Pinterest LinkedIn

Alla tappa milanese del Festival Franciacorta un’affluenza di oltre 1200 persone che nella suggestiva cornice dei Chiostri del Museo della Scienza e della Tecnologia hanno degustato Brut, Extra Brut, Satèn, Rosé e Millesimati, tutti rigorosamente Franciacorta DOCG. L’evento, organizzato dal Consorzio Franciacorta, in collaborazione con l’Ais di Milano ha visto la partecipazione di 46 aziende del territorio bresciano che dalle 16 alle 22 hanno stappato per appassionati di vino, giornalisti e operatori del settore, ben 800 bottiglie. Si è registrato anche il tutto esaurito per i seminari di approfondimento condotti da Nicola Bonera, Miglior Sommelier d’Italia 2010, con oltre 150 partecipanti.


Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Ad anticipare l’evento di ieri sera una settimana di degustazioni guidate e appuntamenti nelle migliori enoteche, ristoranti e wine bar della città.“Un successo straordinario – ha commentato il Presidente del Consorzio per la tutela del Franciacorta, Maurizio Zanella – che conferma il crescente interesse per la cultura enologica e la passione per il Franciacorta”. Le prossime tappe del Festival saranno in Versilia il 25 giugno a Villa La Versiliana di Pietrasanta, a Capri il 14 luglio ai Giardini di Augusto, e a conclusione il 18 e 19 settembre nel territorio della Franciacorta con il Festival Franciacorta in Cantina.

+info: : Consorzio per la Tutela del Franciacorta Ufficio stampa Francesco Angius Tel 030 7760477 stampa@franciacorta.net

INFOFLASH/IFRANCIACORTA
Il Franciacorta è stato il primo vino italiano, prodotto esclusivamente con il metodo della rifermentazione in bottiglia (metodo classico), ad avere ottenuto nel 1995 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Oggi sulle etichette si legge solo la denominazione Franciacorta, unico termine che definisce il territorio, il metodo di produzione e il vino. In tutta Europa solo 10 denominazioni godono di tale privilegio e di queste solo tre vengono realizzate con la rifermentazione in bottiglia: Cava, Champagne e Franciacorta. Le cantine storiche, diventate oggi moderne cattedrali di tecnologia enologica, producono le diverse tipologie di Franciacorta (Millesimato, Rosé, Satèn, Riserva) ma anche Curtefranca doc Bianco e Rosso e Sebino Igt, i vini fermi della Franciacorta. +INFO: www.franciacorta.net/it/il-franciacorta-dettagli//#anchor-submenu

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

2 + 1 =