Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino | 2764 letture

Il Canada è un mercato pregiato per i GRANDI MARCHI del vino italiani

grandi_marchi

Italia Istituto Del Vino Grandi Marchi Canada Marchi Mercato Pregiato Export Vini Vino

I 19 Grandi Marchi del vino italiano di qualità ritornano a fare squadra in Canada, terzo paese di sbocco del made in italy enoico nella classifica dei nostri mercati extra UE nel 2014. Tre le missioni in programma per il 23° tour dell’associazione in Nord America: Québec (20 aprile), Montréal (21 aprile) e Halifax, la capitale della Nova Scotia (23 aprile), una delle regioni coltivate a vigneto più fredde del mondo dove si producono soprattutto vini bianchi, che per la prima volta ospita un evento di promozione del vino italiano.

grandi-marchi-fascia_vigne

Tra gli appuntamenti canadesi firmati dall’Istituto Grandi Marchi, walk around tasting, seminari e degustazioni tecniche riservate al trade e uno special charity event per il pubblico di Halifax, con una serata di beneficenza i cui proventi saranno donati al Canadian Museum of Immigration at Pier 21 e alla Dalhousie University Cancer Research. “Il Canada, con un consumo cresciuto del 62% dal 2000 al 2013, si conferma una piazza strategica per il vino italiano, nonostante la leggera flessione in valore registrata l’anno scorso – commenta Piero Antinori, presidente dell’Istituto del vino italiano Grandi Marchi -. La nuova tappa di Halifax fa da apripista a tutto il nostro sistema vino che potrà così cogliere gli ulteriori margini di crescita che questo Paese ancora offre. Occorre quindi – conclude Antinori – continuare ad investire in azioni mirate e virtuose, anche grazie ai fondi Ocm Promozione. L’Istituto Grandi Marchi in 10 anni ha impegnato in Canada circa un milione di Euro di cui poco più di un terzo coperto dal contributo europeo, arrivando così a rappresentare quasi il 13% dell’export del vino italiano in questo Stato”.

Nella mappa mondiale del vino, il Canada detiene il 6% delle importazioni totali per un valore che, nel 2014, ha superato quota 1,4 miliardi di euro, con un tasso di crescita annuo – dal 2004 al 2014 – di oltre il 7%. Nello scorso anno il valore dell’export del vino italiano in Canada si è fermato a quasi 276milioni di euro (-1,4%). Fonte dati: Wine Monitor Nomisma e UIV. Istituto del Vino Grandi Marchi: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi. www.istitutograndimarchi.it

Press contact: direzione@agenziaintercom.it

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Canada Mercato Marchi Istituto Del Vino Grandi Marchi Export Vini Vino Italia Pregiato


ARTICOLI COLLEGATI:

L’Italia del vino sempre più “China-oriented”: al via la terza fase VINI ITALIANI IN CINA

L’Italia del vino sempre più “China-oriented”: al via la terza fase VINI ITALIANI IN CINA

13/05/2013 - Sta per scattare la fase tre del progetto “Vini italiani in Cina”, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico con Federvini, Unione Italiana Vini (Uiv) & Enoteca...

In Cina le altissime accise sull’import del vino in bottiglia “pompano” il business del vino sfuso che viene poi  imbottigliato in loco

In Cina le altissime accise sull’import del vino in bottiglia “pompano” il business del vino sfuso che viene poi imbottigliato in loco

17/04/2013 - «La Cina non è vicina al business del vino italiano e la Ferrari, da sola, non basta, nonostante le recenti vittorie sportive, a imporre la leadership del “made in Italy”...

UIV: “Con accordo Trans Pacific, MERCATO GIAPPONE a rischio per il vino italiano”

UIV: “Con accordo Trans Pacific, MERCATO GIAPPONE a rischio per il vino italiano”

08/10/2015 - “Il sistema vino non può aspettare. Alla luce dell’accordo TTP (Trans Pacific Partnership) appena siglato tra USA e 11 Paesi dell’area del Pacifico, che faciliterà gli sc...

EXPORT VINI ITALIANI primi 8 mesi 2013: crescita valori e calo volumi

EXPORT VINI ITALIANI primi 8 mesi 2013: crescita valori e calo volumi

19/11/2013 - Il trend delle nostre esportazioni per il 2013 è ormai segnato: a fronte di una riduzione a volumi ormai difficilmente recuperabile (-3%, causato dall’erosione sulla part...

EXPORT VINI ITALIA: nel primo bimestre 2014 si conferma la crescita a valore (oltre € 5 m.di)

EXPORT VINI ITALIA: nel primo bimestre 2014 si conferma la crescita a valore (oltre € 5 m.di)

03/06/2014 - Le esportazioni di vino a valore hanno ripreso a crescere in febbraio (+6% su base annua e +3,8% per l’ultimo bimestre), mentre si conferma il calo dei volumi (-4,7% su b...

Wine Monitor: Ricerca sul consumo dei “Fine Wines” italiani in USA

Wine Monitor: Ricerca sul consumo dei “Fine Wines” italiani in USA

30/11/2017 - Aumenta la cultura del vino e la ricerca della qualità: la “premiumization” è una tendenza che si sta consolidando in molti mercati e i dati raccolti dalla ricerca ne son...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

sedici + nove =