Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Distillati, Liquori | 265 letture

Guida al Whiskey Sour: i sei consigli per goderselo al meglio

Whiskey Whiskey Sour Sour Bartending Mixologist Bartender Cocktail Meglio Goderselo Consigli Guida Mixology

Guida Sour Cocktail Mixologist Whiskey Consigli Bartending Whiskey Sour Mixology Bartender Goderselo Meglio

A cura di

© Riproduzione riservata

La prima apparizione ufficiale del Whiskey Sour nella letteratura dedicata, risale al 1862, alla Bibbia di Jerry Thomas “How to mix drinks”. Al giorno d’oggi è sicuramente più facile poterne assaggiare una versione di alta qualità; chiedere a Kenneth McCoy del Ward III, whiskey bar di New York con più di quattrocento etichette e giusto un minimo di esperienza. “È una ricetta semplice, per questo basta pochissimo per sbagliarla completamente”. Per rendervi la vita più semplice, ecco sei dritte per fare un figurone la prossima volta che ne chiederete uno o vorrete prepararlo da voi.

 

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf

 

PAR CONDICIO SWEET AND SOUR – Il gusto è chiaramente una dimensione soggettiva, ma la base deve rimanere la stessa. Parti uguali di citrico e zucchero vi permetteranno di avere un Whiskey Sour bilanciato, sempre. “Bisogna trovare l’equilibrio quando si gioca con lime e limone, o con zucchero semplice e demerara”, secondo McCoy. Per un sorso che non sia troppo acido, né somigli a una caramella.

MAI PROVATO CON IL VINO ROSSO? – Un tocco di vino rosso non solo aggiunge un certo non so che di raffinato al Whiskey Sour, gli conferisce anche un nomignolo diverso, New York Sour, e cosa più importante di tutte, aiuta a mantenere il bilanciamento del drink. Un vino rosso secco si inserisce alla perfezione nell’acidità del cocktail e lo tiene in equilibrio. Consigli dell’esperto: un rosso dal tannino non invadente, come Sangiovese o Merlot. E perché no osare con altri prodotti a base vino o concetti rafforzati, come vermouth, sherry o amari.

BOURBON, BOURBON, BOURBON – Se vi piace il rye, nessuno vi contesterà mai nulla, chiedetelo pure. Ma l’espressione perfetta del drink si ha con la nota morbida di vaniglia e caramello che solo il bourbon può regalare. Il rye avrà forse una maggior personalità speziata, ma la combinazione ideale è data da due once di bourbon con il suo impatto dolce e mieloso, insieme a tre quarti d’oncia di citrico e tre quarti d’oncia di parte dolce.

IL BIANCO D’UOVO NON È NECESSARIO. MA È MEGLIO METTERLO – Il Whiskey Sour può tranquillamente esistere senza proteina, nessuno vi indicherà come blasfemi ignoranti. Ma il buon McCoy insiste, anzi si espone: “Così schiumoso e fantastico, eppure senza un sapore che aggredisca il tutto. È solo questione di estetica e struttura”. Se poi dovessero dirvi che con il bianco d’uovo si parla in realtà di un Boston Sour, vedetevela da soli, non possiamo mica aiutarvi in tutto.

RE DELLA MODA – Gli elementi tipici del drink, dolce, acido e avvolgente sono ideali per fare da nido a qualsiasi nuova idea o colpo di testa. Tim Wiggins del Retreat Gastropub and Yellowbelly di St. Louis, ad esempio, propone una sua versione con falernum e liquore al pompelmo. “I Whiskey Sour girano sulla struttura, e il peso dei due liquori contribuisce a rendere il drink vellutato, perfettamente bilanciato”, sostiene Tim.

NONNO PUNCH – A pensarci bene, il Whiskey Sour non è altro che una mini versione del punch tradizionale. Alcool, parte citrica, dolcificante e diluizione. Se si potesse prendere il bourbon, lo zucchero e gli agrumi, e moltiplicarli per cento, si otterrebbe quella che è una delle bevande più famose e consumate del mondo. Cioè, in realtà si può, tranquillamente.

fonte: liquor.com

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Sant'Anna Beauty il nuovo amico della perlle - C + Collagene idrolizzato forte

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Mixology Bartender Whiskey Sour Whiskey Meglio Sour Mixologist Bartending Consigli Goderselo Guida Cocktail

ABI Professional Associazione Barmen Italiani

ARTICOLI COLLEGATI:

Le principali tendenze nel mondo degli aperitivi secondo gli esperti di World Cocktail Day

13/05/2019 - Dai cocktail instagrammabili a quelli green, attenti al tema della sostenibilità ambientale, dalle bevande a bassa gradazione alcolica ai cocktail ibridi, fino ad arrivar...

Mixart Sanpellegrino presenta l’arte del fine drinking

25/09/2017 - Una guida interamente dedicata ai bartender e ai professionisti del settore in cui è possibile restare sempre aggiornati sulle ultime tendenze del mondo del mixing; un co...

SALONE DEL GUSTO: il magico mondo della MIXOLOGY

27/10/2014 - L’arte del bere miscelato per la prima volta sale sul palco del Salone del Gusto e Terra Madre con appuntamenti tutti da scoprire. Ingredienti principali sono il bicchier...

DIAGEO RESERVE WORLD CLASS: proclamato il miglior bartender d’Italia 2016

30/05/2016 - Mattia Pastori del Mandarin Oriental di Milano è stato proclamato Miglior Bartender d’Italia alla finale nazionale del Diageo Reserve World Class 2016, la prestigiosa ed ...

A slice of unusual: Il 2018 firmato Hendrick’s Gin

16/02/2018 - Hendrick’s Gin inaugura il 2018 con un calendario ricco di appuntamenti e la creazione di una vera e propria redazione interna per raccogliere e raccontare le storie più ...

Luigi Bormioli presenta la linea Mixology e lancia “giunco odorato”, il cocktail per l’estate 2017

16/06/2017 - La nuova collezione, dedicata al bere miscelato, s’ispira al primo Novecento ed è stata sviluppata in collaborazione con il barman emergente Yuri Gelmin. Forme e linee d’...

Nuova SCHWEPPES GINGER BEER: il mixer perfetto a base di radice di zenzero per preparare cocktail unici

14/07/2016 - Schweppes, marchio icona in tutto il mondo per la sua tradizione di successo, conferma la sua forte attenzione alle tendenze di mercato lanciando la nuovissima specialità...

Derby Blue e Bitter Salfa nello shake di “110 & Lode”, il concorso fra barmen dei luxury hotel

18/10/2018 - Le sodate Bitter Salfa, lanciate di recente nei bar da Conserve Italia, e i succhi di frutta Derby Blue, il brand storico più “anticonformista” del gruppo con prodotti be...

Gradisca Cafè, la metafora di Genova che si racconta in musica grazie alla nuova Cocktail/Play List

01/05/2019 - Genova non ha mai tradito sé stessa. Porto di mare dall’identità popolare, coacervo di culture e di cultura, dove perdersi e dove ritrovarsi infinite volte, il capoluogo ...

Al via “Mixfactor – Zignum Experience” 2017

14/03/2017 - A.A.A. Cercasi aspiranti barman, appassionati dell’ arte della mixology e bartender in erba. Vola a Ibiza alla scoperta delle nuove tendenze della miscelazione. Per il te...

Spirits Experience arriva il 13 e 14 maggio a Milano con Agave Experience e Grappa Experience

28/04/2018 - Gli eventi firmati Bartender.it hanno una storia lunga più di sei anni. Tutto inizia con Agave Experience, nel lontano 2012. A seguire arriveranno theGINday, theRUMday, A...

La grappa in miscelazione secondo Nardini e Mauro Uva

12/02/2019 - Nell'area RPM (Riva Pianeta Mixology) di Expo Riva Hotel abbiamo incontrato Giacomo Chiarion Casoni, marketing manager di Nardini e il barman Mauro Uva. La storica distil...

Federico Volpe e il nuovo corso del Dry Milano Pizza & Cocktail

18/11/2018 - C’è sempre un prima e un dopo. Il mondo dei cocktail e quello della pizza erano lontani  prima dell’avvento sulla scena del Dry Milano. Un locale che ha contribuito più d...

Luca Marcellin: vi racconto il mio Drinc da sogno

08/03/2019 - Ma se ti invito a bere un drinc in via Plinio a Milano tu cosa risponderesti, ci vieni? Era con questa domanda che nel 2016 Luca Marcellin interrogava amici e conoscenti....

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

2 × 4 =