0
Pinterest LinkedIn

Il mercato del beverage nel mese fa riscontrare una performance del -0,30% a volumi e del +1,32% a valore, registrando un andamento progressivo dall’inizio dell’anno a volumi del -0,98% e a valore del +0,88%.

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

Il Mercato del Beverage

tabella

 

tabella2

Le regioni, rilevazione specifica dell’andamento mensile:

Nord Ovest: andamento positivo a volume, tranne Liguria, positivo a valore tutte le regioni.

Nord Est: andamento positivo sia a volume che a valore.

Centro: andamento negativo a volume, negative a valore Abruzzo e Sardegna, positive le altre regioni

Sud: andamento negativo a volume positivo a valore Campania, negative le altre regioni

tabella3

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

I fenomeni del mercato

Tramite l’incrocio dei dati del nostro strumento di rilevazione “la Piramide dei Consumi”, strutturato su un campione di circa 5.000 consumatori clusterizzati per fasce di età, sesso, scolarizzazione, professione ed aree geografiche, ed i dati del nostro strumento di rilevazione “Fast Map”, che ci consente di monitorare gli atteggiamenti all’acquisto di 15.000 esercenti distribuiti sul territorio e suddivisi per sottocanali, rileviamo i seguenti comportamenti:

Consumatore:

Il mese di ottobre chiude in chiave nazionale con una performance negativa a volumi e positiva a valore. Nel dettaglio delle aree, riscontriamo un Italia a due velocità, infatti sia il nord ovest che il nord est fanno registrare segni positivi sia a volume che a valore. Il centro flette in volumi ma cresce a valore, il sud performa negativamente, fatto salvo la Campania. Ottobre 2014 si è rivelato un mese mediamente più caldo rispetto all’anno precedente. Ciò nonostante le regioni del centro sud che avrebbero dovuto beneficiare maggiormente di una situazione climaticamente favorevole performano negativamente. Questa tendenza se confermata nei prossimi mesi, potrebbe essre letta come un indicatore positivo di ripresa del mercato, ovvero indipendentemente dagli andamenti climatici, (in mesi non particolarmente caldi) le regioni Italiane maggiormente performanti da un punto di vista prettamente economico cominciano ad invertire il trend. La performance negativa della Liguria in uno scenario positivo del nord ovest sembrerebbe confermare ulteriormente questa ipotesi. In termini di momenti di consumo il Bar sembra risentire maggiormente della performance negativa del mercato, in ripresa la ristorazione, con particolare riferimento alle pizzerie ed al pub/birreria, continua la flessione nelle discoteche. Il prossimo trimestre novembre-gennaio, sarà chiaramente interessato dai consumi delle festività Natalizie e di fine anno. Quest’anno il calendario sembrerebbe essere favorevole ai lunghi ponti, sicuramente l’atteggiamento delle imprese sarà quello di favorire il consumo delle ferie residue per i lavoratori. Le previsioni climatiche sembrerebbero andare nella direzione di un periodo più freddo e maggiormente innevato rispetto allo scorso anno. Anche i primi dati di prenotazione delle stazioni sciistiche non sembrano essere negativi, in modo particolare dovrebbero essere in arrivo un numero maggiori di turisti stranieri. I recenti dati sulle previsioni del trimestre ottobre-gennaio elaborate dalla nostra società mediante la Piramide dei consumi, confermano un atteggiamento negativo del consumatore ed una stagnazione dei consumi nel canale anche se prevedono un mese di gennaio 2015 con un segno positivo.

Aziende VENDING Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web gestori distribuzione Automatica

Trade:

L’andamento dei prezzi nel mese risulta in aumento all’acquisto per tutte le categorie merceologiche rilevate. Nel progressivo annuo il trend di fatturato del canale mantiene un leggero segno positivo, con un trend sostanzialmete stabile. Dal confronto dell’indice TTSI del Forecast di ottobre e la performance del mercato al consumo rilevata dal Mindforhoreca, viene stimata in +0,01% l’andamento del mercato al sell in degli intermediari che operano sul canale fuori casa (normal trade + cash and carry).

Gli andamenti per categoria merceologica, quote produttori/marchi, referenze e sottocanali sono consultabili all’interno del portale Mindforhoreca (servizio in abbonamento).

+info: FORMIND Via degli Olmetti, 40/C–Formello (RM) Tel 06.90.40.52.09 info@formind.it www.formind.it

SCHEDA PERSONALIZZATA E ALTRE NEWS FORMIND

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro + dodici =