0
Pinterest LinkedIn

Il gruppo Ferrarelle ha chiuso positivamente l’esercizio 2009. Il fatturato netto si è portato a 137,4 milioni di euro con un incremento di 2,5 mio euro rispetto al 2008. I volumi di vendita sono stati pari a 896 mio litri contro gli 859 mio litri del precedente esercizio, con un incremento del 4,3%. A livello economico il gruppo ha registrato un EBITDA di 16.7 milioni di euro ed un utile netto di 3,5 milioni di euro. Prosegue intanto il piano di investimenti volti all’ammodernamento e potenziamento delle strutture produttive.
(nella foto Carlo Pontecorvo, presidente e AD della società Ferrarelle)


Copertina Annuario Bevitalia 09-10 In passato l’attività Ferrarelle-Boario faceva capo alla Italaquae del gruppo Danone che nel 2005 cedette l’azienda e i marchi alla LGR Holding SpA della famiglia Pontecorvo. Da allora la nuova proprietà ha avviato un piano di rilancio che, da una parte, ha puntato al rinnovamento dell’apparato produttivo e, dall’altra, ad una migliore valorizzazione delle posizioni di mercato. In questi 5 anni sono stati realizzati investimenti produttivi per circa 69 milioni di Euro, con l’ammodernamento della linea vetro nello stabilimento di Boario (BS) ed una nuova linea vetro nello stabilimento di Riardo (CE), dove è stata realizzata anche un nuovo impianto per l’imbottigliamento di contenitori in PET. Per il 2010 si prevede un ulteriore investimento per un nuovo impianto PET nello stabilimento di Boario, dove si imbottiglia sia l’acqua Boario che l’acqua Vitasnella.
Carlo Pontecorvo, Presidente e AD di Ferrarelle SpA ha così commentato i risultati del bilancio 2009: “Abbiamo operato con molto rigore sacrificando tutto ciò che non abbiamo ritenuto strategico ai fini del business e della ristrutturazione aziendale, nulla togliendo a corposi investimenti sul piano industriale, su quello marketing e commerciale, nonché sulla qualità e numerosità della gamma prodotti offerta. Il tutto preceduto dall’ingresso in azienda di un management di provata e sicura efficienza e di indiscussa professionalità, ben integrato con importanti risorse umane già presenti in azienda e che oggi sono state valorizzate e occupano posizioni di leadership”.

Databank Database Tabella csv excel xls bevande bibite succhi acque

Sul piano commerciale si è molto operato in termini di valorizzazione dei marchi e dell’offerta prodotti. Ma si punta a crescere anche estendendo ulteriormente,- come precisa Antonio De Caro (direttore marketing della società)- le attuali aree di business in nuovi territori al fine di rendere Ferrarelle “una marca di eccellenza, icona della mediterraneità” che possa conquistarsi un posto stabile anche sulle tavole dei consumatori europei ed americani. Con questo spirito l’azienda ha lanciato il progetto “Ferrarelle Eccellenza Accessibile” e delle aree di diversificazione dell’attività, come il “Bar Ferrarelle”; la linea di abbigliamento e accessori “18 93” ed i prodotti biologici della “Masseria delle Sorgenti”.

Fonti: www.affaritaliani.it/economia/ferrarelle_pontecorvo16032010_pg_2.htmlwww.ilvelino.it/articolo.php?Id=1083226
www.agi.it/food/notizie/201003161851-eco-rt10313-ferrarelle_2009_in_crescita_fatturato_netto_sale_a_137_4_mln

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

otto + 12 =