Pinterest LinkedIn

La Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso, una tra le più influenti in Italia e non solo, ha assegnato il prestigioso riconoscimento Tre Bicchieri al Chianti Classico Riserva DOCG 2009 Vigneto di Campolungo, un evidente attestato al lavoro in vigneto e all’attività di cantina della Tenuta Lamole di Lamole, fiore all’occhiello toscano di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, di cui il Vigneto di Campolungo rappresenta il simbolo più eccelso.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

9295_ 067Qui sono infatti sintetizzati i caratteri peculiari di un grande cru: altitudine, esposizione, terreno chiaro e ricco di microelementi, ai quali va aggiunto il ripristino dei vecchi terrazzamenti con muretti a secco a garanzia di ulteriore scambio termico e luminoso: tutti elementi che favoriscono la piena maturazione aromatica e fenolica delle uve Sangiovese e di un 10% circa di Cabernet Sauvignon da vigne di oltre 30 anni, sintetizzate nella finezza dei profumi e nella profondità gustativa dei vini.

Ripetersi ad altissimi livelli non è facile ma nel caso di Lamole di Lamole due sono gli elementi che hanno consentito di bissare il riconoscimento dello scorso anno: il territorio, quindi il fattore ambientale da una parte, e la sempre maggiore esperienza enologica, il fattore umano, dall’altra. L’imprevedibilità del terzo fattore, quello meteorologico, con un 2009 caratterizzato da una stagione estiva molto calda che ha portato a una maturazione anticipata delle uve, non solo non ha influenzato negativamente la produzione ma, anzi, pare abbia aggiunto ulteriori sfumature e personalità a uve provenienti da un vigneto, come il Campolungo, che per altitudine, esposizione e microclima sembra trarre vantaggio anche da condizioni estreme. Mani esperte hanno in cantina saputo estrarre tutto il potenziale aromatico e polifenolico delle uve grazie a modalità di vinificazione e affinamento tanto innovative quanto rispettose del frutto raccolto.

Di colore rubino intenso e profondo, al naso offre un frutto di estrema maturità supportato dalle classiche note di giaggiolo e da sentori balsamici e mentolati di spezie e tabacco dolce. In bocca è equilibrato grazie a una perfetta fusione fra struttura, morbidezza, acidità, tannini e sapidità in un finale aromatico dove si ripropongono con dinamicità e persistenza i profumi caldi della frutta matura e la freschezza delle note balsamiche.

Tali caratteri sensoriali in grado di combinare armonicamente sia potenza che ricchezza di sfumature conferiscono al Chianti Classico Riserva DOCG 2009 Vigneto di Campolungo una personalità distintiva, moderna e territoriale al tempo stesso, nuovamente riconosciuta con i Tre Bicchieri del Gambero Rosso.

www.lamole.com

Ufficio Stampa: Gagliardi & Partners

Tel.: +39.049.657311 – Email: gagliardi@gagliardi-partners.it

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Nino Negri - 5 Stelle Sfursat

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattro − 4 =