0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

BU.CO- Burger&Cocktails. Lo spirito americano che conquista Udine. Dal Food ai cocktails: una fetta di USA la si può trovare anche in un pub friulano, al Città Fiera.

 

 

Il nome- Un acronimo che sta per Burger&Cocktails. BU.CO, il locale che con genuinità unisce due mondi vicini seppur lontani: un habitat d’oltreoceano in un angolo del nostro Nord-Est, attraverso il buon cibo e il bere conviviale.

 

La location- Un locale per tutti: amici, famiglie, coppie. Simile ad un american bar dove con ricercata semplicità si può assaporare un’atmosfera industrial. Accessibile, popolare: soffitto a vista, arredi vintage, materiali di recupero, targhe, serbatoi, foto black and white e un carattere particolare, un po’ da racer. Eventi e musica rock non potevano non fare da sottofondo. La progettazione degli interni è tutta Made in Friuli, frutto dello studio di design Visual Display.

 

L’idea- Nato dalla determinazione e l’instancabile speranza dei tra soci Paolo Bartolini, Gigi D’Oria e Simone Maion, BU.CO è il risultato delle loro passioni ed esperienze. L’ultimo dei tre founders citati, ci tiene a sottolineare «Un posto dove far vivere ai nostri clienti una quotidianità, sia come atmosfera che come proposta enogastronomica, dove ricavarsi un momento per sentirsi a proprio agio».

 

L’offerta- Il menù del pub è un encomio al classico american food, in chiave meno fast e più gourmet: hamburgers, panini, bagels, apple pie… la cottura prediletta è ovviamente la BBQ. Ma anche qui non manca quell’impronta italiana: le materie prime sono tutte friulane, dal pane rifornito ogni giorno alla carne proprio a sottolineare la genuinità che traspare anche sotto al profilo culinario. A gestire la sala è Giovanni Benedetti, mentre le menti dietro al bancone sono Simone Mauro, Loris Schamal e Daniel Forte. I cocktails sono i must del beverage, con una particolare attenzione all’Americano, il cavallo di battaglia proposto in più varianti. Non mancano le birre alla spina o in bottiglia: dalle artigianali alle internazionali, che siano italiane o d’importazione.

 

Gli obbiettivi- American dream, appunto. Tra le ambizioni dei suoi proprietari c’è la volontà di crearne un vero e proprio format da poter replicare ed adattare anche in altre città. In primis Verona, che vedono “appetibile” per il turnover di visitatori e in un futuro, perché no, anche New York,  la città dove tutto è possibile.

 

+INFO: www.bucoudine.it

 

© Riproduzione riservata

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

cinque + 19 =