Pinterest LinkedIn

Novità in casa del Consorzio Tutela Vini del Soave, con la nomina del nuovo direttore Igor Gladich che opererà dalla Casa del Vino di Soave e guiderà in qualità di direttore anche il Consorzio Tutela Vini del Lessini Durello, il Consorzio Tutela Vini dell’Arcole e il Consorzio Tutela Vini del Merlara. Tra gli obiettivi del nuovo direttore la valorizzazione qualitativa della DOC e la divulgazione dei valori legati alla sostenibilità e alla tutela del paesaggio. In questo compito non sarà solo, ma avrà un apporto fondamentale dalla comunicazione, dove viene chiamata Lucia Vesentini.

 

“Dopo una lunga ricerca abbiamo individuato un profilo altamente qualificato sul cui nome il Consiglio di amministrazione ha espresso voto favorevole all’unanimità – dichiara Sandro Gini, presidente del Consorzio del Soave – Igor Gladich, oltre a vantare importanti competenze tecniche, conosce molto bene le dinamiche interne alle denominazioni e i particolari equilibri che le caratterizzano. In lui abbiamo individuato la figura ideale per guidare la Casa del Vino e per proseguire l’importante lavoro di promozione del Soave in Italia e nel mondo, con particolare riguardo ai progetti per la valorizzazione qualitativa della Doc e per la divulgazione dei valori legati alla sostenibilità produttiva e alla tutela del paesaggio”.

Classe ‘83, nato a Pordenone e laureato in Scienze forestali, Igor Gladich, ha alle spalle una lunga esperienza in ambito vitivinicolo, avendo ricoperto importanti incarichi pubblici che dal 2010 al 2018 lo hanno visto impegnato in AVEPA (Agenzia Veneta per i pagamenti) e dal 2018 fino al nuovo incarico in Regione Veneto, Direzione Agroalimentare. Gladich inoltre è stato membro effettivo del Comitato Nazionale Vini Dop per il triennio 2018 – 2021 e per il triennio 2021 – 2024 in qualità di coordinatore regionale, con competenza consultiva e propositiva in materia di tutela e valorizzazione qualitativa e commerciale del vini DOP e IGP. Lucia Vesentini, giornalista specializzata in comunicazione istituzionale e d’azienda, affiancherà il nuovo direttore nella comunicazione, media relations e ufficio stampa. Per Vesentini su tratta di un ritorno alla Casa del Vino di Soave, di cui ha già seguito l’ufficio stampa per 11 anni, dal 2006 al 2017. Esperienze importanti nelle pr e nell’organizzazione di eventi nazionali e internazionali con focus sul made in Italy, Vesentini ha seguito l’ufficio stampa del Festival della dottrina sociale della Chiesa, collaborato a progetti di CSR (Responsabilità Sociale d’Impresa) per il Gruppo Cattolica Assicurazioni e si è occupata anche di comunicazione politica.

Il Consorzio Tutela Vini del Soave nasce nel 1970 e rappresenta al suo interno aziende vinicole, viticoltori, imbottigliatori e cooperative. La denominazione – riconosciuta con Regio decreto nel 1931, tra le più antiche d’Italia – è costituita da circa 7.000 ettari vitati e insiste su 13 comuni situati nell’Est Veronese. Attualmente sono una novantina le aziende associate al Consorzio che con una rappresentatività che sfiora il 90% si occupa di tutela, promozione, valorizzazione della denominazione e di vigilanza. Nella prospettiva di ottimizzare mezzi, competenze e risorse, alla Casa del Vino di Soave fanno riferimento anche i Consorzi di Lessini Durello, Arcole e Merlara.

INFO www.ilsoave.com

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Scrivi un commento

cinque × 2 =