Pinterest LinkedIn

E’ uscita la nuova Guida Vini d’Italia 2010 del Gambero rosso, ormai pervenuta alla ventitreesima edizione. In quella che è l’edizione più ricca di sempre, sono recensite ben 2253 aziende per un totale di oltre18000 vini, grazie all’imponente lavoro che ha impegnato più di 60 degustatori in giro per l’Italia. Oltre alle informazioni aggiornate sui produttori e sulle etichette prodotte la guioda, come al solito fornisce un giudizio qualitativo che si basa sull’ormai famoso sistema iconografico dei bicchieri. 391 sono stati i vini che hanno raggiunto il massimo riconoscimento (tre bicchieri)


L’edizione 2010, che sancisce la fine della storica collaborazione con Slow Food, è un volume denso di informazioni dettagliate ed esaustive, relative sia ai dati anagrafici e all’attività viti-vinicola che alla possibilità o meno di visitare e acquistare il vino in azienda. Per ogni etichetta viene poi fornita l’indicazione del prezzo medio in enoteca, delle fasce di prezzo, e l’immancabile giudizio qualitativo (bicchieri). Tra i 391 vini che quest’anno hanno ottenuto il più alto riconoscimento da parte degli esperti, 31 hanno ricevuto dal direttore Daniele Cernilli un “plus”, ovvero un’ulteriore gratificazione. La guida, infine, introduce quest’anno i Tre Bicchieri Verdi, ottenuti da 75 vini che si distinguono perché prodotti con un’attenzione particolare all’ambiente e all’agricoltura biologica.

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Il Piemonte si mantiene ai vertici nella classifica nella Guida 2010 del Gambero Rosso con 84 i vini su 391 premiati con i tre bicchieri. Dopo il Piemonte si è piazzata la Toscana, con 60 Tre Bicchieri, il Veneto a 34, Friuli a 31 e Alto Adige 24. Seguono la Sicilia e la Lombardia a 18, la Campania a 16, le Marche a 15, Emilia-Romagna a 14, Abruzzo 13, Puglia 12, Sardegna e Trentino 11, Umbria 9, Liguria e Valle d’Aosta 6, Lazio e Basilicata 3, Calabria 2 e Molise 1.
Ci sono poi i premi speciali: cantina dell’anno (Bruno Giacosa), cantina emergente (Gallegati), enologo dell’anno (Roberto Ferrarini), viticoltore dell’anno (Gianfranco Fino), bollicine (Trento Altemasi Graal Ris. ’02 Cavit), vino bianco (Fiano di Avellino ’08 Colli di Lapio), rosso (Gattinara Osso San Grato ’05 Antoniolo), dolce (Colli Piacentini Vin Santo Albarola Val di Nure ’99 Conte Barattieri), miglior rapporto qualità/prezzo (Molise Aglianico Contado Ris.’07 Di Majo Norante) e premio per la viticoltura sostenibile (Elena Pantaleoni).
Vini d’Italia 2010 è un volume indispensabile per chiunque voglia conoscere a fondo la realtà dell’enologia italiana. +info: Pagine 960 Prezzo di copertina 30,00 euro +info: catalog.gamberorosso.it/index.php?main_page=product_info&cPath=73_74_81&products_id=1212

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

LE ALTRE DOCUMENTI DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

4 × 3 =