Pinterest LinkedIn

IPACK-IMA uguale Internazionalità e Integrazione: a partire da queste due “I” la mostra internazionale delle tecnologie per il packaging e per il processo agroalimentare s’avvia a costruire un’edizione da primato per il 2009. La manifestazione che avrà luogo dal 24 al 28 marzo prossimi, in Fiera Milano, sarà ancor più marcatamente internazionale rispetto all’edizione 2006 e si caratterizzerà per l’integrazione spinta fra le diverse componenti della filiera industriale completa in esposizione.


Innanzitutto, l’internazionalità. Forte del profilo di mostra di riferimento in Italia, Ipack-Ima spa, che organizza IPACK-IMA 2009, sta lavorando al potenziamento delle caratteristiche già espresse due anni orsono, quando un visitatore su 4 è risultato di provenienza estera, con 124 Paesi rappresentati. In vista dell’eccezionale edizione del 2009, che vedrà il contemporaneo svolgimento in Fiera Milano di IPACK-IMA, Grafitalia, Converflex e Plast, è stata rafforzata la promozione estera con campagne mirate e road show in Egitto, Tunisia, Marocco, Emirati Arabi, Ucraina, Bulgaria, Serbia e Turchia. Ad oggi è già confermata la presenza di 120 buyers internazionali riuniti in 24 delegazioni ufficiali, oltre il doppio rispetto alla precedente edizione.

L’altra “I”, quella dell’integrazione, può contare sul forte radicamento di IPACK-IMA nel settore delle macchine e dei materiali per il packaging, che rappresentano circa il 25% dell’offerta merceologica. L’integrazione in atto nelle diverse filiere ha come denominatore comune in fiera il confezionamento e imballaggio, intorno al quale ruotano le componenti tecnologiche produttive della catena produttiva, dalla materia prima alle tecnologie di processo, dai materiali per il packaging alla logistica. Alcune aree troveranno rilievo particolare, come il Bevertech, dedicata all’innovazione nell’industria del beverage, e Labeltrack, interamente dedicata alle tecnologie per la tracciabilità dei prodotti.

In questo panorama, svetta il Grain Based Food, nell’ambito di una filiera industriale che vede IPACK-IMA in posizione d’eccellenza a livello mondiale. Il ruolo internazionale di IPACK-IMA è esaltato dalla scelta della FAO che ha individuato la manifestazione come luogo ideale per un congresso internazionale sul ruolo delle tecnologie di processo alimentare e di confezionamento nella lotta alla fame nel mondo. Una decisione che colloca questo autorevolissimo consesso internazionale nel “cuore” dell’evoluzione tecnologica dedicata all’industria alimentare, in particolare quelle  – di primaria importanza nella soluzione del problema alimentare a livello globale – per il processo e il confezionamento dei prodotti a base grano (Grain Based Food) e per l’industria molitoria. Va aggiunto che quest’evento, associato ad IPACK-IMA, rafforza il collegamento fra i temi protagonisti in IPACK-IMA e l’esposizione universale “Feeding the planet, Energy for Life”, che si terrà nel 2015 in Fiera Milano.

La fama mondiale per l’eccellenza delle tecnologie esposte trova riscontro nei numeri: all’edizione 2006 hanno preso parte oltre 1500 espositori e circa 50.000 visitatori, di cui il 26% provenienti dai mercati esteri. Ben il 56% dei visitatori, secondo le indagini svolte dagli organizzatori, fa parte delle alte gerarchie aziendali (titolari, amministratori, top manager), con un 26% di tecnici. Ben l’85 del totale dei visitatori ha potere decisionale, con un 42% che decide in autonomia ed il 43% che partecipa attivamente ai processi decisionali

INFOFLASH SU IPACK IMA

Obiettivo di IPACK-IMA è far incontrare domanda e offerta delle tecnologie di processo e confezionamento. È qui che fornitori di tecnologie food e non food da una parte, e industrie utilizzatrici dall’altra si incontrano, fanno business, si scambiano idee e opinioni, formano alleanze dando vita a una delle community più influenti del settore su scala globale.IPACK-IMA è nata nel 1961 e da allora non ha smesso di crescere intorno al suo asse fondamentale: l’integrazione. Come? Mettendo in relazione le varie fasi dell’attività industriale e aiutando a capire come rendere fluida ed efficace questa relazione. Oggi IPACK-IMA è una fiera di sistema, in grado di proporre soluzioni integrate per la gestione del prodotto, dalla lavorazione al confezionamento, fino alla sua destinazione nel punto vendita. È anche una questione di numeri: l’edizione del 2006 ha registrato ben 1.527 espositori. Sulla scena mondiale del packaging, l’Italia ha un ruolo da protagonista, e IPACK-IMA è il palcoscenico naturale dell’eccellenza del Made in Italy. IPACK-IMA è anche un evento sempre più aperto e internazionale: 1 espositore su 4 è un’azienda non italiana. Ciò che accomuna tutti gli espositori, indipendentemente dal passaporto, è il grado di soddisfazione: 82% gli espositori soddisfatti dell’ultima edizione.

+INFO: IPACK-IMA Spa
Maria Grazia Facchinetti Marketing & Communication Manager
Tel. +39.02. 3191091- fax +39.02. 33619826
ipackima@ipackima.it  ; www.ipack-ima.com

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —> packaging e tecnologie

NUOVA SEZIONE DOCUMENTAZIONE: —> packaging e tecnologie

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro × quattro =