Pinterest LinkedIn

Quale sarà il futuro del Prosecco? La crescita dei consumi continuerà ai ritmi che ne hanno decretato il successo nell’ultimo decennio? Che effetto avrà sul mercato l’entrata in produzione dei nuovi vigneti piantati durante gli ultimi tre anni? E’ proprio nelle fasi favorevoli del mercato che le aziende più attente pianificano lo sviluppo. Per questo la Bosco Viticoltori ha commissionato a Doxa Advice una ricerca sugli atteggiamenti e comportamenti di consumo di Prosecco da parte del consumatore statunitense. “Negli U.S.A. il consumo di Prosecco sta crescendo a ritmi vertiginosi” secondo Lorenzo Biscontin, direttore Generale della cantina di Salgareda (TV) “il punto è capire in che misura questo trend continuerà anche nei prossimi anni ed i risultati della nostra ricerca sono molto promettenti.”

Databank Database Tabella csv excel xls Case Vinicole Cantine

Dall’indagine risulta infatti che solo il 50% dei consumatori statunitensi di vino conosce oggi il prosecco, ma oltre la metà di quelli che conoscono il prodotto ne sono anche consumatori. Da sottolineare poi che a fronte di un 61% di consumatori che dichiara un consumo costante, ben il 36% dichiara di aver aumentato il consumo di prosecco negli ultimi 6 mesi. A confermare le prospettive positive per il Prosecco negli U.S.A. anche la penetrazione superiore alla media che si riscontro nei segmenti giovani e con i più alti livelli di reddito ed istruzione. “Il Prosecco negli U.S.A.” commenta Massimo Sumberesi, Direttore Generale di Doxa Advice, “appare come una scelta di stile guidata dai consumatori più moderni ed evoluti e non un’alternativa economica a vini spumanti più prestigiosi. La sua crescita quindi sarà determinata dalla diffusione della sua immagine di convivialità ed informalità piuttosto che da strategie di prezzo, che rischierebbero anzi di banalizzarne il percepito qualitativo.”

+INFO: Casa Vinicola Bosco Malera srl – pr@boscomalera.cominfo@boscomalera.com tel.0422.747018

INFOFLASH/BOSCO VITICOLTORI
Bosco Viticoltori Associati ha sede a Salgareda, nel cuore dellaMarca Trevigiana, terra da sempre vocata alla produzione vinicola. L’Azienda fa parte dal 2006 della GRUVIT (Gruppo Viticoltori del Veneto Orientale), il più importante gruppo cooperativo per la produzione di vini dei territori del Nord-Est, con oltre 2.300 soci viticoltori e una produzione annua superiore ai 52.000.000 di chilogrammi di uve, originando quindi un forte legame con il territorio. In queste terre, in cui condizioni ambientali e laboriosità delle genti hanno dato vita ad una tradizione vitivinicola famosa in tutto il mondo, l’azienda Bosco Viticoltori Associati produce dal 1948 vini raffinati e prestigiosi spumanti, grazie alla presenza di un moderno ed ampio centro di spumantizzazione. Grazie ad un know-how consolidato nel tempo e alle moderne dotazioni tecnologiche, Bosco Viticoltori Associati dà vita ad una produzione di vini che sono espressione delle caratteristiche e delle peculiarità proprie della terra d’origine: profumo netto, deciso, intenso; gusto modulato, delicato e pulito. +INFO: www.boscomalera.com

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

3 × 1 =