0
Pinterest LinkedIn

Lusso, fascino, location da sogno ma anche tanta accoglienza. Questo cercano i viaggiatori del lusso globali e sanno di poter trovare in Italia. Precisamente a Bellagio, al Grand Hotel Villa Serbelloni che ha trionfato nel Travel+Leisure World’s Best Awards 2019, premiato come 1° Resort in Italia e come 3° in Europa. Una storia che dura da 150 anni, un luogo magico, dove si respira un’atmosfera d’altri tempi, immersi in una Villa che offre uno dei panorami più belli d’Italia.

Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Se Bellagio è la perla del lago, il Grand Hotel Villa Serbelloni è da sempre un’istituzione bellagina che ha reso famoso in tutto il mondo il borgo adagiato alla punta del lago di Como. Una struttura indipendente a conduzione familiare, che celebra l’eccellenza italiana dell’ospitalità. Meta storica di viaggiatori blasonati, reali, personaggi politici o cinematografici. Cinque stelle lusso, un ristorante stellato Michelin, il Mistral, che detiene la stella da 14 anni e che è guidato dal padre italiano della cucina molecolare Ettore Bocchia e una beauty farm interna, accrescono la meraviglia del Grand Hotel. La sua posizione è dominante e spettacolare, su un promontorio che si spinge verso il centro del lago, coronato da verdi montagne e circondato da splendidi giardini all’italiana. L’interno è da sogno, sale con affreschi e dipinti di scene mitologiche sulle pareti catturano lo sguardo dell’ospite, così come i soffitti a cassettoni affrescati, le tappezzerie d’epoca, i lampadari in cristallo di Murano. La solennità degli scaloni di marmo toglie il fiato, così come la salle à manger, un Salone Reale, illuminato da lampadari in bronzo e cristallo, la cui imponenza viene amplificata dalle specchiere. La riconosciuta eccellenza del Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio lo ha portato ad aggiudicarsi la 43esima posizione a livello mondiale. La cerimonia di premiazione ha avuto luogo a New York City, presso il Paradise Club all’interno del Times Square Edition. La premiazione, immortalata dal rinomato fotografo Pepe Botella, ha visto tra i protagonisti Jacqueline Gifford e Jay Meyer, rispettivamente editor in chief e publisher di Travel+Leisure, oltre ad alcune delle più alte figure dell’Hospitality internazionale.

A ritirare il prestigioso premio per Villa Serbelloni c’era Jan Bucher, figlio degli attuali proprietari e futuro CEO, che insieme ai suoi fratelli rappresenta la quarta generazione alla guida del Grand Hotel: “Ho trascorso gli ultimi 6 anni a lavorare nei più importanti Luxury Hotels del mondo, per imparare dai migliori e mettere questa esperienza al servizio del Grand Hotel Villa Serbelloni, che è anche casa della mia famiglia da ben 101 anni. Questo è il mio primo anno a Bellagio e come inizio non potevo desiderare di meglio”. Gianfranco Bucher, Amministratore Delegato e padre di Jan, aggiunge: “Le luxury destinations sono in aumento, il cliente diventa sempre più esigente, le catene alberghiere si espandono sempre di più con nuove acquisizioni: tenendo queste cose in mente, si può capire la nostra gioia dal momento che siamo una struttura indipendente, lavoriamo duramente e con passione per mantenere uno standard alto e mettere in evidenza ciò che rende unica questa Villa risalente al 1872”.

INFO press@alessiarizzetto.com

 

 

 

 

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tre × tre =