci sa trasmettere attraverso i drink si ritrova per esteso nella complessacocktail list, che parte dai classici (interessante la sezione Gin Tonic da comporre, dove spicca “Italians Do It Better”, basato su quelli italiani) per poi proporre un’ampia gamma di signature. Oltre al buon bere, tanta simpatia da parte di tutto lo staff, tra cui spicca il babbo (come si dice in Toscana) del titolare, sempre pronto a scambiare coi clienti una chiacchiera competente o una battuta simpatica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

1 + 5 =