Zarmalana
| Categoria Notizie Vino | 1649 letture

Il Giv Day è tutti i giorni: i vini top del primo produttore vinicolo in Italia

Danilo Drocco Produttore Rapitalà Vinicolo Giorni Italia Amarone Santi Castello Monaci Giv Gruppo Italiano Vini Vini Re Manfredi Sfursat 5 Stelle Nino Negri

Sfursat 5 Stelle Rapitalà Italia Giv Gruppo Italiano Vini Re Manfredi Castello Monaci Nino Negri Vini Danilo Drocco Amarone Santi Produttore Vinicolo Giorni

© Riproduzione riservata

Partiamo subito da una smentita. Il 29 ottobre a Milano al Westin Palace non c’è stato il consueto appuntamento con il GIV Day. Questo perché il GIV Day è tutti giorni, ogni istante in cui viene aperta una delle tante bottiglie a tutte le coordinate del globo terrestre, di quello che rappresenta il primo produttore in Italia e tra le prime aziende al mondo nella produzione e commercializzazione di vini di pregio. Gruppo Italiano Vini, in una sigla semplicemente GIV.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Tre lettere che riassumono un grande produttore di vino in grado di mettere insieme i vantaggi del “piccolo è bello”, con la tranquillità di avere le spalle coperte da una macchina organizzativa oliata come una formula 1. Le cantine che fanno l’ossatura del GIV mantengono in casa tutti i tasselli della filiera produttiva, un wine business model che funziona. Dalla vigna, alla cantina, passando attraverso la coltivazione dei vigneti, la vendemmia, la vinificazione, l’affinamento e l’imbottigliamento. 15 aziende vinicole storiche, con marchi che hanno scritto pagine memorabili della viticoltura in Italia, che coprono tutte le zone vinicole di maggior fascino dello stivale, con personale locale che può sfruttare la consulenza fornita dalla casa madre. Siamo stati anche noi alla festa del GIV, insieme a tanti ristoratori, sommelier e semplici appassionati e vi raccontiamo le nostre impressioni sui migliori assaggi.

VERTICALE SFURSAT 5 STELLE NINO NEGRI

La Nino Negri rappresenta la punta di diamante del GIV, tanto che sono state organizzate due Masterclass di Sfursat 5 Stelle Sforzato di Valtellina Docg, annate 2015, 2011, 2006, 2002 e 1999, tenute entrambe dal Direttore della Nino Negri Danilo Drocco e dal giornalista Gianni Fabrizio. “E’ un’azienda storica, per me è un onore e una grande soddisfazione guidare questa cantina dove ho trovato delle ottime professionalità e un territorio unico- le parole di Drocco- Mi piace definire la Valtellina come una zona piantata in mezzo alle Alpi, dove alla prima osservazione si potrebbe pensare che qui il nebbiolo non c’entra nulla. Grazie a un versante completamente assolato tutto il giorno il nebbiolo invece riesce a catturare l’energia luminosa dalle prime luci sino alla sera. Le montagne proteggono dalle grandi perturbazioni, in Valtellina abbiamo la stessa piovosità del sud de Piemonte nel periodo estivo”. Lo Sfursat 5 Stelle, il vino bandiera non solo di un’azienda ma di un’intero territorio, secondo Drocco vale ancora questo. “Il mio precedessore Casimiro Maule ha fatto un lavoro straordinario e lo Sfursat 5 Stelle è un vino che ha fatto la storia e continua ad essere l’etichetta più conosciuta non solo della Negri ma di tutta la Valtellina. In questa verticale ci siamo resi conto delle potenzialità di un vino di evolvere nel tempo con la tecnica dell’appassimento, dove anche annate non memorabili hanno acquisito caratteristiche interessanti sia come profumi che come gusto. In prospettiva continueremo a lavorare con le uve per lo Sforzato alzandoci sempre più di quota per avere buccia spessa e resistente, lo stesso ragionamento che stiamo facendo con il Valtellina Superiore Docg che oggi sta crescendo molto come denominazione ed è sempre più ricercata perché un vino dalla beva più facile per accompagnare i pasti”.

 

SANTI E LA NUOVA SFIDA

Gioca in casa Santi nel territorio veronese. Ecco allora che l’investimento della nuova cantina inaugurata un paio di anni fa rappresenta un fiore all’occhiello. Al banco di assaggio del GIV Day abbiamo assaggiato due vini iconici. Il Ventale, che prende il nome dalla vallata caratterizzata da una forte ventilazione in cui ha sede la cantina Santi. In questo vino la Corvina trova la sua espressione più spontanea. Un bel frutto fragrante e sapidità per celebrare il ritorno alle origini, una delle espressioni più tipiche del Valpolicella Classico. Con il Proemio invece è pura poesia, per questo Amarone della Valpolicella Classico Docg. Le migliori poesie non vengono tutti i gironi, ma si si produce solo nelle migliori annate. Un Amarone in stile moderno, molto elegante e vellutato, che dopo aver fatto riposare le uve, può essere tranquillamente lasciato in cantina per anni. Vini che portano la firma di un grande winemaker come Cristian Ridolfi, al banco di assaggio milanese abbiamo avuto modo di incontrare anche il giovane enologo Alessandro Nogara, che come un vino giovane appare già pronto ma con il futuro tutto dalla sua parte se saprà aspettare il suo momento.

 

ROSSI DEL SUD ALLA RISCOSSA

Il Gruppo Italiano Vini l’Italia la percorre praticamente tutta da nord a sud. Al banco di assaggio del GIV Day ci siamo fatti attirare dai grandi rossi del sud. Patendo dalla Basilicata, dove nella batteria dell’Aglianico del Vulture di Re Manfredi spicca il Serpara 2013. Aglianico del Vulture Superiore Docg 2013, un rosso potente ma al tempo stesso equilibrato, si sente l’influsso del Vulture, note eteree al naso e in bocca una decisa speziatura. Doppietta in Puglia con Castello Monaci, una della location più belle di tutta la regione con un castello del ‘600 e un museo del vino tutto da visitare. Assaggiamo il Coribante, un vino che è stato creato apposta per soddisfare un’esigenza del mercato americano. Blend di Syrah e Malvasia Nera. “Nessuno che credeva che potesse funzionare, invece stiamo aprendo un filone interessante nel mercato americano che adora questi vini, che prende profumi e aromi di un vino fresco e struttura e corpo di un vino maturo”. Artas Primitivo Salento IGT si conferma sugli scudi, grande persistenza e potenza, gradazioni importanti, equilibrio di sapori e sensazioni che hanno reso il Primitivo famosissimo nel mondo. Per chiudere in bellezza andiamo in Sicilia. Con Etna Rosso della cantina Rapitalà, una new entry nella linea di vini di Alta Gamma che sfrutta tutta l’esperienza dela cantina Rapitalà e l’interpretazione di un territorio e di una denominazione prestigiosa quale è la Doc Etna. Nerello Mascalese in purezza, con la prima annata del Nasce del 2016 si è dato avvio a una nuova frontiera con una produzione di 13.000 bottiglie.

 

 

+info: www.gruppoitalianovini.it

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Vinicolo Italia Amarone Santi Danilo Drocco Giorni Vini Re Manfredi Rapitalà Nino Negri Giv Gruppo Italiano Vini Produttore Castello Monaci Sfursat 5 Stelle


ARTICOLI COLLEGATI:

GIV scommette sulla ristorazione: da Matera a Praga partendo dalla Valtellina

GIV scommette sulla ristorazione: da Matera a Praga partendo dalla Valtellina

05/05/2019 - Il Gruppo Italiano Vini scommette sulla ristorazione come volano per la crescita dei suoi vini. Una strategia tesa a valorizzare i vini di qualità del primo produttore pe...

Gruppo Italiano Vini al Vinitaly 2019: focus sulla distribuzione negli USA

Gruppo Italiano Vini al Vinitaly 2019: focus sulla distribuzione negli USA

10/04/2019 - Il Gruppo Italiano Vini si conferma ancora una volta come il primo produttore di vini in Italia per fatturato. All’edizione 2019 di Vinitaly ai nostri microfoni il DG Rob...

La Competizione sul Mercato Vinicolo Italiano: i Principali Produttori a fine 2017

La Competizione sul Mercato Vinicolo Italiano: i Principali Produttori a fine 2017

04/01/2019 - L’indagine annuale sul settore vini dell’Area Studi Mediobanca ci consente di fare il punto sul quadro competitivo del mercato vinicolo italiano che riconferma per il 201...

L’estate social di Cantine Maschio a righe multicolor!

L’estate social di Cantine Maschio a righe multicolor!

19/10/2018 - Cantine Maschio, uno dei brand di punta di Cantine Riunite & Civ, lancia ogni estate un'originale limited edition del cluster di mini Prosecco: quest'anno il mood rac...

Al via la partnership tra Granarolo e Gruppo Italiano Vini per la distribuzione in Svizzera

Al via la partnership tra Granarolo e Gruppo Italiano Vini per la distribuzione in Svizzera

26/09/2018 - Granarolo e Gruppo Italiano Vini, prima azienda vinicola italiana nella produzione e commercializzazione di vini di pregio, hanno dato via ad una partnership che ha l’obi...

Re Manfredi: vini minerali, vini di Vulcano, vini lucani

Re Manfredi: vini minerali, vini di Vulcano, vini lucani

20/07/2018 - Re Manfredi nasce nel 1998 nel cuore della zona di produzione dell’Aglianico del Vulture DOC, a pochi chilometri da Venosa, cittadina illustre per aver dato i natali nel ...

Giv al Vinitaly 2018: consolidamento, novità e le prime parole di Danilo Drocco guida di Nino Negri

Giv al Vinitaly 2018: consolidamento, novità e le prime parole di Danilo Drocco guida di Nino Negri

18/04/2018 - Gruppo Italiano Vini conferma la sua leadership a Vinitaly, come principale produttore di vino in Italia forte dei numeri con cui ha chiuso il 2017 nel segno del consolid...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

dodici − tre =