Pinterest LinkedIn

Distilleria Marzadro organizza per il prossimo 4 ottobre, a partire dalle 15.30, nella sede dell’azienda in via per Brancolino 10 a Nogaredo (Trento), un forum di discussione sul settore dei distillati, settore che si trova al bivio tra nuove normative, tutela del prodotto, export ed economia circolare.

 

 

I temi centrali del convegno saranno l’economia circolare e la necessità, per il settore produttivo, della creazione di un Consorzio di Tutela. Saranno presenti i rappresentanti di Federvini, AssoDistil, Fondazione Mach, Istituto Tutela Grappa del Trentino, i rappresentanti delle aziende Distillerie Bonollo e Distilleria Segnana.

L’economia circolare. Le distillerie – già esempio perfetto di economia circolare – guardano ad un futuro ricco di possibilità. Dai residui della distillazione si possono ricavare additivi alimentari, bioprodotti per la cosmetica e la nutraceutica. Alcune aziende già producono ad esempio additivi naturali per la panificazione come l’acido tartarico mentre altre strade sono esplorate in via sperimentale, su scala di laboratorio o su scala-pilota. Ma si parla anche, ad esempio, di farina di vinaccioli disoleata, derivante dalla lavorazione dei semi degli acini, di poliuretani di origine biologica, di tessuti a base di vinaccia. E, naturalmente, dei biocarburanti avanzati come il bioetanolo avanzato, cioè derivante da scarti (e quindi non da mais o da canna da zucchero) e in grado di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra di oltre il 70% e dove l’Italia ha sviluppato una tecnologia innovativa e all’avanguardia nel mondo.

Il consorzio. Si parla della necessità, auspicata da tempo da tutte le aziende del settore, della costituzione di un Consorzio di Tutela che possa fare squadra e consolidare l’export. Ad oggi non c’è in Italia un ente che tuteli la denominazione d’origine della grappa (IG), non esiste un unico soggetto che possa operare sul fronte della promozione, come invece, accade per il settore del vino. Nell’ottica dell’unione e della condivisione tra produttori, il consorzio può diventare un mezzo importante per riconoscersi in un unico soggetto che, intervenga con finanziamenti propri per la promozione e la tutela del prodotto. L’iter normativo per il riconoscimento del Consorzio di Tutela per gli spiriti è già partito e si è da tempo in attesa di un decreto definitivo.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

GRAPPA, IL FUTURO CHE CI ASPETTA

Il settore dei distillati al bivio, tra nuove normative, tutela del prodotto, export ed economia circolare
VENERDÌ 4 OTTOBRE 2019
Distilleria Marzadro – via Brancolino 10, Nogaredo (Trento)

 

  • 15,30 :  registrazione dei partecipanti
  • 16,00:   saluto di Stefano Marzadro – presidente Distilleria Marzadro
  • 16,15:   presentazione report a cura di AssoDistilLa distillazione, tra tradizione ed economia circolare”
  • 16,45:   tavola rotonda

Ottavio Cagiano de Azevedo – Direttore Generale Federvini
Cesare Mazzetti – Presidente Comitato Acquaviti  AssoDistil
Sergio Moser – Tecnologo e Docente di Fondazione Mach,
Mirko Scarabello – Presidente Istituto Tutela Grappa del Trentino, Distilleria Segnana
Alessandro Marzadro – Terza generazione  Distilleria Marzadro
Elvio Bonollo – Quarta generazione Distillerie Bonollo

Moderatore : Sandro Cobror – Direttore AssoDistil

 

 

+info: www.marzadro.it
km@studiomandurino.it

Scheda e news: DISTILLERIA MARZADRO S.P.A.


caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

diciotto + 2 =